Febbre ondulante da 8 mesi

mio padre di 87 anni persona estremamente attiva, ha passato l'inverno lamentando dolori alle articolazioni testa confusa difficoltà ad evacuare (poco e spesso non diarrea. da marzo circa.. ha avuto 2 volte la febbre,la prima curata con augmentin la seconda con levoxacin. ritorna la febbre faccio rx torace trovano un focolaio lo curiamo con rocefin x 12gg e bentelan x 3gg ( è un paziente TAO) finita la cura dopo 3gg di nuovo la febbre. ho fatto una serie di analisi del sangue x eventuali infezioni(brucella- mononucleosi ecc..) tutti esami negativi ho trovato solo ferro basso e sangue nelle feci. curandolo con levoxacin e rocefin siamo arrivati al ricovero in ospedale nel mese di luglio sempre con questa febbre ondulante (sale e scende da sola anche senza farmaci,al mattino sotto i 36° durante la giornata sale, la notte arriva anche a 38,8 39). in ospedale al policlinico prim x 15gg prima con sospetta endocardite lo curano con MERREM e LEVOXACIN ( abbassano la febbre fino ad eliminarla) fanno una TAC e trovano linfonodi di 15mm di diam max in sede lombo aortica e paracavale e retrocrurale, linfonodi calcifici all'ilo epatico, al torace in sede mediastinica anteriore loggia di barety e retrocarenale, al cranio lesioni nodulari sub centroimentriche si segnala marcato ispessimento dell'ultima ansa ileale e di alcune anse dell'ileo pelvico con addensamento dei piani adiposi. sospettano una tubercolosi e ci mandano al riuniti in malattie infettive. qui dopo aver escluso la TBC, in considerazione di dati microbiologici, emocultura positiva per corynebacterium striatum trattato con linezolid 600mg x 2 con rapido e stabile sfebbramento e trattato inoltre nel sospetto di lesioni micotiche encefaliche con anidulafungina 200mg 1° giorno e 100 mg die dal 2°giorno . ripetono TAC con MDC con esito quasi come l'altra, in più trovano ispessimento parietale di un ansa verosimilmente ileale con attenuazione del segnale del tessuto adiposo circostante e locoregionale, concomita modesto insudiciamento peritoneale con falda fluida nel douglas. fanno una rettocolonoscopia con esplorazione estesa sino agli ultimi 30cm di ileo, trovando la mucosa ileale edematosa, granulosa, segnata da ulcerazioni asimmetriche, biopsia con esame istologico negativo, colon regolare. non fanno risonanza magnetica perchè portatore di protesi valvolare aortica meccanica. dimettono con diagnosi: sepsi batterica -fibrillazione atriale cronica-ileite-fibrosi polmonare- lesioni encefaliche multifocali ad etiologia non definita.torna a casa sfebbrato con terapia x 7gg di zyvoxid c.600mg 1 matt. e 1 sera sporanox c. 100mg una c. x 2. finita la cura dopo 3 gg ricompare la febbre. E' una persona anziana ricoverarlo di nuovo!? dove? è stanco e stremato ed io non sò più cosa fare,vorrei un vostro parere e aiuto. se non sono stata chiara e volete altri chiarimenti vi prego di chiedermeli. un ringraziamento anticipato di cuore.
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Gentile utente,
Intende dire che le biopsie ileali dell'ileite ulcerativa hanno avuto esito negativo?
Resto perplesso.

Cordialmente

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
così han detto i medici. io non ho letto personalmente il risultato. La cosa per la quale invece io resto perplessa è il fatto che nessuno mi ha dato una cura per questa ileite, che, potrebbe essere la causa della febbre o sbaglio!??
[#3]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Certo che sì, ha centrato, a mio avviso, la questione.
[#4]
dopo
Utente
Utente
Come potremmo tentare di curarla allora?
[#5]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 516 63
Vi consiglierei di far valutare la situazione ed il paziente
ad un gastroenterologo,
sicchè possa gestirla e trattarla al meglio.

Cordialmente

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio