Dolore stomaco continuo da mesi

Buongiorno, sono una ragazza di 34 anni, alta 163cm per 47kg, scrivo qui per un parere in più sulla mia situazione.premetto che a causa di una mononucleosi sintomatica ho eseguito molti controlli poiché il mio medico di famiglia non ha immediatamente inquadrato la malattia, pertanto in 6/7 mesi ho eseguito 4 volte esami del sangue con emicromo completo, analisi tiroide e fegato, celiachia, parassiti intestinali, ho fatto una ex del torace e un'eco addome con visita gastroenterologica, tutto lo screening cardiologico approfondito (eco, test da sforzo, holter e visita) e finalmente il test per l'epstein barr. Tutti i controlli effettuati non hanno rilevato anomalie e il test per l'epstein barr ho finito per eseguirlo quando ormai la mononucleosi era guarita. Il mio problema pero resta questo: da quasi un anno ho tutti i giorni mal di stomaco, bruciore, senso di pienezza, la mattina mi sveglio con forte acido, sapore di sangue in bocca e mal di schiena in un punto preciso, centrale sinistro. Durante il giorno ho difficolta a mangiare, il cibo mi provoca dolore. Sono dimagrita molto e non prendo peso. Alla visita gastroenterologica la dottoressa non ha ritenuto opportuna la gastroscopia poiché nella mia famiglia non ci sono mai stati casi di cancro allo stomaco o ulcera. Ha riferito questi sintomi a gastrite con reflusso. Non sto seguendo terapie ora, ho preso per 40 giorni ormeprazen 20 me nessun cambiamento. Gaviscon non ha effetti. Nelle analisi del sangue emoglobina normale. Non ho eseguito test per helicobacter e sangue occulto. Non so più cosa fare, ho dolore forte tutto il giorno tutti i giorni da un anno.
[#1]
Dr. Roberto Rossi Gastroenterologo, Chirurgo generale, Chirurgo apparato digerente, Colonproctologo, Chirurgo d'urgenza 7,6k 206 7
La mononucleosi potrebbe essere parzialmente chiamat in causa per alcuni dei disturbi riferiti,anche perchè l'affezione recente può lasciare per qualche tempo dei reliquati. Per quanto riguarda la gastroscopia tale esame non deve essere mirato soltanto alla ricarca di patologie tumorali o ulcerose. Pertanto per inquadrare il problema sarà utile provare a sentire un nuovo parere gastroenterologico.

Dr. Roberto Rossi

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio