Utente
ciao a tutti.

vi scrivo per far luce su una situazione abbastanza spiacevole.

espongo il quadro della situazione sin dall'inizio.

ottobre fine 2011
avverto un dolore al testicolo, mi reco in ospedale e mi diagnosticano una leggerissima orchialgia e una sempre lieve prostatite che mi viene curata con:

30 giorni di ciproxin 1000
25 giorni di estratto di serenoa serpens 250mg
4 giorni di bentelan 1mg

passati i 30 giorni e ormai prossimi a dicembre i sintomi della prostatite ed orchialgia sono ormai spariti però avverto raramente la mattina appena alzato un senso di gonfiore e piccolo dolore nella parte bassa del fianco destro.

il dolore cresce sempre di piu finchè il 15 gennaio non mi operano di appendicite!!!

il dolore passa per i primi 20 giorni dopo l'operazione ma poi ricomincia ed aumenta giorno per giorno allorchè faccio le analisi ed i valori del fegato, colesterolo e trigliceridi risultano leggermente alti... il medico mi consiglia solamente di controllare le porzioni ed eliminare i cibi grassi.

circa i primi di maggio succede una cosa stranissima, mi viene un dolore a tutto l'addome e dopo aver defecato le feci erano di colore GIALLO LIMONE.

da li in poi le feci sono sempre state giallastre con "sassolini" bianchi di dimensioni circa 2mm e "sassolini" neri dell'ordine di 5decimi di mm (misure prese ad occhio).

il dolore sempre costante, decido di fare la visita dal gastroenterologo più elogiato (e pagato) della mia città e dalla colonoscopia risulta:
"si esplora il colon fino all'ultima ansa ileale dove sono presenti piccole rilevatezze della mucosa a superficie regolare come da IPERPLASIA LINGATICA"
...(volendo posso allegare foto se mi date il permesso)

il dottore mi ha detto che non ho nulla ma per sicurezza mi dice di fare le analisi (compresa celiachia) e li tutti i valori sono ritornati nella norma tranne:

proteina c reattiva = 3,5 (scala di riferimento 0-5 ma come detto dal medico dovrebbe essere sotto 1 quando non c'è infiammazione)

ves1 = 1 (scala 0-10)

ho anche fatto l'esame istologico di frammenti di mucosa nella zona ileale e da li è risultata la seguente diagnosi:

"lembi di mucosa intestinale con infiltrato infiammatorio linfofollicolare della lamina propria"


richiamo lo specialista e mi dice che non ho nulla come credeva e che la situazione è normale!

di prendere solamente colonir 1cps/die per 30 giorni!

attualmente le feci sono colme di muco, sono dure, di colore marrone chiarissimo e con notevole quantità di alimenti non digeriti...

ho potuto distinguere frammenti di carne, di verdure e semi vari ma per il dottore è tutto normale mentre nella mia vita non è mai successo nulla di tutto ciò!

ho pensato a qualche infezione intestinale ma non essendo dottore non mi permetto di fare diagnosi.

a voi la parola.

grazie in anticipo dell'attenzione.
Salvo

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Da una lunga esposizione emerge che la sintomatologia possa essere collegata ad una sindrome del colon irritabile. Anche in considerazione della negatività degli accertamenti.. Credo sia opportuno iniziare un percorso terapeutico in tal senso, ma con lo specialista gastroenterologo. Oltre alla celiachia valuterei l'altra importante intolleranza, quella al lattosio.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Sembrerebbe un colon irritabile.
Ha verificato l'intolleranza al lattosio?

Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#3] dopo  
Utente
non ho fatto gli esami delle intolleranze perchè controllo tutto quello che mangio e cerco sempre di evitare lattosio e glutine anche se non ne sono intollerante/allergico, da sportivo quale sono sempre stato ed ora purtroppo non riesco a riprendere la forma per via del morale a terra da mesi!

ogni qual volta palpo la zona dell'ileo (e spesso anche il resto della zona addominale) oltre al dolore che si irradia fin dietro la schiena sento anche che c'è qualcosa all'interno che si sposta... gas, liquidi... non capisco bene!

ho l'addome perennemente gonfio quando mangio qualsiasi tipo di carboidrato.. e meteorismo a non finire...

per questo colon irritabile come posso procedere per non avere piu i sintomi caratteristici? una cps di colonir non mi ha dato grande giovamento! addirittura oggi ho avuto anche un episodio di diarrea!

e per le palline biancastre nelle feci Gialle? cosa potrebbe causarle?

ma cosi, voi escludereste patologie riferite ad altri organi? o infezioni batteriche varie?

perdonatemi se mi permetto, ma un esame delle feci per indagare sulla composizione chimica delle palline all'interno delle feci potrebbe essere utile?


sono disposto a fare qualsiasi altra analisi più approfondita per poter escludere o confermare qualsiasi ipotesi perchè non riesco più a condurre una vita normale tant'è vero che questa situazione mi porta talmente tanto nervosismo che spesso non riesco a dormire!



grazie ancora delle risposte
Cordialmente
Salvo

[#4]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008


>> sono disposto a fare qualsiasi altra analisi più approfondita per poter escludere o confermare qualsiasi ipotesi <<

Però dice anche :

>> non ho fatto gli esami delle intolleranze perchè controllo tutto quello che mangio e cerco sempre di evitare lattosio e glutine anche se non ne sono intollerante/allergico, <<

Non le sembra una contraddizione non avere eseguito alcuni fra gli accertamenti base ?


Saluti


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#5] dopo  
Utente
potete consigliarmi oltre all'intolleranza al lattosio altri accertamenti cosi da fare tutto in un colpo? :)

grazie ancora

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Le due intolleranze riconosciute dalla medicina convenzionale: celiachia e lattosio.

Auguri

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Alcuni frammenti delle sue affermazioni:

<<palline biancastre nelle feci Gialle? cosa potrebbe causarle?...ma un esame delle feci per indagare sulla composizione chimica delle palline all'interno delle feci potrebbe essere utile?>>

<<ogni qual volta palpo la zona dell'ileo>>

si rileva la sua tendenza all'autodiagnosi,
pratica che non può essere nè utile nè sostenuta.

Una visita medica diretta è imprescindibile.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it