Utente
Carissimi dottori,

sono un ragazzo di 25 anni e dallo scorso agosto soffro di alcuni problemi di stomaco.
Premettendo che ho sempre avuto un po a che fare con l'acidità di stomaco in passato,da 3-4 mesi a sta parte sto avvertendo dei sintomi particolari mai avuti prima che mi stanno letteralmente tormentando.
Tutto è cominciato in "quella" sera di agosto in cui ho iniziato ad avere mal di pancia,nausea e forte dissenteria.Ho iniziato a sentire una continua nausea con "nodo" alla gola e continua sensazione di vomito che si attenuava una volta che andavo a scaricare in bagno gli attacchi di dissenteria.Comunque la sensazione di vomito rimaneva solo tale in quanto non ho mai vomitato.Questa dissenteria,accompagnata sempre dagli altri sintomi citati, è durata x poco più di un mese (in cui ho perso si e no 6-7 Kg)e sembrava non dovesse finire mai;intanto il mio medico mi ha dato da prendere degli antibiotici(Normix,2 al giorno x 3 giorni) e dei fermenti lattici pensando che poteva trattarsi di un'infezione,anche se dagli esami del sangue e delle feci non è risultato niente(ricerca di salmonella e infezioni varie;non ho fatto ancora ricerca Helicobacter)
Fatto sta che la dissenteria non si è più ripresentata,mentre gli altri sintomi li ho ancora tutt'ora purtroppo.
Il mio medico allora mi ha dato da prendere Riopan gel(2 al giorno,una dopo pranzo e una dopo cena) e Raxar(2 al giorno,una prima di pranzo e una prima di cena).Sono in questa terapia da un pio di mesi abbondanti ormai;all'inizio funzionavano alla grande,non sentivo più i sintomi una volta presi.Col passare de tempo,ultimamente sembrano funzionare un pochino meno in quanto sento che questi famaci stanno solo un po tamponando i sintomi ma che non riescono più ad eliminarli.Intanto,comunque,aggiungo che la fame non mi manca(anzi a volte mi fa sentire meglio) e ho ripreso 2-3 Kg.
Riferito ciò al medico mi ha appena dato da prendere una cura "più pesante" : Pantoprazolo una al mattino tutti i giorni.

Vorrei cercare di spiegare bene anche a voi ,cari medici,i sintomi(x me strani perchè non ho mai avuto una cosa del genere) che sto avendo per sapere cosa ne pensate:acidità\bruciore di stomaco,fastidiosissima sensazione di come se dovessi vomitare(alla fine non vomito mai,mai vomitato in sti 3 mesi) accompagnato talvolta da sensazione di pienezza anche x più ore la notte , nodo alla gola anche questo fastidioso,rigurgiti ed eruttazioni.
Tutto questo succede la sera tardi\notte anche per più ore.Ricordo che quando non prendevo ancora i farmaci che questi disturbi si presentavano a volte anche di giorno.
Non ho problemi a deglutire,però, quando sto mangiando e non.
Infine,negli ultimi 20 giorni ho notato un cambiamento dell'odore delle urine,anche se sono sempre chiare perchè bevo molta acqua.
Tra 20 giorni ho una gastroscopia.

Cosa ne pensate?


Grazie mille per la cortese attenzione

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Lei dice
<<acidità\bruciore di stomaco,fastidiosissima sensazione di come se dovessi vomitare(alla fine non vomito mai,mai vomitato in sti 3 mesi) accompagnato talvolta da sensazione di pienezza anche x più ore la notte , nodo alla gola anche questo fastidioso,rigurgiti ed eruttazioni.>>

mi sembra un quadro tipico della Mlattia da Reflusso Gastroesofageo.

La gastroscopia aiuterà a comprendere meglio il quadro.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dottore,la ringrazio per l'intervento.
Vorrei aggiungere che,se non prendessi i farmaci che sto prendendo(Riopan e domperidone) questi sintomi sono davvero "forti".Non arrivo mai al vomito ma sono sempre al limite..E ho passato più di una notte in bianco perchè avevo questa sensazione di pienezza,che da sdraiato sul letto(quando mi appresto a dormire la notte) è insopportabile e mi costringe ad alzarmi e provare ad eruttare per alleviare sensazione.
Mi ricordo un paio di mattine in cui mi sono risvegliato con ancora questa forte sensazione,ad un passo dal vomito.
Con i farmaci la situazione migliora..ma mi chiedevo per quanto ancora devo farne uso.forse per sempre?Se così fosse,la malattia da reflusso,è definitivamente curabile fino a farla sparire o ce la si porterà sempre dietro?
Infine,non c'è nessuna correlazione tra questi disturbi e le urine,ultimamente,maleodoranti?

Grazie mille

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Non c'è correlazione con le urine,
eventualmente faccia un esame completo delle stesse.

Il reflusso, se confermato (come sembra ipotizzabile per la sua decisa e positiva risposta alla terapia),
è legato a situazioni anatomiche non reversibili, seppur controllabili con terapia e norme igienico-alimentari.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Gentile Dottore,la ringrazio nuovamente per la disponibilità.
Per quanto riguarda la risposta alla terapia,mi sembrava più decisa all'inizio.Ora,a distanza di un paio di mesi circa di cura(sempre Riopan e Domperidone;Pantoprazolo non ancora),sembra essere un pochino meno decisa,perchè soprattutto quando mangio un po' più pesante, i sintomi un po' si ripresentano.
Sul Reflusso,sempre se confermato,assodato che non è reversibile.. ma con i farmaci è controllabile nel senso che ci sono buone possibilità che ,comunque,rimanga tale e stabile e non degeneri in ulteriori complicanze più serie?
Detto questo ora attendo la gastroscopia e aggiornerò.

Grazie mille ancora Dottore

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
E' patologia controlabile,
come ho già detto prevede anche "l'impegno alimentare" del paziente.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

riguardo alla Gastroscopia,bisognerebbe specificarlo a chi mi effettua l'esame se si vuole fare anche biopsia,ricerca Helycobacter.etc. oppure questi esami aggiuntivi sono già di norma compresi nell'esame endoscopico senza doverglilelo ricordare?

Grazie

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Deve ricordarlo,
possibilmente specificandolo sull'impegnativa,
oltretutto hanno un codice identificativo diverso da apporre.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

la ringrazio per l'informazione,perchè il mio medico,nonostante mi son preoccupato a fargli la stessa domanda, mi ha detto che,invece,non ci sarebbe bisogno di ricordarlo perchè "fan già tutto loro" e non mi ha segnato niente più sull'impegnativa oltre al codice "EGDS" senza appunto informazioni aggiuntive.
A questo punto io per sicurezza glielo ricorderò a voce, a chi mi effettuerà l'esame ,di fare anche quegli esami aggiuntivi che dicevo.
Siccome non vorrei proprio trascurare anche la ricerca Helycobacter,etc. Lei mi consiglia di tornare dal mio medico per far modificare quanto segnato sull'impegnativa?Sarebbe necessario?

La ringrazio molto per la disponibilità.

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Deve chiedere al centro di endoscopia a cui afferirà.

Potrebbe bastare aggiungere il codice specifico del test sulla ricetta rossa.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

grazie per l'aiuto.Andrò al centro in cui avrò l'esame,l'ospedale della mia città,e chiederò al centro prenotazioni(dove ho prenotato la prestazione) se si può modificare la ricetta aggiungendo i test.Spero siano comprensibili e che non ci saranno problemi da parte loro nel farlo.

Grazie mille!

[#11]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
... ma sì ... vedrà!

Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#12] dopo  
Utente
Gentile Dottore,

mi scusi,spero sia l'ultimo intervento che le chiedo prima della EGDS.

Cosa mi consiglia di fare,continuare a prendere gli antiacidi(Riopan gel) e il Domperidone fino al giorno prima della EGDS o è meglio sospendere già ora la terapia per non "falsificare" i risultati della stessa e della biopsia?
Indubbiamente io con i farmaci sto meglio,non vorrei sospendere la terapia ma se è necessario...

L'esame ce l'ho il 24 dicembre,vigilia di Natale ahimè.


Grazie mille

[#13]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Può, eventualmente, proseguire con il solo antiacido.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#14] dopo  
Utente
Buonasera Dottori,
finalmente è arrivato il giorno(dopo aver rinviato a causa delle feste) della gastroscopia.
Volevo chiedere: siccome io assumo una terapia abituale ogni giorno a basa di Hydrocortison e Florinef al mattino,pomeriggio e sera,posso prendere i farmaci anche il giorno stesso dell'esame nonostante si raccomanda di tenere lo stomaco a digiuno x 7-8 ore?
Io la gastroscopia la ho alle 10.40 di domani mattina.I farmaci ,al mattino, li prendo abitualmente alle 7.
Posso prendere i farmaci tranquillamente?

Grazie mille

[#15]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Può prenderli.

In verità il digiuno è riferito al cibo.


Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#16] dopo  
Utente
Gentili Dottori,

ho eseguito stamattina la tanto attesa, da me,gastroscopia e avrei il piacere di condividere con voi i primi esiti :
ESOFAGO : regolare per calibro e decorso.Mucosa regolare
CARDIAS : in sede con lieve ipocontinenza,linea zeta regolare
STOMACO : distensibile,pliche appianabili,lago gastrico limpido.Mucosa rosea lisci e regolare in fondo e corpo.In antro lieve iperemia prepilorica con una microerosione. Biopsie
PILORO : pervio
BULBO DUODENALE : distensibile,mucosa regolare
SECONDA PORZIONE DUODENALE : regolare,pliche duodenali ben rappresentate

CONCLUSIONI : lieve gastropatia microerosiva antrale

Tra meno di un mese aspetto il referto della biopsia e il test su ricerca HP.

Intanto vorrei sapere il vostro parere su questo primo referto ed in particolare cosa vorrebbero dire "lieve gastropatia microerosiva antrale" e "lieve ipocontinenza",per quanto riguarda il CARDIAS.

Grazie mille ancora per la disponibilità

[#17]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
L'incontinenza cardiale giustifica quanto le ho scritto in replica #1,
Inoltre si evidenzia una live gastrite erosiva,
che il suo curante di fiducia saprà trattare.


Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#18] dopo  
Utente
Gentile Dr. Quatraro,
la ringrazio molto per la continua disponibilità.
Il fatto che una gastrite,seppur lieve,sia erosiva e che si evidenzia una microerosione può considerarsi uno stadio avanzato di una "semplice\normale" ?
Cioè,quanto è grave il fatto che ci sia una microerosione?

Ancora grazie

[#19]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Non è particolarmente rilevante, oltre che di frequente riscontro.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#20] dopo  
Utente
Gentile Dr. Quatraro,
mi sono accorto ora che mi sono mangiato una parola nello scrivere.Scrivendo "può considerarsi uno stadio avanzato di una semplice\normale" intendevo una ,appunto,semplice\normale gastrite.
Ma penso che abbia intuito.

Molto gentile,la ringrazio nuovamente.Mi farò risentire per ulteriori aggiornamenti.

Buona serata

[#21]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Molto bene.

Saluti ed a risentirci
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#22] dopo  
Utente
Gentilissimo Dottore,

volevo aggiornare la mia situazione dicendo che,ho effettuato una nuova visita gastroenterologica per mostrare i risultati (che,in attesa dell'esame istologico, ho mostrato anche già qui in replica #16) della gastroscopia che ho effettuato in data 11.01.2013.

Il Gastroenterologo mi ha dato da prendere PPI a pieno dosaggio 1 cpr al die al mattino per 2 mesi.Poi ,per il mantenimento, PPI a basso dosaggio per altri 2 mesi + bustine di Riopan gel( 1 bustina x 2 al die).

Inoltre,oggi ho ritirato i risultati dell'esame istologico e la DIAGNOSI è questa :

Mucosa gastrica antrale con note di lieve flogosi ad impronta vasocongestizia ed iperplasia rigenerativa foveolare. Ricerca Helicobacter con esito negativo.

Gentilmente,vorrei sapere il suo parere sulla cura che mi è stata data da fare e sulla diagnosi dell'esame istologico.

Grazie mille

[#23]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
La diagnosi è di gastrite lieve,
Non è possibile
https://www.medicitalia.it/consulti/linee-guida-consulto-online/
nè corretto esprimere giudizi su una terapia assegnata, frutto di una visita diretta.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#24] dopo  
Utente
Mi perdoni.
Per quanto riguarda la diagnosi,assodato che si tratti di una lieve gastrite ,gentilmente cosa sarebbe una iperplasia rigenerativa foveolare ?

Grazie infinite Dottore

[#25]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
E' una descrizione istologica, tipica delle gastriti, della reazione delle ghiandole gastriche (foveole) all'insulto infiammatorio.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it