Utente 260XXX
Gentili medici,
a luglio avevo chiesto un consulto riguardo ad un calcolo di 4 cm nella mia colecisti completamente asintomatico.Mi avevate tranquillizzato dicendomi che non bisognava fare nulla.
Dopo pochi giorni ho fatto una visita da un epatologo che ha confermato la vostra diagnosi ,però ha aggiunto che c'era la possibilità di sciogliere il calcolo prendendo il deursil in dosi massicce.
Così mi ha prescritto il deursil da prendere secondo le modalità che vado,di seguito,ad elencare:una pillola deursil 300 mg a pranzo,una pillola deursil 300 mg dopo cena e due pillole di deursil RR da 450 mg la sera prima di coricarmi per un totale di 1500 mg al giorno.
Tenete conto che peso 50 kg.L'altissimo dosaggio mi ha spaventata ma l'epatologo mi ha tranquillizzata dicendomi che il farmaco non è dannoso per il fegato e che solo altissime dosi potevano sciogliere il calcolo.
Ero piuttosto scettica però mi sono attenuta alla terapia prescritta.
Ora dopo cinque mesi dall'inizio della terapia ho fatto un ecografia alla colecisti e sorpresa:il calcolo da 4 cm si è rimpicciolito fino ad 1 cm (in soli 5 mesi ha perso 3 cm!!!!!).Inoltre la cistifellea era perfetta.Inoltre gli esami del sangue che ho fatto erano perfetti.
Ora vista l'efficacia del trattamento,vi chiedo:ora che il calcolo è di un solo centimetro posso tenerlo di questa dimensione oppure devo continuare la terapia fino a scioglierlo completamente?
Vi chiedo questo perchè ho il dubbio che se diventa troppo piccolo può andare ad infilarsi nella via biliare scatenando una pancreatite.
Inoltre,continuare con dosi massicce di deursil mi può provocare danni al fegato?L'epatologo ha ribadito che non è dannoso e che l'acido in questione non è nemmeno un farmaco ma un acido fisiologico del corpo umano.
E' vero?
Voi cosa mi consigliate?
Tengo a precisare che in questi 5 mesi non ho avuto nessuna colica o dolore,anzi non sono mai stata così bene.
Vi ringrazio,anticipatamente, per le risposte

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Il risultato mi sembra eccezionale. Il farmaco non crea problemi, perô rimpicciolendosi ulteriormente il calcolo potrebbe dare qualche inconveniente. Soprattutto attorno ai 5 mm. Questo deve essere valutato dall'epatologo.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it