x

x

Fiacchezza, indigestioni frequenti

Soffri di stitichezza o diarrea? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Gentili dottori,
sono una ragazza di 22 anni e da sempre soffro di ''digestione delicata'' ossia, devo stare molto attenta alla quantità di cibo ingerito oltre che alla qualità... non mangio dolci confezionati, fritti, nè cibi grassi. Non ho mai fumato nè bevuto alcool. Non soffro di mal di testa nè vomito o diarrea e non ho un influenza da anni.
Generalmente sono in buona salute ma da un anno a questa parte mi capita occasionalmente di soffrire per diversi giorni di una fortissima fiacchezza, gambe stanchissime, una leggera sensazione di stomaco gonfio e dolente.. ma per lo piu a tirarmi giu è questa debolezza che non so da dove arrivi...

Nel 2012 mi è successo a Maggio e ad Agosto, e lo attribuivo al caldo... così la prima volta presi un integratore di vitamine, multicentrum e normotir (poichè soffro di un leggero ipotiroidismo con tiroide auto-immune) e dopo quasi 2 settimane mi passò tutto.. mentre la seconda volta non mi passava neanche con le vitamine... e si aggiunse il reflusso gastro esofageo.. alla fine scoprii di avere la gastrite e presi Gaviscon 2 volte al giorno...e mi passò quasi subito anche la stanchezza...

Ora da ormai 10 giorni sono ricominciati i sintomi di stanchezza, fiacchezza, gambe stanchissime e faccio fatica a studiare... stavolta non passa neanche con normotir e non so se provare a riprendere gaviscon oppure no, stavolta non sento il reflusso ma una specie di pressione a livello del cardias... e oltretutto siamo a gennaio..non posso piu dare la colpa al caldo..

La mia pressione sanguigna è generalmente bassa, tra 90 e 100 la massima e tra 50 e 70 la minima..
Talvolta anche quando mangio bene, ma magari mi piego male sul divano mi viene un indigestione accompagnata da violente vertigini che mi costringono a sdraiarmi immobile e durano dalle 3 alle 6 ore..

4 settimane fa ho fatto il test delle feci per il batterio helicobacter pylori, ed è risultato negativo..tempo fa avevo anche fatto test sulle intolleranze alimentari ed erano usciti i latticini, formaggi, dolci confezionati, cacao etc.. ma nonostante da molto io abbia eliminato quei cibi tendo spesso ad avere sensazioni di malessere..

Può essere quindi che il mio stomaco provochi i miei sintomi attuali?

Vi ringrazio per l'attenzione riservatami e spero possiate illuminarmi.

Cordiali saluti

Katy
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Ha mai pensato di rivolgersi ad un gastroenterologo ? Potrebbe trattarsi di una forma di intestino irritabile ma sarebbe utile un consulto specialistico. L'ansia potrebbe avere un ruolo ?

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentile Dr. Cosentino
la ringrazio per la sua risposta.
L'ansia fa parte ogni tanto della mia vita, di carattere sono emotiva e molto timida, quindi forse tutto questo non aiuta...
Sicuramente dovrei fare una visita da un gastroenterologo ma ho paura di fare la gastroscopia... come si svolge esattamente?

Cordiali saluti
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Ci sono due possibilità. Quella tradizionale, con strumento di circa 10 mm che viene fatto passare attraverso la bocca e che si pratica a seguito di sedazione per via endovenosa, e quella per via nasale, con strumento sottile che è molto richiesta dai pazienti per la sua minore invasività e che non richiede sedazione. Al link troverà due articolimd'interesse:

https://www.medicitalia.it/blog/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/495-la-gastroscopia-indolore.html

http://www.endoscopiadigestiva.it/spaw2/uploads/files/gastroscopia_trans-nasale.pdf


Cordiali saluti




Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio