Utente
Salve gentili dottori..sono un ragazzo di 24 anni e a settembre 2012 ho iniziato a sentire forti dolori nella parte sinistra dell'addome.Ho iniziato a fare i vari accertamenti:visita da un chirurgo che al tatto ha riscontrato presenza di materia e meteorismo;eco addome completo in cui tutto risultava nella norma;esami del sangue in cui l'unico valore un po piu alto risultava essere l'acido urico;visita da un gastroenterologo che sempre al tatto ha rilevato un colon contratto dando come diagnosi "colon irritabile".Quest'ultimo mi ha poi prescritto delle pillole che però dopo ben tre settimane di assunzione sembrano non farmi più alcun effetto.Infine ho fatto per tre giorni consecutivi l'esame delle feci con ricerca del sangue occulto risultato completamente negativo.Nessuno mi ha mai prescritto una colonscopia basandosi unicamente sulla palpazione.A questo punto volevo chiedervi se il colon irritabile può presentare dolori in zone differenti ovvero se essi possono "spostarsi" dalla parte sinistra alla parte destra dell"addome così come mi sta capitando in questi giorni e cosa più importante vorrei sapere se la ricerca del sangue occulto nelle feci per tre giorni consecutivi è sufficiente ad escludere patologie più gravi del colon irritabile diagnosticatomi.Attendo una vostra cortese risposta e vi ringrazio in anticipo.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
<<presenza di materia>> cosa significa?
I suoi sintomi richiamano il colon irritabile.
Il SOF insieme alla negatività degli esami da lei eseguiti dovrebbe tranquillizzarla.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la sua disponibilità dottore..dato che i lfarmaco che mi è stato prescritto "spasmomen somatico" non mi fa piu alcun effetto lei avrebbe qualcun'altro da consigliarmi per quest'infiammazione?

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Le linee guida del nostro sito non consento la prescrizione on-line
https://www.medicitalia.it/consulti/linee-guida-consulto-online/
"... evitare diagnosi e prescrizioni di esami/trattamenti, è illegale e deontologicamente scorretto..."
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Mi scusi non ne avevo preso visione.La ringrazio comunque per la sua disponibilità

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Di nulla, si figuri.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Salve dottore mi scusi se la disturbo ancora..dati i sintomi che le ho descritto in precedenza come può essere che abbia perso peso (4-5kg) da quando ho tutti questi dolori?Calcolando che ho sempre avuto fino ad ora periodi a prevalenza di stipsi e che solo in quest'ultimo periodo si è presentata la dissenteria.La ringrazio in anticipo per il tempo che mi dedica.

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Perdere in sei mesi, per stress o ridotto apporto, 4-5 kg. ci può stare.
Naturalmente sono valuazioni espresse con i limitimdella distanza,
occorre pur sempre la valutazione medica diretta.

Disrinti Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente
La ringrazio di cuore per la sua disponibilità.

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Si figuri.

Distinti Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Utente
Salve dottore mi scusi se la disturbo nuovamente ma avendo notato che risiedo nella sua stessa provincia vorrei sapere a quale ente o contatto telefonico rivolgermi per una visita specialistica svolta da lei privatamente se è possibile saperlo.In attesa di una sua risposta la saluto cordialmente.

[#11] dopo  
Utente
Salve dottore mi scusi se la disturbo nuovamente ma avendo notato che risiedo nella sua stessa provincia vorrei sapere a quale ente o contatto telefonico rivolgermi per una visita specialistica svolta da lei privatamente se è possibile saperlo.In attesa di una sua risposta la saluto cordialmente.

[#12]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Può accedere al seguente link

https://www.medicitalia.it/francescoquatraro/


Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#13] dopo  
Utente
Salve dottore scusi se la disturbo nuovamente ma lo faccio per informarla che ho eseguito il Breth test per lattosio e su una scala da 0a 25 è risultata un'intolleranza pari ad 80 di "grado severo" come riportato sul l'esito del test.Volevo quindi sapere,data la storia clinica da me sopra indicata,
a)come mai nonostante qst valore così alto la dissenteria non rientra nei miei sintomi?Le mie feci sono unicamente molli ma non ho avuto problemi di diarrea da quando mi hanno diagnosticato il colon irritabile.
b)parlando con mio medico curante nei giorni precedenti il test mi ha riferito che può anche essere diagnosticato un falso positivo per quanto riguarda questa intolleranza in quanto può esservi l'ipotesi della presenza di un qualcosa che renda alterata la flora intestinale.Può essere il mio caso?
c)infine,può capitare che questo valore risulti alto nei casi in cui vi sia un polipo o tumore che renda alterata la flora intestinale?
La ringrazio davvero per la sua disponibilitá e mi scuso ancora per le tante domande.
Cordiali saluti

[#14]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
a) Il fatto di essere intollerante non esclude che si possa essere affetti da colon irritabile,

b) non ravvedo motivi per pensare a falsi positivi,

c) non vedo legmi "tumorali".

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#15] dopo  
Utente
Grazie mille per la sua disponibilità dottore.Distinti saluti.

[#16]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Di nulla.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#17] dopo  
Utente
Salve dottore,lunedì farò la colonscopia come ultimo esame e volevo un'informazione:nella preparazione del giorno precedente l'esame c'è scritto che devo assumere 4 buste da 70 di self-esse disciolte in quattro litri di acqua e bere due litri dalle 20 alle 22 e i restanti litri la mattina del l'esame dalle 6 alle 8..Io ho la colonscopia alle ore 9 e non vorrei che assumendo gli ultimi due litri quella mattina io abbia urgenza di andare in bagno proprio mentre sono alla guida perciò volevo chiedere se posso modificare i tempi di assunzione e assumere i primi due litri dalle 18 alle 20 e i restanti due litri dalle ore 21 alle ore 23 per esempio..per poi rimanere comunque a digiuno fino al l'esame...attendò una sua risposta grazie dottore

[#18] dopo  
Utente
Salve dottore,lunedì farò la colonscopia come ultimo esame e volevo un'informazione:nella preparazione del giorno precedente l'esame c'è scritto che devo assumere 4 buste da 70 di self-esse disciolte in quattro litri di acqua e bere due litri dalle 20 alle 22 e i restanti litri la mattina del l'esame dalle 6 alle 8..Io ho la colonscopia alle ore 9 e non vorrei che assumendo gli ultimi due litri quella mattina io abbia urgenza di andare in bagno proprio mentre sono alla guida perciò volevo chiedere se posso modificare i tempi di assunzione e assumere i primi due litri dalle 18 alle 20 e i restanti due litri dalle ore 21 alle ore 23 per esempio..per poi rimanere comunque a digiuno fino al l'esame...attendò una sua risposta grazie dottore

[#19]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La "split dose" che le è stata consigliata è finalizzata a garantire con maggior certezza un'adeguata pulizia,
anche se non è detto (seppur con qualche dubbio percentuale in più) che anche il secondo schema possa funzionare.

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#20] dopo  
Utente
La ringrazio dottore buona serata.

[#21]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ricambio.

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#22] dopo  
Utente
Salve dottore ho fatto la colonscopia e le elenco qui la diagnosi:"l'esame è stato condotto fino nell'ultima ansa ileale.A questo livello si apprezza ispessimento tissutale di tipo ipertrofico ghiandolare.Biopsie."
Il medico mi ha riferito che sostanzialmente hanno trovato un ispessimento dovuto ad un'infiammazione.Data quindi quest'ultima,dalla biopsia cosa potrebbe risultare che sia affine all'ispessimento?Quali sono le patologie che procurano ciò che mi é stato diagnosticato?

[#23] dopo  
Utente
Salve dottore ho fatto la colonscopia e le elenco qui la diagnosi:"l'esame è stato condotto fino nell'ultima ansa ileale.A questo livello si apprezza ispessimento tissutale di tipo ipertrofico ghiandolare.Biopsie."
Il medico mi ha riferito che sostanzialmente hanno trovato un ispessimento dovuto ad un'infiammazione.Data quindi quest'ultima,dalla biopsia cosa potrebbe risultare che sia affine all'ispessimento?Quali sono le patologie che procurano ciò che mi é stato diagnosticato?

[#24] dopo  
Utente
Salve dottore ho fatto la colonscopia e le elenco qui la diagnosi:"l'esame è stato condotto fino nell'ultima ansa ileale.A questo livello si apprezza ispessimento tissutale di tipo ipertrofico ghiandolare.Biopsie."
Il medico mi ha riferito che sostanzialmente hanno trovato un ispessimento dovuto ad un'infiammazione.Data quindi quest'ultima,dalla biopsia cosa potrebbe risultare che sia affine all'ispessimento?Quali sono le patologie che procurano ciò che mi é stato diagnosticato?

[#25]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
<<ispessimento tissutale di tipo ipertrofico ghiandolare>>,
non è espressione di patologia.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#26] dopo  
Utente
Si Dottore ho capito che non è una patologia,infatti le chiedevo dato che mi hanno trovato una infiammazione intestina,la biopsia fatta a cosa serve se uscisse positivo?

[#27]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
<<sostanzialmente hanno trovato un ispessimento dovuto ad un'infiammazione>>,
dov'è l'infiammazione?
quale è la diagnosi finale nel referto endoscopico?
può riportare l'intero referto, integralmente?
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#28] dopo  
Utente
Dottore il referto riporta le parole che le ho scritto in virgolettato in precedenza.""l'esame è stato condotto fino nell'ultima ansa ileale.A questo livello si apprezza ispessimento tissutale di tipo ipertrofico ghiandolare.Biopsie."
Nient'altro

[#29]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Pertanto è tutto rinviato al responso istologico.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#30] dopo  
Utente
Quindi cosa potrebbe risultare se uscisse positivo?

[#31] dopo  
Utente
Cioè cosa significherebbe che questa infiammazione è dovuto da qualche tumore o patologie simili?mi scusi dottore per tutte queste domande ma ho tanta paura del risultato della biopsia.

[#32]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Comprendo le sue ansie ma la sua domanda è imprecisa,
e non può essere evasa,

... <<positivo>> in che senso?
Le problematiche infiammatorie, ad es., possono essere varie sia per grado che per tipo di infiammazione.

Inoltre le ho già scritto che
<<ispessimento tissutale di tipo ipertrofico ghiandolare>>,
non è espressione di patologia.


Deve avere la pazienza di attendere.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#33] dopo  
Utente
Grazie di tutto dottore,appena avrò l'esito della biopsia le farò sapere.Buona giornata.

[#34]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Buona serata a lei.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#35] dopo  
Utente
Salve dottore ho avuto l'esito della biopsia e le riporto qui tutto quello che leggo in modo che lei possa cosi darmi la sua opinione.
Sospetto clinico:
Ileite di n.d.d
Reperto macroscopico:
Alcuni frammenti
Diagnosi:
Frustoli di mucosa ileale non orientati esenti da alterazioni di rilievo e comprendenti numerosi follicoli linfatico.
Questo è tutto dottore.In parole piu semplici cosa significherebbe?Vi è qualcosa di anomalo?Qualcosa che possa far insorgere patologie gravi?E la diagnosi è conseguenza dell'infiammazione che dicevano di aver rilevato?E come ultima cosa in caso cio che riporta la diagnosi significhi che tutto è nella norma potrebbe essere che l'infiammazione che avevano visto durante la colonscopia fosse dovuta all'intolleranza al lattosio che è risultata essere pari a 80 su una scala da 0 a 25?
Mi scusi come per tutte le domande e la ringrazio per la sua grande disponibilità.Buona serata dottore.

[#36]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Così come la descrizione di
<<ispessimento tissutale di tipo ipertrofico ghiandolare>>,
non è espressione di patologia,
parimenti
l'esito istologico
non è espressione di patologia.

Auguroni
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#37] dopo  
Utente
Buongiorno dottore,vorrei avere dei chiarimenti,il gastroenterologo che ha preso visione del l'esito della biopsia ha sostenuto non vi sia alcuna patologia come lei aveva precedentemente affermato.Ha quindi diagnosticato colite spastica senza fare ulteriori visite.A questo punto vorrei sapere se la colite spastica puó provocare dolore nella zona addominale superiore sinistra precisamente sinistra allo sterno?E infine,questo dolore puó essere continuo così come lo è per me da ormai un anno?Attendo un cortese chiarimento,la saluto cordialmente.

[#38]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non esiste un punto preciso del dolore addominale legato al colon irritabile,
sindrome multiforme sul piano sintomatologico.


Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#39] dopo  
Utente
Quindi può anche essere che il dolore si presenti nella zona da me descritta?Perche temevo che a quel livello non potesse dar sintomi il colon irritabile.Mi scusi se insisto dottore infine ci terrei a sapere se può durare tutto questo tempo e ogni giorno la sintomatologia.Grazie

[#40]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Nel colon irritabile,
tempi, durata e localizzazione del dolore,
non sono esattamente prevedibili.

Il suo gastroenterologo certamente gliene avrà parlato.


Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#41] dopo  
Utente
Salve dottore le scrivo dopo tanto tempo per avere cortesemente ancora una volta in suo consulto.Dopo l'esito della biopsia ho continuato ad avvertire dolori all'altezza dello stomaco.Ho deciso così di andare in cura da un gastroenterologo che affermava che i dolori fossero dovuti a reflusso gastrico,a presenza di aria nello stomaco e alla produzione di acidi in eccesso.Mi ha quindi prescritto Esoxx,Riopan e Levopraid per le varie sintomatologie..dopo circa un mese i dolori erano scomparsi e ho sospeso la cura in quanto mi era stata prescritta per 4 settimane.A distanza di un mese peró ecco che il dolore perenne e costante allo stomaco si è ripresentato.A suo parere la cosa è dovuta alla sospensione della cura e dovrei per questo ricominciarla?Oppure devo fare maggiori accertamenti per capire di cosa si tratti?Se così fosse a quale ipotetica patologia potrebbe riportare la mia sintomatologia?

[#42]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Il reflusso è patologia cronica, andrebbe dimostrato possibilmente con gastroscopia.

Circa le iniziative sul piano terapeutico le rammento la replica #3.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#43] dopo  
Utente
Grazie mille per il suo consulto,mi scusi ancora,riguardo la gastroscopia lei pensa sia necessario farla per avere una conferma maggiore riguardo al reflusso oppure sospetta qualcos'altro?la mia paura maggiore che può trattarsi di qualche patologia più seria di tipo terminale perché nn mi spiego come può un reflusso esofageo darmi un problema del genere senza sentir nessun bruciore a livello dell'esofago ma solo"bruciore-dolore"a livello dello stomaco.Grazie ancora Dottore.

[#44]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Una "paura" immotivata ... non ha senso,
mentre il reflusso va dimostrato.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#45] dopo  
Utente
Perché secondo lei Dottore nn dovrei"avere paura"?il mio medico curante ha detto di sottopormi all'esame delle feci per l' helicobacter.Se uscisse positivo mi dovrei preoccupare?La ringrazio infinitamente Dottore.Buona giornata.

[#46]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Continuo a dissentire dalle sue ansie,
se anche risultasse positivo l'HP
deve semplicemente eradicarlo.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#47] dopo  
Utente
Salve Dottore,le scrivo per avere ancora un suo parere.Oltre hai dolori da me citato nei testi precedenti adesso percepisco un dolore sotto la scapola sinistra come se qualcosa facesse pressione..avvolte il dolore scende verso il rene ma sempre sul lato sinistro..si attenua solo quando sono disteso..secondo lei si tratterebbe sempre di stomaco?infinitamente grazie.

[#48]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ritengo di no, ma è ovvio che occorre visitarla.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#49] dopo  
Utente
Salve dottore ho avuto l'esito dell'esame riguardante la presenza di helicobacter pylori ed è risultato negativo..il dolore allo stomaco risulta leggermente attenuato ma è ancora presente e molto fastidioso quello dietro la schiena al di sotto della scapola sinistra..secondo lei posso stare tranquillo ora che ho avuto questo risultato oppure potrebbe esserci sotto qualcosa di più grave di cui preoccuparsi?La ringrazio dottore buona giornata

[#50]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Tranquillo.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#51] dopo  
Utente
Buonasera Dottore,ieri ho ritirato le analisi del sangue dove hanno riscontrato l'acido urico a 9.1 quindi come lei a capito un po' alto,ma per il resto dell'esame è perfetto compreso l'esame delle urine.Le scrivo per dirle che nn accuso nessun tipo di dolore o gonfiore riguardo l'acido urico.Vorrei sapere da lei per quale motivo è così alto nonostante sono un ragazzo di 25 anni?Il dolore allo stomaco può centrare con l'acido urico alto?Grazie.

[#52]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
L'iperuricemia è una condizione dismetabolica,
per la quale esistono consigli dietetici opportuni
che potrà concordare con il suo curante.

Al momento escluderei legami con le sue gastralgie.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#53] dopo  
Utente
Grazie per la cortese risposta.mi allarmavo perché il mio curante insisteva nel dire che se si fosse trattato di gotta per colpa dell'alimentazione doveva esserci un'altro valore alto che io nn ho..è vero quello che dice?

[#54]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La diagnosi di gotta è clinica.

Vorrei sottolineare che lo scopo dei consulti è l'orientamento del paziente,
e non l'opinabilità o meno di iniziative e/o affermazioni del medico che ha effettivamente in cura il paziente.

Riterrei concluso il presente consulto che ha ormai raggiunto un esuberante numero di repliche.
Potrà, come sa formulare, in caso di necessità, una nuova richiesta di consulto.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it