Utente
Salve,
Ho 39 anni, sono longilineo e peso nella norma.
Ho fatto stamattina una EGDscopia per sospetto reflusso gastrico, il referto e' il seguente:
"Esofago normale per dimensione e calibro. Giunzione esofago-gastrica in sede. Cardias ampiamente incontinente. Stomaco normale per morfologia e caratteri della mucosa. Secrezione acido-peptica mista a bile. Piloro normoconformato. Il bulbo e la seconda porzione duodenale non mostrano alterazioni degne di nota."

Dal l'esame il dottore mi ha confermato la problematica di reflusso e mi ha proposto omeprazolo 20mg mattina e sera per 28 giorni, poi abbassare il dosaggio a 10mg e pian piano cercare il dosaggio minimo, sempre in associazione a graviscon advance dopo i pasti.

Che ne pensate? Siete concordi con la cura?

Dato che prendo eutirox la mattina che tempistiche devo rispettare per non avere interazioni o cattivi assorbimenti?

Omeprazolo quanto tempo prima dei pasti va preso?

Ho letto che a lungo termine gli antiacidi possono portare a problemi di carenza vitaminica, che posso fare per evitarlo?

Grazie per le risposte.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica


>> Che ne pensate? Siete concordi con la cura? <<

Concordo con la terapia ed il farmaco va preso almeno 20-30 min prima di colazione o cena. Per quanto concerne l'assorbimento della vitamina è sufficiente un'alimentazione variegata.


Cordialmente


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la risposta, per quanto riguarda l'eutirox la mattina lo posso prendere insieme all'omeprazolo oppure è meglio prenderlo prima per non compromettere l'assorbimento?

Un'altra cosa, ma la cura andrà fatta a vita? Eventualmente anche il gaviscon dovrò prenderlo per sempre o al bisogno?

Grazie.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il farmaco per la tiroide lo può prendere prima. E' difficile dire se la terapia dovrà essere continuativa. Questo dipende dai suoi sintomi e da come risponde alla terapia.

Cordiali saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Volevo sapere a cosa può essere dovuta la presenza di secrezione acido-peptica mista a bile, al momento dell'esame ero a digiuno da circa 12 ore.
Inoltre per il cardias non ci sono altri tipi di cure oltre alla chirurgia?
Se effettivamente il reflusso è dovuto al cardias che non chiude bene ho l'impressione che forse è più utile il gaviscon che l'omeprazolo, sbaglio?

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La secrezione gastrica è sempre presente e per la terapia del reflusso in ordine si va dalla terapia medica (con gli IPP e non con i soli antiacidi) alla terapia chirurgica.

Ecco un articolo di chiarimento sulla problematica:

https://www.medicitalia.it/minforma/chirurgia-dell-apparato-digerente/954-reflusso-gastroesofageo-terapia-medica-o-chirurgica.html


Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Salve, sono 3 giorni che seguo la cura con omeprazolo 20mg mattina e sera e gaviscon dopo i pasti, stasera andando di corpo ho avuto molta difficoltà, le feci erano durissime e non sono riuscito ad espellerle nonostante un grosso sforzo, mi sono dovuto aiutare con un clistere.
La stessa cosa mi successe a gennaio sempre dopo pochi giorni di omeprazolo(però 10mg solo la mattina), è una coincidenza oppure è proprio il farmaco che mi causa questo effetto?

Inoltre vorrei sapere se il gaviscon la sera conviene prenderlo subito dopo cena oppure prima di coricarmi che dovrebbe essere la fase peggiore per l'eventuale riflusso notturno.
Grazie.

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Il farmaco potrebbe creare problemi intestinali, mentre l'antiacido può prenderlo prima di coricarsi (e anche dopo cena se va a letto molto tardi).


Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Quindi mi consiglia di continuare con omeprazolo oppure dovrei provare qualche alternativa se i problemi intestinali divessero continuare?
Grazie

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Proverei, chiedendo al suo medico, di modificare l'inibitore PP.

Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Capisco, lunedi sentirò il mio medico e le farò sapere, grazie per le risposte.

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Di nulla e buona domenica.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente
Aggiornamento sulla situazione dopo 5 giorni di cura.
La notte continua come prima ad andare bene, non ho fastidi, durante il giorno sento un fastidio in gola acidulo e qualche colpo di tosse (di notte nulla).
Per i disturbi ad andare di corpo (feci durissime) ho sentito il medico che non è d'accordo a cambiare tipo di farmaco ma mi ha detto di prendere Levolac sciroppo (a parer suo lansoprazolo e simili mi darebbero gli stessi effetti) e continuare la cura per finire le 4 settimane previste.
Che ne pensate?

[#13]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Che il suo medico non può essere contraddetto.....


Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#14] dopo  
Utente
Ok seguirò le indicazioni del mio medico anche se sinceramente ancora mi sfugge il senso di questa terapia di attacco di 4 settimane, a cosa serve se non ho lesioni all'esofago? Finite le 4 settimane il cardias sarà sempre incontinente per cui non sarebbe più corretto utilizzare soltanto antiacidi per le ore notturne?

[#15]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La terapia non modifica il cardias che è un'alterazione anatomica è rimane tale.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#16] dopo  
Utente
Quindi diciamo gli IPP servono in casi come il mio solo per non causare danni all'esofago e alle vie respiratorie?
Grazie.

[#17]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Esatto.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#18] dopo  
Utente
Grazie, la terrò aggiornata alla fine della cura iniziale.

[#19]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Bene. A risentirci.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#20] dopo  
Utente
Salve,
dopo due settimane di cura (omeprazolo 20mg mattina e sera e gaviscon dopo i pasti) non ho notato nessun tipo di cambiamento, ho sempre la sensazione di acido in gola (leggera a dire il vero) e la necessità frequente di schiarirmi la voce unita a qualche colpo di tosse specialmente la mattina appena svegliato.
Porto a termine la cura per i 30 giorni previsti oppure la cura non sta portando nessun tipo di beneficio?
A breve vi aggiornerò sul referto dell'esame istologico.

[#21]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Credo che la cura sia insufficiente a controllare il reflusso.

Saluti.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#22] dopo  
Utente
Secondo lei cosa dovrei fare? Visto che con la gastroscopia hanno trovato della bile nello stomaco potrebbe essere il mio un caso di reflusso biliare piuttosto che gastrico? Inoltre il fatto che non ho sintomi notturni, dormo bene e non ho tosse come si spiega?
Vorrei inoltre aggiungere che da qualche tempo ho un dolore al fianco destro non fisso che si accentua quando sto piegato in avanti, ho fatto un'eco addome e analisi sangue completo ma tutto negativo, potrebbe essere sempre collegato ai disturbi gastrici oppure è più qualcosa a livello di colon? Che esami mi consiglia di fare?
Mi scuso per la lungaggine.

[#23]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008


>> ho sempre la sensazione di acido in gola (leggera a dire il vero) e la necessità frequente di schiarirmi la voce. <<

Nel sospetto di un reflusso con sintomi extraesofagei la terapia con IPP dovrebbe essere di 40mg x 2 per 60 gg. Ma deve essere il suo medico a condividerla. Anche la presenza di bile deve essere considerata e trattata.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#24] dopo  
Utente
La presenza di bile come viene trattata? Lei come vede un eventuale intervento per correggere il cardias? Dato che ho 39 anni dover prendere a vita un sacco di medicinali mi pesa parecchio, già prendo l'eutirox tutte le mattine e lo xatral 10 tutte le sere.........
Grazie per la disponibilità.

[#25] dopo  
Utente
Appena ritirato esame istologico che risulta positivo per helicobacter e per una lieve gastrite.
Il dolore al fianco destro potrebbe dipendere da questa gastrite?
Per l'helicobacter devo fare una cura specifica?
Grazie.

[#26] dopo  
Utente
Per la precisione il referto dice:"frammento di mucosa gastrica di tipo antrale con gastrite cronica lieve focalmente attiva (score 1). Positiva la ricerca di H.P."

Che significa focalmente attiva? È giusto fare la terapia per eradicare h.b.?

Grazie

[#27]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si tratta si una gastrite, ossia di una infiammazione della mucosa che nel suo caso è attiva solo in modo focale e non diffuso. Non è tassativo eliminare l'Helicobacter.


https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1051-helicobacter-pylori-come-eliminarlo.html



Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#28] dopo  
Utente
Se sostituissi omeprazolo con pantoprazolo le quantità rimangono invariate? Cioè 20mg di omeprazolo equivalgono a 20mg di pantoprazolo?

[#29]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Certamente.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#30] dopo  
Utente
Invece di prendere gli IPP prima di colazione e prima di cena potrei prenderli prima di pranzo e prima di coricarmi?
Grazie e scusi per le numerose richieste.

[#31]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non è la stessa cosa ... Vanno presi ogni 12 ore e prima di colazione o cena.

saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#32] dopo  
Utente
Ogni 12 ore immagino solo per il primo periodo di cura a dosaggio pieno, poi passando al dosaggio inferiore vanno presi sempre ogni 12 ore oppure basta una ogni 24?

[#33]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Sempre ogni 12 ore anche a dosaggio ridotto.

Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#34] dopo  
Utente
Ok grazie infinite.

[#35]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Di nulla. Auguroni.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#36] dopo  
Utente
La terrò aggiornata dopo la cura per l'helicobacter che farò all'inizio di maggio piuttosto che adesso perché esco da un periodo di debilitazione fisica e il mio dottore mi ha detto di rimettermi prima.

[#37]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Bene. A risentirci.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#38] dopo  
Utente
Un piccolo aggiornamento: da circa 2-3 giorni nonostante stia facendo ancora la cura con omeprazolo 20mg mattina e sera, gaviscon, letto alzato di 12cm e molta attenzione all'alimentazione, mi sembra che i sintomi siano peggiorati, mi sveglio in piena notte con la bocca impastata e la gola che mi sembra un misto di muco e acido ( a dire il vero non saprei con precisione se la sensazione è proprio di acido) però non ho ne' gola secca ne' tosse.
Durante il giorno le cose vanno un po' meglio.

Coaa mi consiglia di fare? Continuare con la cura per un altro mese e nel frattempo fare la cura per l'helicobacter?
Grazie.

[#39]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Continuerei la terapia e controllerei l'alimentazione serale.

Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#40] dopo  
Utente
Salve, oggi sono stato da uno specialista gastroenterologo e mi ha consigliato 6 settimane di pantorc 40mg la mattina poi altre 6 settimane pantorc 20mg a giorni alterni e gaviscon la sera prima di coricarmi. Poi tra 4 mesi esame breath test per l'helicobacter perché gli sembrava strano che ci fosse nell'esame istologico ma non in quello delle feci fatte due mesi fa!
Ma quello istologico non è sicuro al 100%? O ci sono possibilità di errore nella diagnosi? Se lo devo curare il batterio vorrei farlo il prima possibile, perché aspettare 4 mesi?
Per la cura che ne pensa?
Grazie.

[#41]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La biopsia gastrica può dare falsi negativi in quanto l'HP può avere una distribuzione a macchia nello stomaco. Il test del respiro &#279; quello più attendibile.

Saluto

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#42] dopo  
Utente
Nel mio caso però la biopsia ha dato esito positivo quindi dovrebbe essere sicuro al 100% che l'helicobacter è presente, giusto?

[#43]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Certamente, ma non da l'idea della carica batterica.


Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#44] dopo  
Utente
Invece il breath test riesce anche a dare una stima della quantità? In definitiva lei mi suggerisce di aspettare questi 4 mesi per poi fare il breath test ed eventualmente la cura eradicante?
Grazie infinite.

[#45]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Certamente.




Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#46] dopo  
Utente
Salve,
scrivo per un aggiornamento della situazione.
Ho terminato le 6 settimane con pantorc 40mg come da indicazione del gastroenterologo, da domani inizierò con 20mg a giorni alterni fino a fine giugno per poi sospendere e fare il breath test ad inizio agosto per eventuale eradicazione dell'helicobacter.
I sintomi del reflusso sono stazionari, non ho avuto grandi disturbi in questo periodo, però continua a persistere la sensazione di amaro-acido in bocca la mattina appena svegliato e sensazione di presenza di catarro in gola(non ho tosse e tantomeno secca). Per avere la certezza che tale sensazione sia dovuta al reflusso sarebbe opportuno fare qualche esame diagnostico tipo la ph-impedenziometria delle 24h?

A livello di interventi chirurgici ho letto che in alcuni ospedali, tipo i gemelli a roma, si utilizza una tecnica endoscopica per inserire nel cardias un materiale polimerico di nome enteryx, è una metodologia valida? Le chiedo questo perchè l'ipotesi di dover prendere ipp per il resto della vita, visti i possibili effetti collaterali, mi spaventa un pò.
Grazie.

[#47]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La ph impedenzometria è un esame utile nel suo caso, mentre l'impiego dell'Enteryx polimero &#279; stato abbandonato da anni per i rischi. Ne ho esperienza in quanto sono stato il primo in Italia ad adottare tale procedura.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#48] dopo  
Utente
Dopo circa 6 giorni di pantorc 20mg a giorni alterni ho riavvertito fadtidio retrosternale per cui il gastroenterologo mi ha detto di ripassare per 30 giorni a 40mg per poi abbassare 20mg però tutti i giorni fino a ottobre per poo rivalutare la situazione.
Secondo lei potrei provare a prendere 20mg la mattina e 20mg la sera invece che 40mg in una sola somministrazione la mattina? Dovrei avere copertura maggiore o sbaglio?
Grazie.

[#49]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Potrebbe anche utilizzare il 20 + 20.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#50] dopo  
Utente
Bene, proverò per un paio di settimane a prenderlo mattina e sera così da poter fare un confronto col periodo in cui invece prendevo 40mg solo la mattina.
Una curiosità: cosa ne pensa degli interventi in endoscopia per correggere il cardias (esophyx e affini)?
Grazie.

[#51]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Le tecniche endoscopiche per la correzione del reflusso ad oggi non hanno ancora .... convito. Per cui l'alternativa alla terrapia medica resta ancora quella chirurgica in laparoscopia.

Cordialmente



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#52] dopo  
Utente
Grazie per la sua disponibilità.
Ho un altro dubbio, nel mio caso potrebbe trattarsi di reflusso biliare(dalla gastroscopia risultava bile nello stomaco)? Sarebbe compatibile con il dolore retrosternale? Eventualmente come si diagnostica?
Grazie.

[#53]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La diagnosi del reflusso biliare è già stata fatta con la gastroscopia. Molto spesso il reflusso gastro-esofageo è di tipo misto, acido e biliare. I sintomi sono compatibili con il reflusso.



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#54] dopo  
Utente
Quindi la cura a base di ipp e antiacidi è valida anche per reflusso biliare o misto?

[#55]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Certamente. Eventualmente si può associare un prodotto a base di magaldrato per contrastare la bile (ovviamente parlandone con il suo medico).

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#56] dopo  
Utente
Ne parlerò con il mio medico.
Grazie infinite.

[#57] dopo  
Utente
Salve,
dopo il riacutizzarsi dei sintomi da reflusso prendendo pantoprazolo 20mg a giorni alterni sono ripassato a 40mg tutte le mattine. Dovrei continuare per altri 10 giorni circa per poi passare a 20mg per un mese.
In questi giorni non ho dolori retrosternali (che invece era presente sia prima dell'inizio della cura sia passando a 20mg a giorni alteni) però ho continuamente sensazione di acido in gola(specialmente alla mattina con bocca impastata).

Secondo lei sarebbe più opportuno provare ad aggiungere magaldrato alla cura (quindi sostituire gaviscon con riopan visto il reflusso biliare) oppure provare medicinali di tipo procinetico?

Ad oggi prendo pantoprazolo 40mg la mattina e gaviscon prima di andare a letto.

Grazie.

[#58]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Troverei utile il magaldrato ed un procinetico.Tenga conto inoltre delle norme alimentari antireflusso:

https://www.medicitalia.it/minforma/scienza-dell-alimentazione/787-il-reflusso-gastro-esofageo-a-tavola.html


Buona domenica.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#59] dopo  
Utente
Il magaldrato come alternativa al gaviscon da prendere prima di coricarsi o dopo ogni pasto?
Secondo lei dopo un periodo di cura più o meno lungo sarà possibile continuare solo con magaldrato e/o procinetici abbandonando gli ipp oppure mi devo rassegnare a prenderlo a vita?
Grazie e complimenti per l'articolo sul reflusso.

Buona domenica.

[#60]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ok per il magaldrato dopo i pasti e prima di coricarsi. Per la durata della terapia è proprio difficile stabilirlo adesso. Lo si potrà capire dopo un ciclo di terapia di almeno 60 giorni e dopo sospensione della terapia. Se i sintomi dovessero ripresentarsi allora la terapia dovrá essere ripresa.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#61] dopo  
Utente
Grazie dottore per le sue risposte.
Secondo lei dovrei prendere il magaldrato dopo ogni pasto quindi 4 volte al giorno (colazione, pranzo, cena e prima di coricarmi), non rischio un sovradosaggio?

Inoltre dovendo passare al pantoprazolo da 20mg la settimana prossima mi consiglia di prenderlo solo la mattina oppure spezzato in due somministrazioni mattina e sera?

Grazie ancora.

[#62]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Puô assumere il magaldrato se ha disturbi nonostante la terapia antisecretiva. Il pantoprazolo può prenderlo anche alla sera se ha disturbi notturni.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#63] dopo  
Utente
Bene grazie la terrò aggiornata.

[#64] dopo  
Utente
Salve, potrebbe avere un senso prendere alginato dopo i pasti e magaldrato prima di dormire?

Grazie.

[#65]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Se c'è qualche reale beneficio direi di si.

Saluti
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#66] dopo  
Utente
Diciamo che ad oggi che sto prendendo pantoprazolo da 40mg il fastidio che ho si presenta la mattina con bocca impastata e un leggero senso di acido in gola.
Visti questi sintomi proverò per tutta questa settimana a prendere l'IPP la sera (meglio prima di dormire o prima di cena?) e il magaldrato prima di dormire (alginato dopo i pasti al bisogno), vediamo poi come andrà passando al dosaggio 20mg per le successive 6 settimane.
Ho ancora forti dubbi sull'assunzione ottimale dell'IPP, meglio la mattina prima di colazione o la sera? Forse bisogna andare un pò per tentativi e provare......

un'ultima cosa: il mio medico curante mi ha dato dei campioni di sciroppo antireflusso NoReMiFa della Bracco che contiene anche simeticone, è il csao di rovarlo oppure meglio non mischiare troppo le carte aggiungendo un ulteriore farmaco?

Grazie infinite.

[#67]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
L'IPP va preso alla sera prima di cena se i disturbi sono prevalentemente notturni. Proverei il magaldrato al momento e successivamente l'altro antiacido.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#68] dopo  
Utente
Quindi mi suggerisce di invertire e prendere il magaldrato al bisogno dopo i pasti e l'alginato prima di dormire?

Una curiosità: auspicando di riuscire a tenere a bada i sintomi del reflusso magari facendo qualche ciclo di ipp ogni anno, secondo lei gli antiacidi dovrò prenderli a lungo termine? Non hanno effetti collaterali su reni/fegato? contengono alluminio e sodio per cui la cosa mi preoccupa un pò......

grazie

[#69]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Quello che conta ê la terapia con antisecretivi. Se non ha disturbi puô fare a meno degli antiacidi.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#70] dopo  
Utente
Ad oggi, prendendo pantoprazolo 40mg/die, l'unico disturbo che ho è alla mattina la bocca impastata e un leggero fastidio alla gola (senso di acido-dolciastro ma non fortissimo), non avverto invece i dolori retrosternali a causa dei quali ho iniziato la terapia.
Tra 6 settimane dovrò sospendere il pantoprazolo per 1 mese per poi fare il breath test per l'helicobacter, secondo lei è possibile tamponare un periodo così lungo con i soli antiacidi?

Grazie

[#71]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Personalmente non vedo il motivo per il test. L'helicobacter non ha alcuna influenza sul reflusso.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#72] dopo  
Utente
Sul reflusso no, ma dalla gastroscopia era risultata una gastrite, non potrebbe essere causata dall'helicobacter?
Inoltre eliminando tale batterio non si abbassa il rischio futuro di contrarre malattie più serie tipo ulcere o tumori? Mio padre è stato operato di ulcera circa 30 anni fa per cui non vorrei correre lo stesso rischio sinceramente.
La terapia eradicante può avere delle controindicazioni?

Grazie.

[#73]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Se è per la gastrite il concetto è diverso e la terapia eradicante non ha controindicazioni.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#74] dopo  
Utente
In teoria la gastrite non aumenta la produzione di acido e quindi peggiora gli effetti del reflusso?
Grazie.

[#75]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
????

Non comprendo.


Il refluso e' determinato dall'acido gastrico. L'eradicazione nel suo caso potrebbe essere utile a ridurre la gastrite (ma con la riduzione della gastrite aumenta la produzione di acido ....)


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#76] dopo  
Utente
Cioè una situazione con gastrite non aumenta la produzione di acido essendo uno stato infiammatorio?

[#77]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
La gastrite acuta puô essere determinata dall'aumento di secrezione acida (ma anche da farmaci, alcol, ecc.), mentre la gastrite cronica puô comportare una riduzione della secrezione gastrica.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#78] dopo  
Utente
Ah ok grazie per la precisazione. Dalla gastroscopia risultava una lieve gastrite......vediamo dopo la cura che succede.
Grazie e buona giornata.

[#79] dopo  
Utente
Un piccolo aggiornamento. Da lunedi dovrei iniziare le 6 settimane con pantoprazolo da 20mg. Ora sto finendo il periodo col dosaggio pieno a 40mg però ho come la sensazione di nodo in gola quando degludisco, non ho però i dolori retrosternali per i quali ho iniziato la cura.
Potrebbe essere che la cura sia insufficiente oppure sarebbe indicata una visita da un otorino-laringoiatra per valutare bene la situazione e capire se i fastidi attuali alla gola sono legati effettivamente alla mrge?
Grazie

[#80]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Credo sia utile continuare con la dose a 40 mg se accusa ancora disturbi.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it