x

x

I disturbi descritti potrebbero essere imputabili ad una patologia diversa dall'esofagite

Soffri di stitichezza o diarrea? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Buongiorno, da circa un mese avverto un bruciore nella parte anteriore della bocca e della lingua, sento le gengive sensibilizzate, alito pesante e, talvolta, un dolore sordo retrosternale. Descrivendo al mio medico questi disturbi, mi ha diagnosticato una esofagite e prescritto una cura con omeprazolo, da assumere al mattino, e sucralfato, da assumere dopo i pasti. Dopo due settimane, non avendo notato alcun miglioramento, il medico mi ha detto di sostituire l'omeprazolo con esomeprazolo, ma dopo una settimana non noto ancora miglioramenti; sembra solo diminuita la comparsa del dolore retrosternale, ma il bruciore in bocca non accenna a diminuire. Come dovrei comportarmi? Come mai la terapia con inibitori della pompa protonica non ha esito positivo? I disturbi descritti potrebbero essere imputabili ad una patologia diversa dall'esofagite? Grazie per la vostra risposta.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
I disturbi sono compatibili con un' esofagite, ma se non ci sono miglioramenti con la terapia è consigliabile esegure un accertamento endoscopico.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie per la sua risposta, mi chiedevo inoltre se esistono delle forme di esofagite che non rispondono al trattamento convenzionale e a cosa potrebbero essere dovuti i miei disturbi, qualora non si trattasse di esofagite. Nel frattempo prenoterò certamente una endoscopia.
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Non penserei adesso a cause diverse dall'esofagite: i sintomi sono fin troppo tipici. Probabilmente bisognerebbe raddoppiare la terapia. Attendiamo, comunque, la gastroscopia.

Cordialmente
[#4]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno, riscrivo poiché ho eseguito qualche settimana fa una gastroscopia, che ha rilevato una incontinenza del cardias. Il gastroenterologo mi ha prescritto la seguente cura, che sto seguendo da circa 4 settimane: Pariet 20 mg la mattina a digiuno e Gaviscon advance dopo i pasti. La sintomatologia si è abbastanza, ma non del tutto ridotta: avverto sempre un lieve bruciore in bocca e il dolore retrosternale a volte, soprattutto la sera. E' normale che non ci sia una remissione completa dei sintomi, ovvero devo abituarmi a convivere con questi disturbi, o esistono altre possibilità terapeutiche?
Grazie, cordiali saluti
[#5]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68,9k 2,2k 88
Solitamente il reflusso è cronico è la soluzione ė rappresentata dalla terapia antisecretiva che va assunta, se necessario, anche in modo continuativo..

Saluti

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio