Dispespia

salve signori dottori,sono una ragazza di 23 anni afflitta da un problema che è diventato praticamente quotidiano,molto fastidioso e invalidante,la digestione difficile.
mi spiego meglio nei dettagli,ammetto di essere un soggetto ansioso prevalentemente somatizzante viscerale,ma purtroppo il problema si presenta anche quando sono molto tranquilla,i sintomi sono pesantezza di stomaco,colon irritabile,nausea,acidità di stomaco,e reflusso.
preciso di essere affetta da 80 allergie alimentari,piu intolleranza al lattosio,cerco di essere sempre attenta nel limitare gli alimenti incriminati.
sono anche seguita da un terapeuta in psicologia e da nutrizionista
assumo levopraid,diazepam,e peridon
ho recentemente eseguito un rx completa del tubo digerente e endoscopia che non evidenzia nulla di anomalo se non note di reflusso gastro esofageo,
la cosa che più mi preoccupa piu è la forte perdita di peso,11 kg,per la mncanza d appetito che i sintomi mi portano ad avere
ho uno scarsissimo apporto calorico alimentare
cosa posso fare per migliorare la situazione?
altri tipi di procitenici o altri esami?
i procitenici li assumo regolarmente prima dei pasti ma alcune volte sono costretta a farlo anche dopo il pasto perchè il sintomo si aggarava
grazie anticipatamente
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28.8k 519 41
Le influenze della psiche sull'intestino non necessariamente avvengono contemporaneamente all'evento stressogeno.
La mancanza di appetito non si concilia con i riscontri diagnostici riferiti ) reflusso),
quanto invece con problemi in ambito psicologico che, determinando un ridotto apporto alimentare, sono responsabili del suo dimagrimento.

Cordialmente

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

L'allergia alimentare è una reazione eccessiva e immediata scatenata dal sistema immunitario verso un alimento: come si manifestano e quali sono i cibi responsabili.

Leggi tutto