Utente
Salve,
Il mese scorso ho fatto una colonscopia in seguito a dolori addominali e mucorrea, e dalla colon è risultata una colite microscopica causata dai linfonciti. Nell'ultima settimana sono stata male, ho avuto nausea e diarrea ogni qualvolta mangiavo qualcosa di sbagliato. Il mio gastroenterologo mi ha dato una cura con l'Asacol 800 da fare per 3 settimane.
Non convinta di questa cura ho voluto sentire il parere di un altro medico che mi ha diagnosticato una colite aspecifica e mi ha prescritto:

Protocollo terapeutico iniziale

Normix (cpr): 1 compressa 3 volte al giorno, mezz’ora prima dei pasti, per 4 giorni (dal 1° al 4° giorno). Poi, sostituire il Normix col Flagyl.

Flagyl 250 mg (cpr): 1 compressa 3 volte al giorno, mezz’ora prima dei pasti, per 5 giorni (dal 5° al 9° giorno). Poi, sostituire il Flagyl col Vermox.

Vermox 100 mg (cpr): 1 compressa al mattino e 1 compressa la sera, dopo i pasti, per 3 giorni (dall’10° al 12° giorno).

VSL-3 (bust): 1 bustina al giorno, a digiuno (ore 10.00 oppure ore 16.00), per 10 giorni (dal 1° al 12° giorno).

Protocollo terapeutico di prosieguo

Normix (cpr): 1 compressa 2 volte al giorno (30 minuti prima di pranzo e cena), per 3 giorni consecutivi al mese (dal 1° al 3° giorno del mese). Poi, sostituire il Normix col Ciproxin…

Ciproxin 500 mg (cpr): mezza compressa 2 volte al giorno (mattino e sera), per 3 giorni con-secutivi al mese (dal 4° al 6° giorno del mese). Poi, sostituire il Ciproxin col Flagyl…

Flagyl 250 mg (cpr): 1 compressa 3 volte al giorno (30 minuti dopo i pasti), per 3 giorni consecutivi al mese (dal 7° al 9° giorno del mese).

Citalopram (gtt): Iniziare con 2 gocce al giorno (la sera) ed incrementare di una goc-cia al giorno, fino ad arrivare al dosaggio di 6 gocce al giorno. Pro-seguire, quindi, con 6 gocce al giorno per 6 mesi.

Obispax (cpr): Mezza compressa al mattino e mezza compressa la sera, per 7 giorni. Poi, solo mezza compressa al mattino per altri 7 giorni. Quindi, sospendere l’assunzione del farmaco.

Il Citalopram mi è stato dato in quanto la nausea era scatenata anche da una componente soggettiva. Per il resto ho cercato gli altri farmaci su internet e non mi sembrano essere molto inerenti al mio tipo di colite, anche perchè non ho mai sofferto di diarrea se non negli ultimi giorni che ho mangiato di tutto e quindi credo di aver infiammato l'intestino.
Voi cosa ne pensate di questa cura?
Attendo vostre risposte.

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non mi sembra una terapia per una colite aspecifica, nè per la colite microscopica,
Può riportare l'esito istologico?
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente
Le riporto qui l'esame istologico:
SEDE:
1. COLON ASCENDENTE 2. SIGMA
DIAGNOSI
1. Frammenti di mucosa del grosso intestino con flogosi cronica ed impronta follicolare a tratti riacutizzata con presenza di linfociti intraepiteliali e con lieve fibrosi del corion subepiteliale.
2. Nel secondo prelievo la diagnosi è uguale alla prima.

Secondo lei la cura con l'asacol da 800 è giusta? Io la devo fare per 3 settimane.
Inizialmente l'avevo interrotta perchè c'era la presenza di feci bianche e mi sono un pò allarmata, la bile era leggermente più alta, ma il gastroenterologo mi ha rassicurata che non è nulla di grave.
Ora sono 4 giorni che lo prendo e già mi sono ricomparse quelle striature bianco - beige sulle feci, e nelle urine c'è una sottile polverina rossa. E' normale?
La ringrazio.

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Per le urine credo possa essere responsabile la Rifaximina,
ma conviene effetture un'esame delle stesse.

Non mi sembra vi sia chiara evidenza di colite microscopia.

Non riesco a comprendere il razionale di un utilizzo di antimicrobici, antiprotozoari, antiparassitari, etc. per una colite "aspecifica".

Converrà richiedere lumi al suo prescrittore.
Mi aggiorni se riterrà.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente
Dottore secondo lei perchè non c'è evidenza di una colite microscopica? Nel referto si dice dei linfociti nella mucosa intestinale.
Inoltre lei crede che l'Asacol sia adatto come terapia?
Grazie ancora!

[#5]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
La presenza di tali cellule non è spiccata come altrimenti sarebbe stato segnalato oltre che certificato dall'istopatologo.

La terapia è difficilmente opinabile online poichè è legata alla diagnosi od all'ipotesi diagnostica del suo curante (generico o specialista che sia), derivante da visita diretta, conoscenza del paziente ed accertamenti effettuati.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente
Ok dottore, la ringrazio è stato molto chiaro.
Volevo chiederle un'ultima cosa: l'Asacol mi crea delle feci con delle striature bianco beige. Devo preoccuparmi o posso strare tranquilla?
Grazie mille.

[#7]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Può stare tranquilla.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente
Bene, per me è un gran sollievo.
Questa mattina stavo leggendo dell'Escherichia coli, e ho visto che i sintomi più o meno corrispondevano ai miei (nausea di forte intensità, diarrea con presenza di muco, dolori al basso ventre, inappetenza e debolezza). Tutto ciò è durato più o meno 5 giorni. Può essere che avessi proprio un'infezione da questo batterio? In ogni caso la guarigione può essere anche spontanea?
Perchè io sono all'ottavo giorno di Asacol e non ho preso altro, e ora mi sento meglio riesco a mangiare,e non ho più diarrea. Inoltre ho fatto l'esame parassitologico in luglio e risultava tutto negativo.
La prego di illuminarmi perchè sono veramente confusa, e il mio specialista non mi informa più di tanto, per lui era solo molto strana la forte nausea da ricollegare alla colite microscopica Grazie mille e mi scusi per il disturbo.

[#9]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Credo che su una sindrome diarroica di ipotesi se ne possano fare tante,
pertanto eviterei (come sempre consiglio) di evitare "autodiagnosi" leggendo su Internet,
.... rischia di confondersi ancor più!

Trovo confortanti le sue parole
<<Perchè io sono all'ottavo giorno di Asacol e non ho preso altro, e ora mi sento meglio riesco a mangiare,e non ho più diarrea.>>
ovvero mi baserei su dati oggettivi, che in questo caso appaiono confortanti!

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it