Attivo dal 2011 al 2016
Salve Dottore,

da ieri ho delle fitte all'addome sinistro superiore.

Ecco come è andata:

-Ieri ho bevuto un sacco di thè più di un litro nel giro di mezz'ora e per di più freddo, anche se comunque lo bevevo piano.
-Dopo di un pò di tempo, ho iniziato ad avvertire delle fitte pungenti all'addome sinistro.
-Le fitte vanno via se sto seduto e quando mi alzo dopo alcuni minuti iniziano di nuovo; oppure cambiando posizione.
-Stanotte ho dormito tranquillo
-Oggi ho avuto anche le fitte ma sono iniziate solo nel primo pomeriggio.

Ora cosa può essere? Cosa potrei assumere? Andrebbe bene il buscopan per ridurre anche gli spasmi che mi vengono?

Poi da stasera devo rifare un ciclo da 10 gg. di topster supposte che mi ha dato il mio urologo. Non è che forse andrebbe bene anche il topster?

E il carbone vegetale potrebbe aiutarmi in questo senso? Perchè oltre a questo sento che sono sempre gonfio.

Cordiali Saluti

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Il disturbo potrebbe essere dato dal meteorismo ed il carbone vegetale puô andare bene. In caso di dolore da spasmo puo' essere utile l'antispastico.

Cordialmente


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Attivo dal 2011 al 2016
Salve Dottore,

la diarrea che ho avuto la notte seguente a cosa può essere dovuta? Sempre dal meteorismo?

Riguardo a quello che le ho detto, se fosse una cosa molto più seria dovrei avere sempre fastidi, anche di notte per esempio, è così?

Grazie Mille

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Ha bevuto di fretta un litro e mezzo di the .... I disturbi possono essere giustificati. Tutto si normalizzerà.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Attivo dal 2011 al 2016
Salve e mi scuso se La disturbo ancora ma ho altre poche domande da farLe.

1) Questo problema può dipendere forse che mi si sia irritato il colon? Perchè la mattina appena sveglio non sento niente ed inizio ad avere problemi dopo aver mangiato.
2) Le feci molto scure possono essere dovute al carbone vegetale?
3) In quanti giorni dovrei passare meglio? Il buscopan solo da ieri pomeriggio lo sto prendendo. Possiamo dire di aspettare fino a lunedì, poi di prendere qualche misura?
4) Io prendo del paracetamolo per vari dolori. Per caso ci sono interazioni tra i due farmaci?

Cordiali Saluti

[#5] dopo  
Attivo dal 2011 al 2016
Salve,

aggiungo un altra domanda:

5) Io sto facendo una cura a base di antibiotico unixime, antibiotico ad ampio stretto. Ho letto che possono provocare una forma grave di colite pseudomenambrosa. Preciso che è un secondo ciclo di antibiotici dopo aver atteso un mese dal termine del primo come detto dal mio urologo x altri 15 gg. Quindi 15 gg., un mese di pausa ed altri 15 gg.

Nelle mie condizioni, posso continuare ad assumerlo oppure è meglio sospenderlo per evitare di aggravare il problema?

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
1: no
2: si
3: puô assumere tranquillamente il farmaco
4: no
5: può continuare il farmaco.

Buona domenica

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Attivo dal 2011 al 2016
Salve,

oggi mi è venuto un dubbio.

Può trattarsi di un problema a livello gastrico e non intestinale? Può darsi che mi sbagli, però:

1) I problemi, quindi le fitte e i dolori iniziano dopo circa 15-20 minuti dall'ingestione. Se fosse una cosa intestinale dovrebbe passare più tempo o sbaglio?
2) Sembra che con un antiacido la situazione migliori di più rispetto all'antispastico. Ovviamente è solo una sensazione.
3) Io da anni ho sempre problemi di reflusso gastroesofageo e più di una volta quando ho preso del tè ho avuto forti dolori allo stomaco però che sono passati nel giro di mezza giornata.

Riepilogando, spero che con il mio sproposito di martedì scorso non abbia creato un grandissimo problema.

La Saluto e Le Auguro Buona Domenica anche a Lei.

[#8] dopo  
Attivo dal 2011 al 2016
Salve,

oggi mi è sorto un altro dubbio sul mio problema.

Potrebbe trattarsi di pancreatite cronica?

-Io parecchi anni fa sono stato portato al pronto soccorso e mi hanno diagnosticato pancreatite acuta. Mi hanno dimesso dopo un giorno
-Se inarco la schiena il fastidio cessa. Ho letto potrebbe trattarsi di pancreatite.
-Inoltre ho letto che può colpire anche la schiena. Ed infatti io ho spasmi improvvisi alla schiena
-Parecchie volte ho nausea
-Feci sono normali e il mio peso è sempre uguale
-Sensazione di forte stanchezza anche dopo aver dormito parecchio.
-quando tosso o starnutisco mi corrisponde nell'addome dove ho fastidio

Aggiungo infine che mi è capitato a volte di fare delle abbuffate (a chi non capita) e di avere un fastidio esattamente alla stessa zona di adesso ma dopo qualche ora il fastidio è scomparso.

E aggiungo anche che le analisi fatte nel corso degli anni sono sempre state buone (ma l'ultima è di due anni fa).

Venerdì mi recherò dal mio medico di famiglia e spiegherò la situazione.

Saluti

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non credo proprio che i sintomi siano legati ad una pancreatite cronica. Su che base è stata in passato la sua pancreatite acuta ?

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Attivo dal 2011 al 2016
Salve,

semplicemente mi sentii male ed il medico di famiglia che mi visitò mi disse di andare urgentemente in ospedale perchè poteva trattarsi di appendicite, in quanto avevo i sintomi tipici di quest'ultima.

Ma invece sul foglio di dimissioni che purtroppo ho perso stava scritto pancreatite. Ed anche su altri verbali di dimissione da pronto soccorso è scritto "Pregressa pancreatite alcuni anni fa".

Ma comunque ad ogni medico che gli dico di aver avuto una pancreatite rimangono di sasso. Praticamente nemmeno loro sanno spiegarsi questa cosa.

E in tutti questi anni neanche io ho capito realmente cosa è avvenuto.

Dovrei richiedere la copia del verbale di dimissione per vedere precisamente cosa c'è scritto.

Lei invece cosa ne pensa?

Saluti

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
E' sempre utile avere la cartella clinica.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Attivo dal 2011 al 2016
Salve,

allora vuol dire che mi recherò in ospedale e farò richiesta delle cartelle cliniche quando sono stato ricoverato.

Riguardo al mio problema La volevo informare che a breve effettuerò un eco addome perchè consigliatami dal mio urologo. In questo modo potrò sapere se trattasi di problema intestinale o no.

Appena effettuerò l'eco La aggiornerò sulla mia situazione.

Per ora La ringrazio e La Saluto

[#13]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Bene. A risentirci.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#14] dopo  
Attivo dal 2011 al 2016
Salve,

ancora non effettuo l'eco addome. Ma volevo domandarle una cosa:

Il fatto che per esempio se mangio dei cibi sopratutto piselli e spinaci dopo un pò di ore vada a diarrea e nelle feci vedo la buccia dei piselli interi e le foglie dei spinaci sempre intere conferma una diagnosi di una possibile sindrome da intestino irritabile?

Inoltre ho anche una sensazione di reflusso e prendendo l'antiacido si eliminano i fastidi.

Cordiali Saluti

[#15]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si. Potrebbe essere un colon irritabile nella sua forma diarroica, ma ci puô anche essere una responsabilità degli alimenti ingeriti.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#16] dopo  
Attivo dal 2011 al 2016
Salve,

la aggiorno sulla mia situazione.

Per l'eco addome devo attendere un altro pò.

Riguardo ai fastidi che le ho descritti, devo dire che praticamente non ne soffro più, solo sporadicamente verso sera tarda e solo se mangio abbondante.


Ma però io ho un altro problema che non credo sia collegato.

Ecco i sintomi:

-Arrivo a sera che ancora digerisco il cibo del giorno
-Quando mangio delle fritture, dopo un pò che ne ho mangiate ad ogni boccone successivo ho una sensazione di forte nausea
-A volte mi arriva l'acido in gola
-A volte ho dei forti bruciori di stomaco
-A volte la mattina anche a stomaco vuoto ho una sensazione di nausea e basta prendere un antiacido per calmare il tutto. Lo stesso mi succede dopo un pò di tragitto che faccio quando devo usare il pullman per sportarmi, cosa che prima praticamente non si verificava.

L'altro giorno per esempio ho solo fatto colazione con un pò di latte e per pranzo ho mangiato pasta al burro e sono stato benissimo.

Inoltre se mangio più secco come per esempio un altra sera ho mangiato la pizza alle 21 inoltrate non ho avuto nessun disturbo, solo un pò di gonfiore di stomaco.

Secondo lei può trattarsi di reflusso gastroesofageo?
Oppure potrebbe trattarsi anche di un'intolleranza per esempio?

Grazie Mille

Saluti

[#17] dopo  
Attivo dal 2011 al 2016
Salve,

ancora non ho effettuato l'eco addome che farò a breve ma ho solo una domanda.

Può essere questo problema che Le ho descritto legato ad una intolleranza al lattosio?

Perchè appena ho tolto di mezzo il latte a colazione i sintomi sono praticamente spariti.

Grazie Mille
Cordiali Saluti

[#18]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008

>> Perchè appena ho tolto di mezzo il latte a colazione i sintomi sono praticamente spariti.<<

Allora siamo alla diagnosi. Esegua il breath test al lattosio per avere conferma e nel frattempo escluda i prodotti con lattosio.

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#19] dopo  
Attivo dal 2011 al 2016
Salve,

ancora non ho eseguito il breath test al lattosio, l'eco addome lo eseguirò a giorni ma comunque ho fatto delle analisi che mi ha prescritto un dermatologo in quanto lui sospetta una psoriasi artropatica.

Qui scrivo solo i valori alterati in quanto il resto è apposto:

-Alt a 120 (il triplo del limite normale)
-Ast a 74 (quasi il doppio del limite normale)
-proteina c reattiva (quasi 9 mg/L)
-reumatest a quasi 8UI/ml (la metà circa del limite)
-ves a 11 (il limite a 10)

Aggiungo sempre che togliendo di mezzo prodotti con lattosio il problema è quasi sparito, anche se a volte ho dei piccolissimi fastidi.

Il fatto che le transaminasi siano un pò alterate per caso potrebbe centrare con le fitte? Anche il mio medico di famiglia non sà spiegarselo in quanto per esempio il gGT è nella norma. Anche lui mi ha detto che l'unico modo per confermare qualche problema è farmi l'eco addome, altrimenti così è difficile.

Grazie Mille
Cordiali Saluti

[#20]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Concordo con il suo medico: attendiamo l'eco addome.

Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#21] dopo  
Attivo dal 2011 al 2016
Salve,

nel frattempo io dovrei assumere delle compresse di etoricoxib prescritte dal mio ortopedico. Anche io questo caso secondo lei è meglio attendere l'eco o posso assumerle tranquillamente, perlopiù con i valori di ast e alt non nella norma?

Cordiali Saluti

[#22]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Può assumere il farmaco.


Saluti

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#23] dopo  
Attivo dal 2011 al 2016
Salve,

volevo sapere se i risultati dell'eco addome possano venire influenzati dall'assunzione dell'etoricoxib oppure no.

Saluti

[#24]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Assolutamente no !



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it