Utente
Gentile staff di medicitalia,
vorrei avere delle delucidazioni. E' da qualche mese che ho scoperto di avere una forte intolleranza al lattosio. Il mio medico di famiglia mi ha consigliato di evitare tutti gli alimenti contenenti il latte e derivati..ma informandomi su internet ho scoeprto che sono molto di più gli alimenti che dovrei evitare come salumi, wurstel, surgelati..etc...vorrei chiedere se nelle confezioni non trovo riportato tra gli ingredienti nulla in riferimento al lattosio posso mangiarlo o comunque devo evitare per sicurezza determinati alimenti?
La seconda domanda è che il medico di famiglia mi ha detto che tutto ciò che è vegetale non contiene lattosio, ma sempre su internet ho trovato che alimenti come le pere, i piselli, le barbabietole e altro lo contengono..come devo comportarmi in proposito? Devo diffidare anche di alimenti come frutta e verdura?
Infine vorrei chiedere se nelle etichette trovo scritto che l'alimento è stato prodotto in una azienda che utilizza latte e derivati posso stare tranquilla? E se invece è presente in tracce?
Ringrazio anticipatamente, scusate le troppe domande ma non c è molta informazione circa l argomento in questione, soprattutto tra i medici di base.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Come ha accertato l'ntoleranza al lattosio ?

Ecco un articolo di utlità:

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1025-intolleranza-al-lattosio.html

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Può gentilmente riportare i valori del Breath test?

Cordialmente
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#3] dopo  
Utente
Al dott. Cosentino
ho effettuato il Breath test. La ringrazio per la pagina cosigliatami.

[#4] dopo  
Utente
Al dott. Quatraro,
il referto riporta la seguente conclusione: malassorbimento grave con segni di intolleranza durante il test.
I valori sono in tabella: tempo H2 CH4
0 0 0
30 1 0
60 25 2
90 61 4
120 81 6
150 78 5
180 62 4
210 47 3
240 35 2

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008


>> La seconda domanda è che il medico di famiglia mi ha detto che tutto ciò che è vegetale non contiene lattosio, ma sempre su internet ho trovato che alimenti come le pere, i piselli, le barbabietole e altro lo contengono..come devo comportarmi in proposito? <<

Agiungo: patate, broccoli, funghi, ecc.


Ovviamente la quantità di lattosio contenuta in frutta e verdura e realmente minima, ma bisogna tenerne conto. Deve anche considerare che anche alcuni farmaci possono contenere minime tracce di lattosio. Ad ogni modo su farmaci ed alimenti in confezione troverà scritto l'eventuale presenza di lattosio.

Tenga conto che in farmacia potrà trovare l'enzima lattasi in compresse che può assumere prima dei pasti (con lattosio). E' una buona soluzione per controllare in qualche modo la carenza dell'enzima.

Un cordiale saluto


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Gentile signora,
la sua intolleranza è di grado moderato.

Inoltre non si faccia prendere dal panico (spesso indotto ... come sovente accade) con la ricerca e la voglia di eliminare anche i microgrammi di lattosio (come quelli contenuti nelle compresse farmaceutiche) .

La lattasi (di cui lei è carente) è un enzima inducibile.

Quindi quando lei introduce lattosio alimentare, il suo organismo, pur producendone in quantità ridotta, si è "sforzato" di produrre lattasi quanto più possibile, proprio perchè si "accorge" della presenza di lattosio nel tratto gastro-intestinale.
Se adesso abolirà del tutto il consumo di latticini, è possibile che la sua tolleranza peggiori.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#7] dopo  
Utente
Al dott. Cosentino,
come sapere quindi quali sono tra frutta e verdura gli alimenti che lo contengono? Il medico di famiglia mi ha prescritto Lacdigest e lo assumo regolarmente prima di consumare alimenti come mozzarelle e salumi privi di lattosio (in cui però ho il timore ce ne sia residuale) o quando mangio fuori casa per precauzione, ma alimenti con lattosio nonostante questa pillola non li consumo più da 2 mesi (cioè da quando ho saputo della mia intolleranza).
Per i farmaci so che anche li è presente, e ho smesso di prendere quelli che lo contengono tra cui la pillola anticoncezionale.

Al dott. Quatraro,
lei pensa per quanto detto sopra che stia "esagerando" con tutta questa attenzione?
Il problema è che i forti dolori che ho avuto e che ora sono spariti, e le feci molle che invece persistono mi preoccupano e ho il timore di mangiare qualsiasi cosa figuriamoci ciò che contiene lattosio, quindi le cosa mi consiglia?

[#8]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Non credo di aver scritto che lei esagera con i dolori,
oltretutto occorrerebbe visitarla,
al contrario la invito a ricercare anche altre cause associate (colon irritabile?)
alla sua intolleranza al lattosio (che le ripeto è moderata e non severa)
considerando che microquantità di lattosio, eventualmente ingerite, non debbano costituire motivo di eccessiva tensione.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Gentilissimo,

per la frutta e verdura dovrebbe farsi un elenco che è possibile trovare sul web. Ad ogni modo tenga conto che tali alimenti contengono poche tracce di lattosio. Per la gestione globale dovrebbe cercare di individuare il suo "valore soglia" d'intolleranza. E questo lo si puô fare evitando categoricamente tutti gli alimenti con lattosio per 1-2 mesi e poi riprendere gradualmente. Conosciuto il valore soglia lo puô superare ingerendo le compresse con lattasi.

Mi tenga a sua disposizione.


Cordialmente.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
In conclusione posso riassumere questa conversazione cosi, se ho ben capito:
- frutta, verdura e alimenti (che riportano la dicitura "tracce di lattosio") magari posso assumerli con tranquillità,
-con il tempo posso cominciare pian piano ad assumere alimenti con lattosio accompagnati dall' ingestione del farmaco lacdigest, e magari provare ad assumere con gradualità alimenti con lattosio per trovare la soglia di intolleranza.

Un ultima curiosità, devo evitare alcune bevande come per esempio coca cola etc..?perchè molti affermano che il colorante E150 contenga lattosio.

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008


Come ho già detto bisogna prima eliminare gli alimenti che contengono il lattosio per un mese e poi reintrodurlo gradatamente fino a raggiungere la soglia di tollerabilità. Da questo momento, per superare la soglia, è possibile assumere delle compresse di “lattasi” prima dei pasti con latticini.

La bevanda indicata sembra contenere "ipercettibili" tracce di lattosio.



Auguroni.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Credo abbia centrato il giusto atteggiamento.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#13] dopo  
Utente
Ringrazio vivamente entrambi per la disponibilità e per la chiarezza!

[#14]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
4% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Ci mancherebbe.

Prego
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#15]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
E' stato un piacere.


Auguroni.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it