Utente cancellato
Salve, sono un ragazzo di 26 anni. Da una decina di giorni avverto in bocca un sapore metallico-amaro che si presenta ad intermittenza durante la giornata.
Ho notato che questo sapore mi viene quasi esclusivamente nelle ore lontano dai pasti, invece quando mangio per 2-3 ore la situazione si calma. Inoltre ho la lingua con una leggera patina bianca tendente al giallo nella zona più vicino alla gola. La digestione è lenta, eruttazione frequente in tutto l'arco della giornata anche quando mangio poco. Qualche giorno fa avvertivo anche la sensazione di cibo in gola, da qualche giorno almeno questo fastidio sembra non esserci più. Comunque non ho mai nausea e non ho mai sentito il bisogno di vomitare.
Cercando su internet ho trovato tante cose associate a questi disturbi: reflusso, gastrite, ernia iatale, persino tumore ( cosa che mi crea molta ansia al solo pensarci) visto che non fumo e non bevo.
Il medico di base mi ha dato da prendere per 5-6 giorni Motilium compresse, terminata la cura non ho riscontrato grandi miglioramenti.
Qualche giorno prima che si presentassero questi sintomi avevo iniziato una cura per curare una piccola emorroide con delle compresse di Vasostar.
Mi era venuto il dubbio che il sapore in bocca e la digestione lenta possano magari dipendere da Vasostar però non ne ho la certezza, forse sono due cose collegate come no.
In ogni caso mi piacerebbe avere un parere su tutto ciò che ho scritto. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
Prenota una visita specialistica
La breve durata della sintomatologia farebbe pensare ad un disturbo passeggero,magari causato dal farmaco assunto o da un disordine dispeptico. Curi molto l'igiene delle mucose orali con sciacqui disinfettanti e lavaggio accurato dei denti.
Dr. Roberto Rossi

[#2] dopo  
319007

dal 2016
In questi giorni come mi è stato consigliato ho aumentato molto la pulizia delle mucose e dei denti, cosa che ho sempre fatto, nessun cambiamento.
Continuo ad avere questo sapore metallico, soprattutto lontano dai pasti, quando mi sdraio per dormire e al mattino.Dopo pranzo e dopo cena il disturbo cala leggermente. Il tutto abbinato sempre ad una digestione laboriosa e una lingua con una leggera patina bianco/gialla.
Ormai sono più di 20 giorni che ho questo problema, per ora i farmaci che mi ha dato il medico non sono serviti a molto.
Anche il cambiare abitudini alimentari togliendo cibi grassi, fritti, cioccolato, salumi ecc non sta funzionando. Trovo molto strano il fatto che non ci sia nessun miglioramento.
Sto iniziando a temere di avere qualche cosa di serio.
Avevo letto della liquirizia o di alcuni infusi di tè come rimedi naturali per togliere questo tipo di sintomi, però non sapendo bene cosa ho, non so neanche se iniziare e cosa iniziare.

[#3] dopo  
319007

dal 2016
Piccolo aggiornamento, ai sintomi descritti in precedenza in questi ultimi giorni se ne sono aggiunti un paio, ogni tanto durante la giornata avverto dei leggerissimi dolori della durata di 4-5 secondi sopra l'ombelico, a volte anche nella zona della schiena, a metà altezza.
In più da qualche giorno ho iniziato ad avere le feci gialle.
Il mio medico una volta dice che il problema è lo stomaco, la volta dopo dice che è il fegato, la volta dopo un semplice disturbo dispeptico.
Mi ha fatto prendere 3 prodotti differenti, prima Motilium, poi Biotad e poi Maalox, fatto sta che in un mese non è cambiato niente, anzi i problemi sono aumentati.
Prima avevo bocca amara, digestione lenta, lingua bianca, adesso si aggiungono feci gialle e dolorini nella zona dell'ombelico; posso pensare che il tutto sia collegato.
Leggevo che feci gialle e dolori simili ai miei possono essere addirittura associabili ad uno stadio iniziale di tumore al pancreas.
Naturalmente ansia a mille, anche perchè non riesco a capire quale sia il mio problema, il mio medico stesso sembra non individuare bene la cosa. Non avendo certezze leggo su internet e incappo in notizie come quella sul pancreas, mi piacerebbe avere un parere su quale possa essere il mio disturbo, sperando non si tratti di una cosa grave ma curabile.

[#4] dopo  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
I disturbi riferiti potrebbero essere in relazione ad una sindrome del colon irritabile. Utile pertanto una visita specialistica gastroenterologica che permetterà di valutare l'opportunità di approfondimenti.
Dr. Roberto Rossi

[#5] dopo  
319007

dal 2016
Aggiornamento, il medico mi ha fatto fare analisi del sangue per controllare alcuni valori del fegato e dello stomaco, dai valori non risulta niente, anche da un ecografia nel basso ventre non risulta nulla eccetto il fegato leggermente ingrossato ma da quello che ho capito niente di preoccupante.
Visto che la sensazione di sapore metallico non è passata per niente, il medico ha cominciato a sospettare che questa condizione possa dipendere dall' helicobacter pylori. Prima di fare il test però, come ultimo tentativo, mi ha prescritto delle compresse masticabili contenenti fermenti lattici, se in una decina di giorni il problema persiste allora mi farà fare il test per helicobacter.
La mia domanda da profano riguarda proprio questo batterio,una volta tornato a casa non sapendo bene cosa fosse ho cercato su internet e ho letto le peggiori cose, soprattutto che è molto pericoloso perchè se lasciato troppo nello stomaco causa il tumore. Questo batterio in quanto tempo sviluppa il tumore?
Sono due mesi che ho questi sintomi quindi immagino che anche questo "ospite" sia nel mio stomaco da due mesi se non di più. Questo tempo sarebbe già sufficiente per sviluppare la malattia oppure richiede più tempo?
Considerato che il medico non mi abbia fatto fare il test subito potrebbe voler dire che non siamo ancora oltre il tempo limite altrimenti me lo avrebbe fatto fare immediatamente, ma queste sono mie supposizioni, attendo un chiarimento se possibile.

[#6] dopo  
Dr. Roberto Rossi

Referente scientifico Referente Scientifico
40% attività
4% attualità
16% socialità
TORINO (TO)
CHIERI (TO)
RACCONIGI (CN)

Rank MI+ 60
Iscritto dal 2011
L'HP non causa il tumore gastrico
Dr. Roberto Rossi