x

x

Muco e sangue nelle feci

Buonasera egregi medici,
vi scrivo per conto di mia moglie che ha 38 anni.
Circa un anno fa,sembra a causa della gravidanza gemellare che ha affrontato,ha cominciato ad avere leggerissime perdite di sangue dall'ano che il suo ginecologo ha sempre attribuito a semplici emorroidi che effettivamente lei ha dovute alla gravidanza e sono visibili anche esternamente.
Dando per scontato che si trattasse di emorroidi non abbiamo dato piu' di tanto peso alla cosa.
Da qualche settimana pero' mia moglie ha cominciato a preoccuparsi perché ha notato oltre che sangue anche muco marroncino nelle feci che spesso erano quasi diarrea.
Si è rivolta dal suo medico curante che le ha prescritto una visita gastroenterologica.
Nel frattempo,in attesa della visita,si è rivolta da un medico amico di famiglia specializzato in omeopatia che le ha praticato il test delle intolleranze tramite macchinari biomedicali.
Dai test fatti si sono evidenziate diversi tipi di intolleranze in primis al frumento,al cioccolato,nutella,carni in scatola e alcool nonostante mia moglie bevesse raramente della birra ma non altro.
E' stato inoltre riscontrato un elevato tasso di stress che immaginate possa avere una donna che sta crescendo contemporaneamente 2 bambine.
Per tanto il medico amico di famiglia le ha dato una cura omeopatica da seguire a base di fermenti lattici e gocce mirate a disintossicare gli organi e riequilibrare il corretto funzionamento dell'intestino accompagnata da una dieta dove ovviamente sono esclusi gli alimenti a cui è intollerante ,glutine in primis. dopo una sola settimana di cura,il muco è sparito(è stato presente solo per 2-3 giorni) ma il sangue ha continuato ad uscire ogni volta che andava in bagno.
Purtroppo spesso soffre di cervicale ed assume le classiche bustine a cui si ricorre per il mal di testa...
In seguito alla visita dal gastroenterologo, mia moglie ha eseguito un'eco-addome da cui non e' risultato nulla di anomalo.siamo in attesa della colonscopia, dei risultati degli esami del sangue e dell' elastasi fecale.nel frattempo ,dopo circa un mese e mezzo,la cura omeopatica sembra stia dando qualche risultato,le feci spesso sono compatte e la diarrea è presente solo nel tratto iniziale della defecazione.nonostante tutto mia moglie sta vivendo male l'attesa cadendo a volte nello sconforto.l'idea di un male la terrorizza.in base ai sintomi da me descritti cosa vi sentite di dirci?grazie mille
[#1]
Dr. Francesco Quatraro Gastroenterologo, Colonproctologo 28,8k 519 63
Credo che i sintomi riferiti non possano essere trattati dall'omeopata e richiedano una colonscopia nel sospetto di una malattia infiammatoria intestinale.

Prego

Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

Conosci l' endometriosi? Scoprilo con il nostro test