Utente 338XXX
Salve sono una donna di 37 anni, da una sett circa soffro di dolori allo stomaco allo sterno e anche dietro la schiena parte alta come se fossero pugnalate.avverto un po di nausea ed ho anche disturbi nella respirazione .sento il fiato corto, come se qualcosa mi comprimesse il diaframma e avverto un rigonfiamento del primo tratto dell apparato respiratorio, quindi dal naso e dalla bocca.non so come spiegarmi.come se avessi le vie infiammate e ingrossate.quest disturbi li avverto dalla mattina alla sera,vado di corpo normalmente ma le mie feci risultano un po molli...la mia situazione clinica è :ernia iatale da scivolamento scoperta nel 2002 mai fatto cure.qualche mese fa ho fatto una rm al cranio e cervicale e mi hanno riscontrato 4 ernie cervicali.eco addome tuttonella norma e eco tiroide.: la strittura fella tiroide appare disomogenea, probabile tiroidite , mi hanno prescritto analisi del sangue.
Ho tanta paura cosa possono esser questi continui mal di stomaco e schiena?a volte anche solo schiena ?grazie e saluti

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
<<cosa possono esser questi continui mal di stomaco e schiena?>>

... sintomi legati al reflusso gastroesofageo (e quindi alla sua ernia iatale).

Ne parli con il curante

Cordiali Saluti
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 338XXX

Grazie dottore per la sua risposta così veloce, ero un po ' in ansia Visto che non avevo mai avuto di questi disturbi...cmq oggi ho fatto una visita da un medico chirurgo dell apparato digerente e anche lui mi ha confermato la diagnosi da lei scritta.ora ho iniziato cura con pantopan 1 cp algiorno e galviscon dopo i pasti, inoltre ha consigliato una gastroscopia per valutare la grandezza dell ernia soprattutto a seguito della mia gravidanza avvenuta 2 anni fa.Sarei lieta di avere anche una sua opinione.
intanto la ringrazio e la saluto

[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Concordo con il percorso tracciato.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente 338XXX

Volevo sapere, È possibile che io ho un ernia iatale dal 2002 ed è sempre stata asintomatica ed ora avverto tutti questi fastidi?
Oggi son 2 gg che ho iniziato la cura meno dolore ma dopo che ho ingurgitato un pezzetto di pane prima di pranzo ho sentito dinuovo un fitta alla schiena, non allo stomaco.,che mi dura da piu ore,perche mi è tornato il dolore appena ho i niziato a mangiare?poi se poggio la schiena avverto piu do&#314;ore.

[#5] dopo  
Utente 338XXX

dolore

[#6] dopo  
Utente 338XXX

E' possibile che tutti questi fastidi mi siano stati scaturiti da una cattiva digestione e un vomito forzato?

[#7] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Non ritengo probabile la sua ultima ipotesi.

Con il tempo l'ernia iatale può rendere più evidenti i sintomi ad essa legati
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#8] dopo  
Utente 338XXX

Dottore , la ringrazio per la sua risposta, mi sembra di sentirmi meglio anche se i dolori molto lievi non sono più puntiformi, tipo pugnalate ma sono più sparsi ed ora interessano anche la parte più bassa della schiena ,sempre sotto al costato, i sintomi di infiammazione e gonfiore delle vie respiratorie naso e gola,causati da esofagite ,sono sempre presenti, ma la cura che sto facendo dovrebbe togliermi tutti questi fastidi ?ma è lunga come guarigione???nn posso prendere antinfiammatori per l esofagite?la ringrazio e la saluto

[#9] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Il reflusso è patologia cronica, a fasi alterne, ma non reversibile.

Sconsiglierei di curare l'esofagite con antiinfiammatori.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#10] dopo  
Utente 338XXX

Grazie Dottore, ho letto che l esofagia e questi disturbi sono accentuati da stress e ansia , me lo conferma?Io mi sa che sto un po agitata,sarà una crisi post partum. È possibile????grazie e saluti

[#11] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Sì,
è possibile che l'ansia accentui la sintomatologia reflussoria.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#12] dopo  
Utente 338XXX

salve dottore, ho ritirato oggi analisi del sangue e urine
tiroide ok
emocromo e formula leucocitaria:
gli unici valori alterati sono hct 45.7 max è 45
mchc 31.9 min 32
linfociti 45.4 max 45.

Avverto il dolore dietro la schiena mai allo stesso punto e sempre in momenti diversi della giornata , non riesco a poggiare la schiena sullo schienale del divano, perché mi si sveglia il dolore.la sensazione di soffocamento è nettamente migliorata,diaframma libero e anche le vie respiratorie sembrano nn piu' infiamamte.
Ho paura che i miei sintomi conducano a qualcosa di piu' grave, ed ho paura di fare la gastroscopia.
I miei sintomi possono ricondurre ad altre patologie??
Dottore la ringrazio in anticipo e cordialmente la saluto

[#13] dopo  
Utente 338XXX

Dottore non le ho detto che ho dei linfonodi reattivi nella ascellare e nella zona del collo, controllati con ecografia a ottobre e a maggio e il medico non ci ha dato peso.posson esser collegati ai miei malesseri?

[#14] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
<<non riesco a poggiare la schiena sullo schienale del divano, perché mi si sveglia il dolore.>>

tutto ciò non ha nulla a che vedere con problemi gastroenterologici,
... occorre una valutazione diretta della sua schiena.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#15] dopo  
Utente 338XXX

DOTTORE BUONA SERA, LEI mi sta dicendo che il dolore che sento dietro la schiena non è un riflesso di qualche parte dell' apparato digerente?
Ho letto che spesso sia per stomaco per fegato cistifellea pancreas, possono avere risentimento alla schiena ;non sono così questi dolori???
i dolori che sento alla schiena forse sono causa delle 4 ernie iatali?
come devo proseguire?
grazie e cordiali saluti

[#16] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Eviti letture a scopo autodiagnostico che possono solo disorientarala e suggestionarla negativamente.

Il dolore di schiena che, tra l'altro, muta a seconda della posizione NON E' GASTROENTEROLOGICO!

Dev, quindi, farsi accuratamente visitare dal suo medico.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#17] dopo  
Utente 338XXX

Salve dottore, ritorno adesso dalla gastroscopia ,esofagia di I grado; l'ernia iatale è raddoppiata la sua grandezza,, e il medico gastroenterologo ha detto che i sintomi che avverto posso esser tutti riconducibili quanto uscito dall 'esame, ha consigliato l'intervento chirurgico
per il momento continuo lal cura con pantopan e galviscon...e poi a settembre valuterò.Lei cosa mi consiglia?

[#18] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Le confermo quanto ho scritto in replica #16.

Le consiglio di valutare bene, magari ascoltando una seconda opinione, l'indicazione al trattamento chirurgico, che in genere va riservata a casi severi e refrattari alla terapia.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#19] dopo  
Utente 338XXX

Gentili dottori,
A seguito della gastroscopia dove mi hanno evidenziato una ernia iatale molto grande non ho effettuato Più nessun accertamento e da due mesi sento dei fastidi come dei Formicolii e delle bolle d aria nella parte superiore dell addome parte destra.
ho tutte le ultime costole lato dx indolenzite e ogni tanto sento o quando faccio un piegamento col busto o quando sto seduta una pallina o bolla d aria sempre in questa zona,ma mai nello stesso punto.cosa potrebbe esser.?
vi ringrazio e saluto cordialmente

[#20] dopo  
Utente 338XXX

Salve dottore A seguito della gastroscopia dove mi hanno evidenziato una ernia iatale molto grande, il medico mi diceva di 10cm, non ho effettuato Più nessun accertamento e da due mesi sento dei fastidi come dei Formicolii e delle bolle d aria nella parte superiore dell addome parte destra e ogni tanto le sento lungo l intestino
ho tutte le ultime costole lato dx indolenzite e ogni tanto sento o quando faccio un piegamento col busto o quando sto seduta una pallina o bolla d aria sempre in questa zona,ma mai nello stesso punto.cosa potrebbe esser.?
vi ringrazio e saluto cordialmente