x

x

Fastidio al fianco anteriore destro.

👉Quando prendere i fermenti lattici e perché

Buoongiorno,
sono un ragazzo di 32 anni, 1,72 x 80 kg di peso.
Ho una vita piuttosto normale, sono solo un po' ansioso e sono leggermente ipotiroideo, problema per cui però non faccio nulla perché molto lieve, se non assumere, prescritti dalla mia dottoressa, integratori naturali atti a favorire il lavoro tiroideo.
Scrivo perché da un paio di mesi avverto come un leggero fastidio, intermittente e non sempre presente, al fianco destro, sulla parte anteriore, di qualche centimetro sotto il costato.
Il fastidio è più acuto in un punto che a volte mi sembra ben distinguibile e circoscritto, a volte meno, e mi sembra si accentui se eseguo una torsione su quel fianco, comprimendo appunto il lato destro.
Ho provato ad "ascoltare" il mio fisico per cercare di capire se questo fastidio/dolorino aumentasse dopo aver mangiato certi cibi o bevuto alcune bevande e se sparisse dopo esser andato in bagno ecc...ma non ho mai riscontrato risultati sicuri e schiaccianti.
Devo dire che per il resto va tutto benissimo, sono regolare di corpo e le feci mi sembrano normali, non ho ne nausea ne vomito, ho appetito come al solito. A volte mi si forma parecchia aria nell'intestino dopo aver mangiato alcuni cibi come legumi e pasta o pizza, se esagero nella quantità.
Faccio un lavoro un po' stressante per via di scadenze elastiche e orari non fissi.
Ho cercato di tenere a bada la mia ipocondria e la mia ansia, ma dopo un paio di mesi questo fastidio che mi accompagna inizia a preoccuparmi.
Come potrei muovermi? Qualche visita specialistica?
Grazie mille dell'eventuale consulto,
Buon lavoro
Luca
[#1]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 27.1k 1k 13
Dal suo racconto si potrebbe ipotizzare una sindrome dell'intestino irritabile!
Tuttavia la cosa migliore è farsi visitare da un gastroenterologo!
In attesa della visita potrebbe assumere dei fermenti lattici per 3 - 4 settimane!
Resto a sua disposizione!
Cordiali saluti!

MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la celere risposta Dott. Bacosi,
proverò a parlarne con uno specialista.
Per quanto riguarda i fermenti, se ne trovano di tutti i tipi, sia al supermercato, da pochi euro, fino a quelli più costosi in farmacia...
Quali sono i più validi?

Di nuovo grazie e buon lavoro!
[#3]
Dr. Marco Bacosi Gastroenterologo 27.1k 1k 13
Ovviamente quelli della farmacia!
Sono prodotti specifici!

Cos'è l'ansia? Tipologie dei disturbi d'ansia, sintomi fisici, cognitivi e comportamentali, prevenzione, diagnosi e cure possibili con psicoterapia o farmaci.

Leggi tutto