Utente 327XXX
Gentile Dottore, da qualche giorno ho come la sensazione che il cibo si fermi nell'esofago oppure nella gola. Stamattina mi è capitato una cosa molto spiacevole, ho ingerito una pillola di eutirox con dell'acqua e avevo la sensazione che fosse rimasta ferma nell'esofago, così ho mangiato una fetta biscottata e bevuto moltissima acqua ma la situazione è peggiorata. Avevo la sensazione che essa fosse rimasta nell'esofago nonostante la tanta acqua, che tra l'altro scendeva con facilità. Mi è venuto un attacco di ansia e ho cominciato a tossire. A quel punto mi sono preparata una camomilla calda e non ho avuto difficoltà a deglutirla e il fastidio all'esofago sembra essere scomparso per lasciare spazio ad un fastidioso nodo in gola,che comunque mi consente di deglutire. Purtroppo sono giorni che a volte, ho anche la sensazione che il cibo si fermi in gola, ma bevendo un po d'acqua passa. Purtroppo soffro di ansia da anni e se tra i miei consulti, vedrà che è da circa due mesi che temo di avere la sla. Difatti ho letto che tra i sintomi c'è anche quello del cibo fermo nell'esofago.
Vorrei sapere se qualora si fosse fermata, la fetta biscottata nell'esofago, avrei potuto bere così tanta acqua e la camomilla, che poi, tra l'altro mi ha permesso di fare dell'eruttazioni normali?
In un primo momento quando ho ingerito l'acqua e la fetta biscottata,l'eruttazione erano come strozzate e sembrava si riproponesse un po della fetta biscottata,dunque è possibile che si sia realmente fermata nell'esofago?
Adesso ho anche paura di mangiare.Crede che i miei sintomi siano preoccupanti e in qualche modo riconducibili ad una malattia neurologica?
Se avessi un problema all'esofago tutta l' acqua che sto bevendo si fermerebbe in esso o scenderebbe comunque?
Io sento l'acqua, essendo calda, che passa dall'esofago allo stomaco,è un buon segno?oppure è possibile che la fetta biscottata sia ancora nell'esofago?
Cosa dovrei fare secondo lei?
Ho un po di paura per la mia situazione, spero possa aiutarmi.
Grazie.
Distinti Saluti.

[#1] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Stia pur sicuro che non si è fermata alcuna fetta biscottata.

<<Mi è venuto un attacco di ansia>>

... il suo principale problema appare proprio l'ansia!
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Utente 327XXX

Dottore mi scusi, se la disturbo nuovamente, ma avrei bisogno urgente di un suo parere. Mia ha 56 anni e stamattina si è punta con una spina di carciofo. Non è mai stata vaccinata contro il tetano. L'ho medicata io,le ho tolto la spina , l'ho disinfettata con acqua ossigenata,confezione,purtroppo, già aperta da un po, e le ho fatto mettere il dito sotto il rubinetto. Usciva sangue, ma una volta tolta la spina e disinfettato il dito, il sangue è scomparso. Le ho tolto quel pezzettino di pelle che si era staccato per via della puntura, ho provato a premere per farle uscire altro sangue ma niente.
Cosa devo fare? Devo farle fare il siero antitetanico?.Sono preoccupata.Sto esagerando?
Grazie,buona giornata.

[#3] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
<<Sono preoccupata.Sto esagerando?>> .... SI !

Stia tranquilla ha fatto quanto necessario.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Utente 327XXX

Dottore, la ringrazio moltissimo.Grazie di cuore. Purtroppo sto tentando,invano, di convincerla, a fare le immunoglubuline ma siccome soffre di diverse allergie, si rifiuta di fare l'antitetanica. Afferma di essersi punte altre volte, con spine di carciofi e melanzane e che la puntura in realtà è avvenuta con la spina sul gambo, come se ,poi, facesse qualche differenza. Oramai non c'è più alcun segno della puntura, ma quello che mi preoccupa e che non si sia mai vaccinata in vita sua e che stia attraversando un periodo particolarmente stressante che credo, le abbia abbassato le difese immunitarie.
Cercherò di stare tranquilla, come mi ha consigliato, ma saranno delle settimane molto preoccupanti.
Il fatto che sia uscito del sangue,non tanto in verità,può essere un fatto favorevole? inoltre la spina era più piccola di quella di una rosa,non credo sia andata molto in profondità ma ciò che mi stranisce e che il sangue dopo poco si sia arrestato, quando in genere lei sanguina copiosamente.
Che devo fare? Insisto o mi tranquillizzo e smetto di torturarla?

[#5] dopo  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
12% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 84
Iscritto dal 2012
Si tranquillizzi e ... Smetta di torturarla.

Serena Pasqua.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#6] dopo  
Utente 327XXX

Grazie infinite e Buona Pasqua anche a Lei.