Utente
Salve, spero qualcuno voglia togliermi dei dubbi sui miei problemi e dubbi circa il colon irritabile.
Circa 3 anni fa, un giorno come un altro, ho avuto problemi intestinali seguiti da una leggera nausea e stimolo ad evacuare. Dopo qualche giorno la situazione si è aggravata con tre-quattro evacuazioni al giorno per poi alternarsi a giornate "no" con dolore addominale, stimoli, aria, pancia gonfia, e giornate in cui stavo benissimo e non soffrivo di alcun problema. Leggendo online ho notato che i miei sintomi erano gli stessi di colon irritabile ed intolleranze, per tale motivo ho provato a cambiare dieta per verificare se fosse celiachia o intolleranza al lattosio ed il risultato è stato che stavo male quando non mangiavo tali cibi e stavo bene dopo aver mangiato una pizza quattro formaggi, di conseguenza ho dedotto che lo stress di quel periodo, acutizzato dall'essere una persona particolarmente sensibile e che da sempre somatizza il nervoso nella zona della pancia, mi avesse regalato questa sindrome.
La settimana scorsa, dopo un ritorno dei problemi originari andando in poche ore tre volte al bagno, ho consultato il mio medico il quale mi ha confermato la mia ipotesi, pur senza visitarmi, e mi ha prescritto 2 compresse di Digerent per cinque giorni seguite da una al giorno per altri 5 e le restanti usarle al bisogno. Ad oggi ho trovato giovamento per quanto riguarda i dolori addominali che quasi non ho più, continuando a prendere il Digerent, ma saltuariamente torno ad avere problemi come pancia gonfia e feci abbastanza formate seguite a semi liquide con persistenza dello stimolo.
Posso fidarmi e prendere nuovamente il Digerent unito, magari, a dei fermenti lattici e del carbone vegetale e prestare attenzione alla mia dieta oppure dovrei preoccuparmi che la diagnosi possa essere errata?
Grazie in anticipo per le vostre risposte.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Condivisibile la terapia prescritta. In realtà si tratta proprio di un colon irritabile ....Abbastanza tipico.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio dottor Cosentino per la risposta, per di più molto celere!
Vorrei chiedere, però, se è anche tipico che io non ritrovi tanto giovamento pur avendo concluso la cura prescrittami! Infatti proprio ieri sono stato male tutto il giorno arrivando a restare sveglio fino alle 2 di notte causa stimolo e dolori addominali pur essendo già andato al bagno per la seconda volta (la prima al mattino) e dopo quattro giorni che non ci andavo!
Può essere che sia iniziato semplicemente il periodo di diarrea della sindrome?
Posso prendere una nuova confezione di Digerent prendendone una al giorno insieme ai fermenti lattici?
Grazie.

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Si . Purtroppo tale sintomatologia fa parte del colon irritabile. Continuerei con la terapia e i fermenti.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Grazie mille! Il fatto d'aver terminato i giorni prescritti ed avere comunque problemi mi aveva fatto preoccupare avendo letto che il colon irritabile si diagnostica solo dopo vari esami anche invasivi come la colonscopia, ora che ho un'ulteriore conferma che il problema è questo sono molto più tranquillo!
Nuovamente grazie.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Di nulla. É stato un piacere.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Torno a scrivere poichè ci sono persone che mi fanno venire dei dubbi sul mio problema. Posso stare tranquillo che sia colon irritabile o mi consigliate di fare delle analisi e colonscopia per esserne certo? Purtroppo sono abbastanza ansioso ed anche ipocondriaco e se mi mettono la pulce nell'orecchio mi inizio subito a preoccupare! Potrebbe essere un altro tipo di infiammazione intestinale?
Aggiungo tra i sintomi un brontolio dall'addome, da posizioni diverse e la sensazione di aria che passa attraverso la pancia, immagino rientri nel meteorismo però. Lo stomaco è più duro al tatto rispetto alla zona della pancia, dopo alcune evaquazioni ho un certo bruciore anale e, raramente, ho una leggera nausea che passa comunque dopo aver mangiato.
Mi pare siano tutti sintomi tipici dell'intestino irritabile ma, come detto, quando mi mettono il dubbio...
Colgo anche occasione per chiedere delucidazioni sulla cura: c'è un periodo massimo in cui si consiglia l'assunzione del digerent oppure posso prenderlo ogni volta che ne sento la necessità ed "a vita" a meno che non mi passi il problema?
Grazie in anticipo.

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Sono sintomi da colon irritabile e il farmaco lo può assumere secondo necessità.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Salve, riscrivo perchè vorrei avere delucidazioni su una cosa.
Considerando che i dolori li ho normalmente o sul fianco sinistro o nella zona appena sopra l'ombelico, quindi zona stomaco-intestino, ma altre volte anche nella zona destra della pancia, e che a volte ho pesantezza di stomaco e bruciori, è possibile che i problemi intestinali siano causati da una gastrite o viceversa il colon irritabile porta ad una irritazione anche dello stomaco vista la vicinanza tra i due?
Grazie.

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Infatti, si parla oggi di "intestino e non colon irritabile" per intendere l'interessamento anche del tratto digestivo superiore.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Quindi non cambia molto da quanto dettomi dal mio medico curante ovvero colon irritabile.
Purtroppo, da bravo ipocondriaco, penso di avere di tutto e subito dopo mi preoccupo di averlo davvero e dover fare analisi ed esami vari, ricevere delucidazioni riguardo questi problemi mi è davvero di conforto!
Saprebbe indicarmi dei metodi naturali per arginare il problema? Ho letto, per esempio, del bicchiere di acqua con mezzo limone a stomaco vuoto, però noto che a volte mi da qualche fastidio mentre altre ne trovo giovamento, esistono altre accortezze o alimenti?
Intanto non finirò mai di ringraziarla e complimentarmi per la velocità con cui mi risponde.

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Per il colon irritabile si può fare riferimento alla dieta FODMAP:

https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1858-pancia-gonfia-colon-irritabile-la-dieta-fodmap-puo-essere-una-soluzione.html


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente
Mi pare di intuire leggendo la lista che le pietanze aiutino contro il meteorismo ed il movimento intestinale, mentre per i saltuari dolori/bruciori/pesantezza di stomaco non ci sono rimedi?
Dal momento che tecnicamente la mia diagnosi è stata basata, e da Lei confermata, solo sulla base dei sintomi e nessun'altra visita, pensa che sarebbe il caso di fare una colonscopia robotica visto che da quanto leggo dal suo articolo è poco invasiva e non dà alcun fastidio?
Grazie.

[#13]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Per lo stomaco può assumere qualche antiacido e la Colonscopia, anche se robotica (e non convenzionata SSN), non trova indicazione nel suo caso.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#14] dopo  
Utente
Quindi non c'è bisogno che faccia esami per essere sicuro che sia intestino irritabile secondo lei? Posso star tranquillo?
Grazie infinite.

[#15]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Personalmente direi di no.



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#16] dopo  
Utente
Beh, viste le sue conoscenze direi che posso stare fidarmi del suo giudizio! La ringrazio infinitamente.

[#17] dopo  
Utente
Salve Dr. Cosentino, mi spiace disturbarla ancora ma purtroppo da bravo ipocondriaco ogni tanto me ne viene in mente una.
Di recente ho notato che ho la maggior parte dei sintomi di una ulcera peptica/gastrite, già da un po' di anni avevo notato che mangiando troppi alimenti fritti o grassi/con olio, dopo avevo dei bruciori alla gola/esofago con eruttazioni e gonfiore della pancia. Inoltre, come mi pare d'aver già detto inizialmente qui, ho anche bruciore di stomaco proprio nella zona ombelico-bocca dello stomaco, oltre a nausea e reflusso e la zona dello stomaco più dura al tatto rispetto al resto della pancia.
Questi sintomi non si presentano necessariamente tutti insieme, a volte capitano anche bevendo dell'acqua e noto che si attenuano massaggiando la pancia.
Da qui la mia domanda: tali sintomi possono rientrare in quelli causati dall'intestino irritabile come da Lei dettomi oppure, viceversa, può essere un'ulcera peptica che ha poi portato ad irritare l'intestino?
Specifico che almeno in questo periodo sono particolarmente in ansia, quindi l'aumento di acidità potrebbe essere psicosomatico.
Grazie in anticipo.

[#18]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Possono essere due cose separate, patologia acido-correlata (gastrite, reflusso ecc) e colon irritabile...

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#19] dopo  
Utente
E' una terza ipotesi o potrebbe anche essere come dicevo l'una causa dell'altra e viceversa?
Cosa mi consiglia di fare?

[#20]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Può anche essere ma la soluzione può venire solo con un consulto gastroenterologico diretto..

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it