Attivo dal 2014 al 2016
Buonasera,
scrivo perchè ieri pomeriggio mi è venuto un dolore all'addome, localizzato all'pocondrio destro. Non è il solito dolore crampiforme da colpo d'aria; è un dolore sordo e ben localizzabile in un area sotto le costole, grande come la mia mano. E' iniziato gradualmente, ha raggiunto il massimo nel giro di qualche ora poi è scomparso verso le 23. Ho dormito tranquillamente e non ho avuto problemi neanche appena sveglia. A metà mattinata è ritornato gradualmente, ma stavolta non se ne va. E' un dolore moderato quando sono seduta, ma appena mi alzo in piedi sento come una pugnalata al fegato. Il dolore diventa forte e fatico a camminare. Per il resto mi sento bene. Negli ultimi giorni ho avuto episodi di feci acquose, ma nulla di preoccupante. Un anno fa feci una visita gastroenterologica e non emerse nulla di particolare, a parte alcuni valori ematici alterati ( ves, pcr, ggt, elettroforesi delle sieroproteine, tranferrina). Mi ero rivolta a uno specialista per una dierrea che mi ha accompagnata per molti mesi, ma che poi si è risolta da sola e non ci sono più tornata. Desidero sapere se il mio dolore attuale può essere ricondotto a motivi di ansia/stress o a un colon irritabile, perchè sono reduce da un periodo abbastanza stressante ( anche se ora mi sento meno stressata).
Grazie

[#1]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
L'ansia può avere un ruolo dominante.
Spesso si tratta di meteorismo.

Ha pensato di farsi visitare?
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#2] dopo  
Attivo dal 2014 al 2016
Grazie per la cortese risposta.
Stamattina avevo ancora dolore e sono andata dal mio medico,il quale mi ha mandata al pronto soccorso. Alla fine mi hanno diagnosticato una gastroduodenite. Desidero sapere se devo mangiare in bianco solo per i 10 giorni in cui mi hanno prescritto l'omeprazolo o se comunque dovrei cambiare stile di vita e mangiare pasta in bianco a scopo preventivo. Essendo a dieta e non potendo usare molti condimenti ( olio, burro) il sugo di pomodoro era il mio condimento ideale...
Un'ultima domanda: l'ecografista mi ha detto che avevo una colecisti piccola e contratta, conformazione in contrasto con il digiuno ( avevo mangiato alle 7 e fatto l'ecografia alle 14). Vorrei sapere se questa discrepanza ha qualche effetto negativo sulla mia salute.
Grazie

[#3]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
<<Mi ero rivolta a uno specialista per una dierrea che mi ha accompagnata per molti mesi>>

sinceramente, con i limiti del consulto a distanza, non
rilevo il sospetto di gastro duodenite ma di colon irritabile.


Le consiglio di tornare da un bravo gastroenterologo.
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it

[#4] dopo  
Attivo dal 2014 al 2016
Lo farò appena possibile. Grazie

[#5] dopo  
Attivo dal 2014 al 2016
Grazie per il consiglio. L'ecografia fatta al pronto soccorso ha mostrato anche "discrete manifestazioni steatosiche diffuse", mentre con l'esame fibroscan eseguito nel 2013 il mio fegato risultava assolutamente normale. Penso che anch questo aspetto debba essere discusso con lo specialista.
cordialmente

[#6]  
Dr. Francesco Quatraro

Referente scientifico Referente Scientifico
56% attività
16% attualità
20% socialità
ACQUAVIVA DELLE FONTI (BA)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Ha perfettamente ragione.

Cordialità
Responsabile U.O. di Endoscopia Digestiva Osp. MIULLI
www.enterologia.it
www.transnasale.it