Utente
Buonasera.
a seguito di alcuni disturbi intestinali poi risoltisi, un mese fa, mi sottoposi ad eco addome (nella norma) ed a prelievo ematico con emocromo, transaminasi e amilasi pancreatica. Quest'ultima era appena leggermente sopra il valore normale (57 contro 53) e mi fu consigliato di ripetere. Stamane il dosaggio risulta ulteriormente aumentato: 76. A questo punto l'eventuale attesa per dosare nuovamente l'enzima mi fa temere di perdere tempo - forse prezioso - se la causa sottostante fosse qualcosa di grave, senza nascondere il timore di un cancro...
Sono molto preoccupato. Ringrazio per la vs attenzione, cordiali saluti

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Può essere presente il valore singolo dell'amilasi elevata ma senza connessione ad una reale patologia. Non pensi al peggio.



cordialmente


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Buongiorno dr Cosentino e grazie per la celere risposta .
Purtroppo l ansia mi "divora"e sono alla continua ricerca di informazioni (di rassicuranti , poche ...).
Ho sentito telefonicamente un gastroenetrologo, visto l incremento, afferma , sarebbe opportuno fare degli accertamenti . Su indicazione dello stesso ho effettuato dosaggio delle lipasi che sono nel range. Secondo lei , posso stare sereno ? Che cosa di banale potrebbe far innalzare le amilasi ?
Ringraziando per la disponibilità porgo cordiali saluti

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
A volte non c'è una causa di tale rialzo delle amilasi, ma può stare tranquillo ....


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Buongiorno dott Cosentino. Purtroppo sono ancora alle prese con il problema. Il GE (a "distanza") propone dosaggio CA19.9 : il solo sentirlo nominare mi fa tremare! Credevo le lipasi negative fossero rassicuranti. Permesso che somatizzo in tempo zero, ora, mi sembra di avvertire tutti i sintomi compreso il calo di peso per via del minore appetito e così in un circolo vizioso. Lei che ne pensa? amilasi alte e lipasi normali con l ecografia negativa (ancorché eseguita a inizio dicembre) potrebbero sollevarmi da questo dubbio che non mi fa dormir la notte? Grazie cordiali saluti

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Starei tranquillo ......


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Buongiorno dott Cosentino .
Ringrazio per la consueta disponibilità .
Desidererei un' ulteriore sua indicazione alla luce dei nuovi esami: Su indicazione del mio mmg ho fatto ulteriore prelievo: p-amilasi 66 (8-53); amilasuria pancreatica 431 (fino 350); glicemia 100 (60-100); in sostanza sono più angosciato di prima per l amilasuria e la glicemia al limite . Sto arrovvellandomi la testa temendo sempre più il peggio. Sottopormi al dosaggio del CA19.9 mi spaventa ancor più. Ritiene ancora possibile una situazione benigna che possa giustificare tali valori ? Un tumore pancreatico può dare questi risultati ? Ringrazio e porgo cordiali saluti

[#7]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non pensi assolutamente al tumore.....


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#8] dopo  
Utente
Buongiorno dr Cosentino e grazie per i preziosi consigli e suggerimenti .
Sono a chiedere cortesemente un' ulteriore informazione.
Ho ripetuto l eco addome che come la precedente non rileva nulla (con pancreas descritto come "ben valutabile").
Ciò che volevo chiedere è se una colecistectomia per litiasi avvenuta circa 20 anni fa possa determinare l' aumento delle amilasi .
In secondo luogo desideravo chiedere quanto possa essere altrimenti attribuibile ad una eventuale presenza di neoplasia polmonare (in quanto ho letto che una iperamilasemia potrebbe essere determinata anche da tale problema ).
Ringraziando,porgo cordiali saluti

[#9]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non c'entra la colecistectomia e non pensi al tumore del polmone....


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#10] dopo  
Utente
Buonasera dottor Cosentino e staff di Medicitalia.
Desideravo chiedere una vs opinione in seguito al seguente aggiornamento: su consiglio del radiologo, che due mesi fa all'ecografia negativa ed in cui tra l'altro rilevava "pancreas ben valutabile" ho rifatto dosaggio di: P-amilasi 71 (8-53); lipasi 55 (<60); gamma gt 22 (8-61); glicemia 93 (60-100); bilirubina 1.06 (fino a 1.2) bil dir. 0.35 (fino a 0.30). A tal proposito: da sempre ho rialzi di bilirubina, con la totale e la diretta con picchi che negli anni passati fino a quasi il triplo del valore massimo. Ebbene, a questo punto non so che pensare. Ricapitolando: 7/12 amilasi 57; 18/1 amilasi 76; 20/1 amilasi 66; 10/3 amilasi 71. Chiaro, il mio principale spauracchio è sempre il medesimo ossia tumore pancreatico...
Voi, che suggerimento mi potreste dare? Credete possa stare tranquillo? Il mio mmg dice di stare sereno...
Ringraziando per il vostro utilissimo servizio, e per la vs attenzione, porgo cordiali saluti.

[#11]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Concordo con il suo medico ........

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#12] dopo  
Utente
Buongiorno dott. Cosentino.
La ringrazio per la disponibilità e la dedizione con cui offre preziose indicazioni. Desidererei approfittare ulteriormente del vs servizio per cercare, da una parte rassicurazioni, e, dall'altra, di approfondire l'argomento per meglio comprenderne il significato. In particolare, alla luce anche delle ultime analisi, cercherei di capire se sindrome di Gilbert (nome con cui era stata definita l'iperbilirubinemia) e amilasi un po' alterate possano essere benignamente correlate. In secondo luogo, volevo porre l'accento sul fatto che le lipasi sono in aumento rispetto a due mesi fa dove erano nettamente inferiori (35 u/l -- rif.<60) mentre ora arrivano a ridosso del limite (55 u/l).
Non mi resta che ringraziarla e porgere cordiali saluti.

[#13]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Nessun collegamento fra Gilbert ed amilasi.....



Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it