Utente
Salve, ho 31 anni e da due anni soffro di un dolore che anche il mio medico di base non ha saputo spiegare. Inizia insieme al ciclo mestruale, all'ombelico, sopportabile ma è come se avessi degli spilli che pungono. Poi con il passare dei giorni, raggiunge il suo massimo di intensità alla fine delle mestruazioni, si sposta a 2cm a destra dell'ombelico, costringendomi a imbottirmi di Nimesulide, ma non appena passa l'effetto, tutto torna come prima. Il mio medico aveva ipotizzato un'eventuale endometriosi, ma ho fatto gli esami del sangue e tutto era ok. Poi ho fatto anche un'ecografia addominale e una risonanza magnetica senza contrasto all'addome nei giorni di dolore, ed era tutto regolare a parte le mie ovaie più grandi di 4 cm, a causa della sindrome dell'ovaio policistico, che ho da anni e sto prendendo la pillola apposta, evidenziando anche una cisti di 16 mm a sinistra (mentre il mio dolore è a destra dell'ombelico). Altri problemi di tipo ginecologico, il mio medico li ha esclusi, vista cmq la posizione ben precisa del dolore. Non riesco a capire cosa può essere, e l'unica cosa che mi ha detto il medico è stato di prolungare la durata del ciclo della pillola da 21 giorni a 42, e far venire il ciclo mestruale una volta ogni due mesi ma cmq non ho risolto il mio problema e non mi va di riempirmi ulteriormente di ormoni, nimesulide ecc ecc visto che soffro anche di una lieve gastrite cronica. A questo punto cosa posso fare?? Aggiungo che 4 anni fa sono stata operata di ernia epigastrica e ho una retina sopra l'ombelico all'interno della pancia, inserita con la laparoscopia dove mi hanno fatto ben 7 "buchini" perchè l'ernia era incarcerata, ma una volta guarita, non ho mai avuto questi problemi. Sia l'ecografia che la risonanza non hanno evidenziato eventuali aderenze. Non riesco a capire dove orientarmi con la diagnosi, il dolore inizia il primo giorno di mestruazioni, all'ombelico, e poi raggiunge il suo massimo di intensità alla fine delle mestruazioni e anche qualche giorno dopo, passa con il nimesulide per qualche ora, e poi torna, e man mano che passano i giorni, passa anche il dolore... per poi ripresentarsi con il nuovo ciclo mestruale. Può essere a questo punto, qualcosa all'intestino/ombelico collegato al ciclo?? Cosa si può infiammare una volta al mese sotto all'ombelico e 2 cm a destra di esso?? Grazie mille.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Il disturbo é legato alla maggiore sensibilità intestinale che si ha durante il ciclo. Solitamente é un disturbo transitorio.


Cordialmente


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Ma il dolore si presenta anche dopo il ciclo...per circa 2 settimane....

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Quindi....intestino irritabile.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it