IBS o altro?

Salve,
mi scuso innanzitutto per il disturbo! Ho 24 anni.
Sei mesi fa, in seguito ad episodi di colite e attacchi di ansia, mi è stato diagnosticato il colon irritabile dopo varie visite. Ho sofferto inoltre di emorroidi. Sto seguendo una cura a base di pro biotici da circa un mese e mezzo e nonostante mi venga detto varie volte di stare tranquilla continuo sempre a pensare al peggio.
Evacuo una volta al giorno (a volte mattina, a volte dopo cena), il colore delle feci tende a mantenersi sempre sul marroncino chiaro, a volte marrone normale, ma mai scuro. Quando evacuo al mattino le feci sono abbastanza formate, ma tendono a sporcare abbastanza la carta igienica di marroncino, mentre alla sera non mi capita quasi mai.
Nell'arco di questa settimana mi è capitato due volte di fare durante una sola evacuazione: prima feci formate lisce e subito dopo caprine. Nella mia testa ho pensato "soffrendo facilmente di emorroidi magari durante l'evacuazione mi si gonfiano e quindi si restringe il canale", ma poi partono subito pensieri terribili
Inoltre saltuariamente mi si "infiamma" la regione anale, a tal punto da fare estendere il male al gluteo dx. Quando accade sento il retto pesante e gonfio, e vedo le "pieghette dell'ano" (scusate il termine poco chiaro) gonfie e in genere dopo qualche giorno sparisce per poi ritornare qualche settimana dopo.
A livello anale ho un piccolo lembo di pelle (comparso in seguito ad una crisi emorroidale) che in genere non mi dà fastidio, ma in questi momenti in cui sono particolarmente infiammata, se lo "tiro" vedo che compare una pallina, rosata sì, ma che tende al bluastro. Ho pensato fosse un'emorroide, ma come al solito non riesco a tranquillizzarmi.
Arrivo al dunque: presto tornerò dal mio medico, ma non riesco a tranquillizzarmi. Ho il terrore di poter avere qualcosa di grave. L'idea di poter avere un tumore mi spaventa troppo.

Ultima domanda: se, a vostro avviso, non dovesse esserci nulla di grave: queste infiammazioni che vanno e che vengono anche a livello anale, potrebbero a lungo andare portare a problemi molto più gravi?

Vi ringrazio tantissimo in anticipo.
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68k 2,1k 88
>>Ho il terrore di poter avere qualcosa di grave. L'idea di poter avere un tumore mi spaventa troppo.<<

E' questo il suo problema.

Non si allarmi si tratta di colon irritabile con emorroidi e non ci saranno aggravamenti futuri....


Si tranquillizzi



Cordialmente

Felice Cosentino - Milano

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio molto per la risposta! Ultima curiosità: spesso durante il ciclo mi si accentuano i disturbi intestinali, può essere dovuto anche al colon irritabile?
Poi volevo chiedere: ogni tanto mi sento spossata e infiammata nel basso ventre a sinistra come se l'ansa dell'intestino fosse infiammata e tastando sento gonfiore (mi sembra di sentire come dei linfonodi infiammati, ma giustamente non essendo un medico non vorrei travisare il tutto!) anche questo può derivare dal colon irritabile? O devo preoccuparmi?

Ho appena fatto gli esami del sangue e vanno bene per cui spero di poter stare tranquilla...

La ringrazio molto ancora per il suo tempo!
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 68k 2,1k 88
Tutti sintomi del colon irritabile ......


Auguroni


[#4]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio molto e mi scuso ancora per il disturbo.

Cercherò di tranquillizzarmi e di ascoltarmi di meno!

Contraccezione: quanto sei informato? Scoprilo con il nostro test