Utente 375XXX
Buongiorno dottori,
sono un ragazzo di 27 anni, fumatore. Vivo all'estero (Unione Europea) da 15 mesi. Circa 1 mese e mezzo fa ho iniziato a soffrire di problemi allo stomaco alchè ho deciso di recarmi in ospedale perché non ero ancora iscritto alla clinica del mio medico curante. Il dottore che mi ha visitato mi ha effettuato elettrocardiogramma, palpato stomaco e pancia e guardato all'interno della gola dicendomi che avevo un atto di reflusso e mi ha prescritto Omeprazole 20mg 28 capsule. Ho iniziato subito la cura. Circa una settimana dopo sono tornato all'ospedale perché avevo bruciore alla gola e linfonodi del collo (solo parte dx) gonfi. Il dottore mi ha effettuato esami del sangue e, per fortuna, mi ha detto che era tutto a posto (effettivamente non so cosa abbia controllato negli esami del sangue perché non mi è stato detto). Finalmente la mia iscrizione dal medico è stata accettata e prendo immediatamente un appuntamento col dottore. Durante la visita mi guarda di nuovo la gola, mi palpa stomaco pancia e nota appunto i linfonodi un po ingrossati dicendomi che ho un'infezione in corso. Mi ha prescritto così antibiotico Phenoxymethylpeniccilin 250mg da prendere per una settimana 2 pastiglie 4 volte al giorno (per un totele di 8 pastiglie al giorno) più altre 2 scatole di Omeprazole 20mg da prendere 1 volta al giorno. Alla fine della cura ho notato che sintomi di reflusso come nodo alla gola e buco allo stomaco erano spariti, ma persiste il gonfiamento dei linfonodi parte dx collo. Sinceramente non sono gonfi da essere visti ad occhio nudo, o almeno è quasi impercettibile, però sono abbastanza preoccupato perché mi causa sempre questa sensazione di gonfiore e fastidio. Ogni tanto il dolore prende anche la parte destra del mio torace all'altezza del mio capezzolo dx. Ho avuto anche qualche linea di febbre 37.2 solo queste ultime due sere ( ma ho letto nel foglietto illustrativo che la febbre puo essere un effetto indesiderato dell'antibiotico). Non ho mai perso appetito, non mai vomitato o avuto febbre alta, qualche volta ho avuto diarrea e problemi nel digerire, ma la cosa sta iniziando a preoccuparmi perché ormai è 1 mese e mezzo che vado avanti con la parte destra della collo un po' ingrossata. Vi chiedo gentilmente aiuto per poter capire meglio il problema e cercare di tranquillizzarmi.
Grazie in anticipo per la Vostra risposta. Cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Potrebbero essere due problematiche differenti: reflusso ed infezione (con reazione linfonodale) a livello areo-digestivo superiore. Potrei dirle, via web, di continuare e/o di potenziare la terapia per il reflusso.

Cordialmente

Felice Cosentino - Milano


Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 375XXX

Buonasera Dr. Cosentino,

La ringrazio moltissimo per la sua rapida risposta. Continuo quindi con Omeprazole in questi giorni per ridurre il reflusso. Venerdì prossimo ho preso nuovamente appuntamento col medico per aggiornarlo sul mio status e gli farò presente gli stessi sintomi che ho descritto a Lei e vediamo se mi prescriverà una terapia più potente per il reflusso. La aggiornerò sicuramente.
Ancora molte grazie!

Cordialmente

[#3] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene. A risentirci.

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 375XXX

Buongiorno Dr. Cosentino,

Come le anticipavo nel messaggio precedente, ho effettuato gli esami di sangue e feci ed entrambi sono risultati essere nella norma.

Gli esami prescritti includevano:

Sangue: ESR, FBC, Glycated HB (HBA1C), CRP, profilo dei reni (+eGFR), profilo del fegato, profilo lipidi incluso HDL (11-16 ore prima del test), profilo tiroide Thyroxine (OT4) No.

Esami feci: Helicobacter Antigeni

Nonostante gli esiti normali degli esami, ho sempre questa sensazione di buco allo stomaco che risale per l'esofago prendendo la parte destra del collo (linfonodi) fino all'altezza del muscolo/nervo fra nuca ed orecchio destro.

Non ho problemi nel respirare, mangiare, andare in bagno ecc.
Solo questo lieve rigonfiamento del collo (linfonodi e/o muscoli) che è apparentemente collegato al mio stomaco/esofago.

La ringrazio anticipatamente per il suo riscontro.

Cordialmente,

[#5] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Molto bene, ma non posso che ribadire che il reflusso va distinto dall'altra problematica.

Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it