Utente 312XXX
Buongiorno Dottori,

Vorrei chiedervi alcune informazioni relative alla SIBO.
Ormai da anni soffro di disturbi nella defecazione che, ordinariamente, si verificano al mattino (poco dopo essermi svegliato). Nello specifico, non riesco mai ad andare al bagno completamente e, nel giro di un ora, solitamente sento il bisogno di defecare 2/3 volte (anche se di piccole quantità). Di queste, la prima presenta feci quasi normoformate, le successive invece, sono diarrea o feci esplosive, maleodoranti.
Spesso, la stessa situazione mi capita anche subito dopo aver mangiato (nel giro di 10/15 minuti).
Non ho particolari o evidenti sintomi di spossatezza, debolezza o dolori muscolari, nè dolori all'addome (se non piccoli crampetti dovuti - credo - alla presenza di aria).

Dopo una visita dal gastroenterologo, di recente ho effettuato analisi del sangue complete (emocromo, ormoni, fegato e anche celiachia) e delle feci (batteriologiche e virus, assorbimento, calprotectina e sangue occulto,) tutte risultate regolari o negative. Ho effettuato anche il breath test per il lattosio e l'urea (anche questi negativi) e, da ultimo, quello per la SIBO (lattulosio), risultato positivo.
Nello specifico, il referto diagnostica: "risultati indicativi di accelerato transito oro-cecale. Si rilevano segni di contaminazione batterica intestinale". La prossima settimana, ho ripreso appuntamento dal gastroenterologo che spero mi dia una cura antibiotica.

Nel frattempo, mi piacerebbe capire se i sintomi che ho descritto, soprattutto la diarrea subito dopo aver mangiato (che capita anche con un semplice piatto di riso e petto di pollo), sono tipici o riscontrabili nella SIBO.
Mi consigliate ulteriori analisi/test?
Aggiungo che, nell'ultimo mese (forse anche a causa dello stress per tutte le analisi effettuate), i sintomi sono aumentati e spesso ho gonfiore, meteorismo e borborigmi.

Resto a disposizioni per ulteriori chiarimenti, grazie in anticipo,

Luca

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Le allego il link di un mio articolo su questo portale:
https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/1507-sindrome-da-sovracrescita-batterica-nel-tenue-o-sibo-small-intestinal-bacterial-overgrowth.html

Sembrerebbe più un intestino irritabile!
Resto a sua disposizione!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 312XXX

Buongiorno Dottore,

e grazie mille per la risposta.
Avevo già letto il suo articolo e per questo chiedevo sul forum maggiori dettagli sui miei sintomi.
La diarrea occasionale subito dopo aver mangiato non mi sembra rientrare tra le conseguenze della Sibo.
Quest'ultima patologia, come anticipavo, mi è stata accertata a seguito di breath test al lattulosio, quindi sicuro una contaminazione batterica c'è.
Secondo Lei/Voi, i miei disturbi nella defecazione possono essere provocati solo da questa sindrome, o anche da altro?
Aggiungo che non ho dolori all'addome, nemmeno a seguito di palpazioni. Al massimo fastidio e senso di gonfiore.
Per l'intestino irritabile, ci sono cure mediche da poter effettuare? Non sono un tipo particolarmente ansioso o stressato, se non per i normali problemi di vita quotidiana (lavoro, traffico o simili).

Inoltre, tra i vari accertamenti, ho effettuato anche una radiografia dell'addome completo (anse intestinali, fegato, pancreas, stomaco…), anche qui tutto risultato nella norma.

Grazie in anticipo per le risposte,
Cordiali saluti



[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
mi sembra strano che il test al lattulosio risulti positivo contemporaneamente sia per accelerato transito che per contaminazione.......
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 312XXX

che intende per strano? Potrebbe essere più preciso per favore, così mi manda in crisi!

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
l'esame da lei fatto può dare due risposte:
o è positivo per accelerato transito (rapida salita del grafico nel giro di 90- 120 minuti) o è positivo per sibo (grafico "con due picchi").
Il suo andare in crisi per così poco mi fa pensare che sia ansioso ed ancora di più propenderei per l'intestino irritabile!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente 312XXX

Ok, e considerato che nel mio caso sono positivi entrambi (ho riportato esattamente la frase inserita nel referto), cosa significherebbe? Mi sta dicendo che c'è un errore nel referto o che c'è qualche patologia differente?

[#7]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
le sto dicendo che non riesco a capire come l'esame possa dare le due risposte insieme......

potrebbe mandarmi i valori ai rispettivi tempi?
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#8] dopo  
Utente 312XXX

Purtroppo sul referto che mi hanno consegnato al Gemelli di Roma c'è scritto solo questo:

UOS DI ENDOSCOPIA DIGESTIVA, BREATH TESTING E DIAGNOSTICA GASTROENTEROLOGICA

H2 BREATH TEST AL LATTULOSIO

Conclusioni: risultati indicativi di accelerato transito oro-cecale. Si rilevano segni di contaminazione batterica intestinale.

Il referente.

Nulla di più!

[#9]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
allora non posso aiutarLa!
in genere si consegna un grafico con i tempi di prelievo (ogni 15 minuti) ed il relativo valore di H2 rilevato nel corrispondente "soffio"
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#10] dopo  
Utente 312XXX

Questo grafico non mi è stato dato, ma penso di poterlo richiedere indubbiamente considerato che ho soffiato ogni 15 minuti per 4 ore.
Il medico mi ha spiegato che i due picchi avuti in quel determinato lasso di tempo sono sintomo di presenza batterica.
Le riferirò meglio dopo la visita con il gastroenterologo.

A prescindere da ciò, c'è una cura con medicinali per la sindrome del colon irritabile e l'accelerato transito oro-cecale?

[#11]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
per l'intestino irritabile esistono vari approcci terapeutici tra i quali il suo gastroenterologo sceglierà quello più adatto alla sua situazione clinica!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#12] dopo  
Utente 312XXX

E per il transito accelerato? Da cosa può dipendere? C'è un modo per migliore i tempi?

[#13]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
c'è un modo per far crescere i capelli biondi ad un moro?
é geneticamente determinato si può tentare di cambiare alimentazione e di ridurre l'ansia.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#14] dopo  
Utente 312XXX

Non sapevo fosse geneticamente determinato, come non so minimamente da cosa possa dipendere "l'accelerazione", se trattasi di patologia, infiammazione, genetica, virus, batteri e via dicendo.
Grazie comunque dell'aiuto.