Utente
Buonasera sono una ragazza di 25 anni e da circa 4 mesi ho un problema di tosse stizzosa. Tutto comincia in primavera con un mal d gola,probabilmente stagionale, seguito poi da un forte raffreddore con muco verde durato circa 10 gg curato con un ciclo di antibiotici per 3 giorni. Il raffreddore passa ma persiste la tosse dapprima insidiosa e persistente notte e giorno e poi leggermente diminuita ma comunque presente. Ne parlo dunque con il medico curante in quale mi parla per la prima volta di reflusso e mi Prescrive esoxx one dopo colaz pranzo e cena x 1 mese. Purtroppo la tosse non passa anzi si aggiunge un forte mal d gola e sensazione perenne di muco e talvolta nodo in gola. Allora decido di contattare un otorino e in seguito ad una laringoscopia laringea, evidenzia una forte infiammazione della zona da reflusso, pertanto mi prescrive lucen 40mg al mattino per 30gg poi passare a 20mg x altri 60gg e refalgin bustine dopo i pasti principali. Mi consiglia inoltre un' alimentazione rigorosa eliminando cibi acidi ( affermando che senza di questa la terapia non funziona) e una visita da un allergologo. Eseguo la visita patch test negativi e dalla spirometria risulta iperattività bronchiale pertanto la terapia da seguire è 2 spruzzi x narice di avamys al mattino e 2 pouf di tilade mattina e sera. E mi viene detto di non preoccuparmi. Io per mio scrupolo ( essendo un soggetto molto ansioso) eseguo rx al torace risultato negativo e emocromo risultato nella norma.
Oggi sono al 20esimo giorno di terapia e con la terapia la tosse va molto meglio ma non è scomparsa del tutto e sembra quasi che aumenti nei giorni che non seguo un' alimentazione scrupolosa.
Per questo volevo chiedervi è possibile che a seconda dei cibi che mangio la tosse si manifesti o meno? E poi è possibile soffeire di reflusso senza avere frequenti acidità e/o dolori allo stomaco? Le terapie prescritte vi sembrano oppurtune?
Aggiungo inoltre che in questi mesi ho sofferto d' ansia dovuta dapprima all installazione di un apparecchio per una maloclusione grave e poi per paura di avere una brutta malattia.
Vi ringrazio in anticipo per l' attenzione.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
I sintomi sono da reflusso. Non sempre si sente l'acido ma i bruciori sono le conseguenze della risalita dei liquido gastrico. La terapia é appropriata e deve solo avere pazienza.


Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la sua celere risposta. Volevo approfittare della sua disponibilitá per porre un' altra domanda. Il mio otorino sostiene che ad oggi non sia ancora necessario effettuare una gastroscopia in quanto non vi sono particolari segnali che possano rimandare a patologie associate al reflusso. O almeno di attendere i 3 mesi di terapia e vedere come va. Lei è d' accordo con questa scelta?

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Concordo ...

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
Buonasera. Torno a scrivere per aggiornarvi sulla mia situazione. Sto continuando la terapia attualmente con Lucen al mattino da 20 e refalgin dopo i pasti. La tosse ed il mal di gola sono passati, ma è comparso da qualche tempo un dolore sordo al di sotto delle costole al lato sinistro. Dolore che aumenta quando passo molte ore seduta per lavoro. Ho per questo motivo eseguito una ecografia addominale completa dalla quale è emerso che tutti gli organi sono ok. Il mio medico sostiene possa esser il colon un pó irritato. Secondo lei dottore cosa potrebbe essere? Ho il timore che possa essere colpa di tutti questi farmaci.

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Se il dolore é legato alla postura potrebbe essere di origine osteo-muscolare.


Dr Felice Cosentino, Gastroenterologia ed Endoscopia - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it