x

x

Morbo di chron

Gentili specialisti, mio figlio di tre anni , in seguito a sintomi tipo reflusso gastroesofageo ( pirosi,alitosi,rigurgito di cibo, scialorrea) e progressiva inappetenza ha eseguito una scintigrafia gastrica che ha evidenziato un marcato rallentamento dello svuotamento gastrico e la successiva gastroscopia ha evidenziato : piloro stenotico e appiattimento delle pliche duodenali , lieve esofagite, biopsie zona cardiale negative. E' stato trattato con due successive dilatazione endoscopiche ( la.prima solo parzialmente efficace). La ripresa dell'alimentazione ha determinato dolori addominali forti post prandiali ed eruttazioni; successivi accerta menti hanno evidenziato aderenze fra colecisti e duodeno che riducevano il.lume duodenale poi lisate per via laparoscopica. Premetto che non ha mai subito interventi chirurgici precedenti; l'alvo presenta periodi di diarrea con feci molli, calcprotectina 400 durante alcuni episodi di diarrea. Ci sono, a vostro parere per ipotizzare un morbo di Chron a localizzazione alta? Tale ipotesi sarebbe compatibile con la stenosi del.piloro e le aderenze riscontrate? Ringrazio per le .informazioni che gentilmente potrete fornirmi.
[#1]
Dr. Ida Fumagalli Gastroenterologo, Allergologo, Diabetologo, Pneumologo, Medico internista 625 18
Immagino che il bambino sia seguito da un pediatra e da un gastroenterologo pediatrico al fine di valutare le patologie specifiche della prima infanzia per es la mucoviscidosi e la celiachia e le forme malformative e infiammatorie e quelle allergiche
Bisogna che il bimbo sia esaminato nell'insieme e senza tormentarlo siano eseguiti gli esami partendo da quelli non invasivi
La stenosi del piloro potrebbe essere di diversa natura per es secondaria a un'infiammazione o di natura congenita
Assolutamente bisogna che con la guida del medico curante venga indirizzato a un centro pediatrico di eccellenza polispecialistico



Dr. Ida Fumagalli

[#2]
dopo
Utente
Utente
Gentilissima drssa grazie per la celerità della risposta. La storia e' lunga, le aggiungo che gli anticorpi per la celiachia sono risultati negativi ( eseguiti all'inizio della sintomatologia intestinale) e anche l'assetto genetico non compatibile; escluse tute le allergie alimentari confermata solo l'intolleranza al lattosio; ha eseguito Rx con bario del.tubo digerente ed anche Colangio-RMN in quanto le aderenze fra colecisti e duodeno sembrano a detta del chirurgo dipendere danuna colecisti malformata : Unica nota del.sistema biliare: Lieve dilatazione del dotto cistico; l'Rx segnala solo la persistenza di mdc nel ondo gastrico nell'ultimo radiogramma fatto a distanza di due ore dopo la somministrazione del pasto baritato;,attualmente persiste sintomatologia tipo reflusso ma soprattutto dolori addominali con risvegli notturni, indolori sono postprandiali, il.bambino lamenta dolore durante la defecazione ed in zona perineale, indici do flogosi lievemente aumentati e anemia sideropenica. Gli specialisti che lo hanno.in cura hanno ipotizzato una enteropatia da definire.
La.ringrazio ancora per l'aiuto e la saluto cordialmente..
[#3]
Dr. Ida Fumagalli Gastroenterologo, Allergologo, Diabetologo, Pneumologo, Medico internista 625 18
il bimbo è a dieta senza latte e derivati?
Sono stati fatti gli esami del sangue per la ricerca di segni possibili per il chron ?
Per es : anca asca HLAB27
Hanno escluso una infiammazione dell'appendice?
Hanno considerato il diverticolo di Meckel ?
......
non voglio assolutamente interferire ma interessa anche a me come medico
Il bimbo ha altri disturbi tipo otiti ?
ricordo che quando studiavo pediatria il professore diceva che nei bambini piccoli l'otite può presentarsi con disturbi intestinali
anche le tonsilliti possono dare disturbi affini
sono stati fatti tamponi faringotonsillari ?
E la ricerca di parassiti intestinali?
Ci sono animali in casa?
Comunque fino a che il quadro verrà chiarito o si sarà risolto magari spontaneamente il bimbo deve fare pasti piccoli e frequenti in modo da rendere più facile lo svuotamento gastrico


[#4]
dopo
Utente
Utente
Gentilissima drssa le sono grata delntempomche ci dedica.
Il.bambino e' a dieta senza glutine e senza.lattosio; ha otiti frequenti verosimilmente per ipertrofia adenoidea. La diarrea post svezzamento aveva risposto benissimo alla dieta.priva di.glutine con normalizzazione dell alvo e ripresa della crescita ma gli esami.per la.celiachia ( tranne la biopsia non fatta) erano negativi. Il.riscontro della stenosi del.piloro a tre anni sembrava spiegare tutto ( il reflusso da stasi gastrica) ed infatti non era stata indagata oltre ma solo trattata con le dilatazioni anche se il dato funzionale ( svuotamento in un ora pari al 7% con ristagno del bolo nel fondo .gastrico) era eccessivo per l'entità della stenosi (,lieve) a livello anatomico. E' stata la ripresa di una normale alimentazione ( prima mangiava pochissimo e solo.cibi semiliquidi) che ha spostato i sintomi a livello addominale e poi hanno riscontrato le aderenze che stavano occludendo il duodeno seconda porzione. La.lisi delle aderenze avrebbe dovuto risolvere il quadro ed invece..a tutt' oggi persistono dolori addominali, dolore tipo tenesmo a livello perineale e episodi diarroici con calcprotectina elevata ( 400 ;350) e sangue occulto positivo. Esami parassitologici ed infettivi nelle feci sempre.negativi; presenza alimenti indigeriti;alcuni grassi ; reazione alcalina;, muco.a.volte presente.
Attendo con.piacere le sue valutazioni.
Grazie e cordiali saluti.
[#5]
Dr. Ida Fumagalli Gastroenterologo, Allergologo, Diabetologo, Pneumologo, Medico internista 625 18
Se la stenosi è di natura infiammatoria o da spasmo muscolare potrebbe rispondere a una terapia sia antinfiammatoria sia spasmolitica
Per escludere la mucoviscidosi sarà stato fatto il test del sudore e il test genetico
La calprotectina alta è indice di infiammazione
Il sangue occulto positivo è anch' esso indice di infiammazione o di altre lesioni o di carenze vitaminiche che vanno integrate con polivitamici comprendenti anche le liposolubili
Proverei anche nel caso non sia stato fatto un ciclo di probiotici e chiedendo al pediatra dei prodotti con enzimi digestivi nel caso ci siano carenze
E' stato fatto uno studio endoscopico del colon ? E uno studio dell' ileo?


[#6]
dopo
Utente
Utente
Gentilissima drssa, ancora grazie.
La stenosi del.piloro e' stata risolta alla 2' dilatazione endoscopica; il chirurgo sottolinea che la procedura aveva determinato delle lacerazioni..segno a suo dire dell'effettiva presenza della stenosi...i successivi accertamenti che hanno poi portato alla diagnosi delle aderenze fra colecisti e duodeno, ( due mesi.dopo la 2' dilatazione endoscopica) avevano evidenziato:piloro pervio , mucosa senza lesioni evidenti. Le sottolineo che la prima endoscopia successiva alla scintigrafia gastrica in cui e' stata eseguita la 1' dilatazione, aveva evidenziato "appiattimento della pliche duodenali" nonostante il.bambino fosse già da tempona dieta priva di glutine.
E' stato.eseguito un Rx con pasto baritato, recente, che evidenzia come unica anomalia "ristagno di mdc nel fondo gastrico al radiogramma tardivo " dopo circa due ore dall'inizio dell'esame. Da profano le posso dire che i sintomi di mio figlio sarebbero tutti compatibili.con RGE senza che però siano mai stati evidenziati dei reflussi ( non ha fatto impedenzometria ne' ph metria delle 24 ore) a cui sempre più si sta associando una sintomatologia intestinale ( diarrea, dolori addominali, tenesmo, frequenti candidosi intestinali).
Non ha mai eseguito colonscopia solo rx,tubo digerente.
Grazie ancora. Cordiali saluti

Sai proteggerti dal sole? Partecipa al nostro sondaggio