Malessere grave dopo pasti, non so più che fare!

Soffri di stitichezza o diarrea? 👉Scopri i benefici dei fermenti lattici

Salve, sono Giovanni e ho 21 anni. Sono affetto da Diabete Giovanile (tipo 1) dall'età di 15 anni (quasi 6 anni quindi).
La mia terapia è Insulinica naturalmente.
Dopo questa breve premessa, volevo vederci chiaro su un problema che mi affligge da ormai troppi mesi.
la faccio breve, dopo che mangio iO MI SENTO MALISSIMO.
Sia colazione, sia pranzo e sia cena.. e non penso sia una questione che dipenda dal mio diabete anche perché faccio una terapia insulina adeguata!
Tempo fa feci una gastroscopia (circa 3 anni fa) e il risultato che ne emerse evidenziava un piccolo reflusso gastrico (piccola gastrite).. da quel momento è stato sempre un crescendo durante gli anni di fastidio e malessere. Mi prescrivono sempre lucen 40 la mattina e gaviscon ogni sera prima di dormire, e devo dire che un po mi passa nei periodi in cui assumo questa terapia.. ma quando smetto? Succede l'impensabile!
Allora vi dico che la mia colazione tipo è: 4 fette biscottate con marmellata di ciliegie con caffè
il mio pranzo: 100gr di pasta oppure un secondo
cena: un secondo e una frutta di solito.
Veniamo al dunque, i miei sintomi dopo mezz'oretta dal pasto sono:

fiato corto
extrasistolia (la avverto solo se ci faccio caso)
ansia generalizzata
tremori
leggera tachicardia
corpo testo come una corda di violino
movimenti quasi involontari che mi portano a non stare fermo (stringere i pugni, toccarmi il viso, tamburellare la mano sul tavolo)
nervosismo estremo e generalizzato
sensazione di estraneamento
bruciore sulla parte alta dello stomaco
fatica a respirare (come se non accorgendomene io stessi respirando male riempiendo automaticamente di aria solo la parte alta della pancia, quando me ne accorgo e provo a spingere l'aria un po più sotto, mi sento leggermente sollevato)
mal di testa
bocca dal sapore strano (puzza di marcio)


Secondo voi, cosa potrebbe essere? Cosa devo fare??
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 70k 2.2k 88
Potrebbe trattarsi della sindrome di Roemheld, ma di base c'è un forte stato ansiogeno.


https://www.medicitalia.it/blog/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/6459-la-sindrome-gastro-cardiaca-o-sindrome-di-roemheld.html

Cordialmente

Felice Cosentino - Milano

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (La Madonnina), Roma (Villa Benedetta) Calabria (Reggio-Crotone)
www.endoscopiadigestiva

[#2]
dopo
Utente
Utente
Mi riconosco in quasi tutta la sintomatologia di questa particolare patologia.. Quindi lucen 40 a digiuno e gaviscon la sera non mi fanno niente? Posso anche non prenderli anche perché di miglioramenti io non ne sto vedendo più! La prego mi dia un suggerimento su cosa fare.. Io non ne posso più di avere la bocca uno schifo ogni volta dopo aver mangiato, sapore e odore che non auguro a nessuno.. in più non tollero quelle sensazioni strane...
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 70k 2.2k 88
Riduca a 20 mg l'esomeprazolo e incrementi frutta e verdura.