Utente
Buongiorno,
premetto di essere un paziente " difficile" in quanto fortemente ipocondriaco e ansioso da sempre. Veleggio sulla settantina e sono perfettamente conscio di non essere eterno e che parecchi tipi di neoplasie riguardano in particolare l'età avanzata. Giusto fare questa premessa in quanto può inquadrare meglio il problema. Aggiungo inoltre che non ho alcun tipo di dolore e non ho mai avuto perdite di peso . Anzi recentemente sono anche leggeremte ingrassato. Infine mi è stato diagnosticato tempo fa un CA papillare uroteliale di basso grado che richiede, viste la possibilità di recidive, sistematiche ureteroscopie di controllo ogni 6 mesi. Dunque sono soggetto semestralmente ad analisi ospedaliere prima dgli interventi in day surgery.
Ma veniamo al punto. Da qualche anno soffro di sistematiche evacuazioni non formate o liquide a livello quotidiano e refrattarie ad ogni tipo di trattamento ( probiotici, prebiotici, simeticone, dimeticone,Bimixim, Normix ecc ,.). Uno o due scariche mattuttine al risveglio e solitamente non di più. A questo si aggiunge durante la giornata meteorismo ,eruttazioni, nausea e soprattutto flatulenza durante e dopo i pasti. Recentemente, in particolare dopo i pasti ( ma non solo ), si sono aggiunti fastidiosissimi e rumorosi borborigmi che sembrano non smettere mai.
A fine 2013 mi sono sottoposto a colonscopia (sangue occulto nelle feci ) che ha dato il seguente responso : "esame condotto fino la ceco, nel tratto esaminato nulla di patologico da segnalare.Modesto stato emorroidario". Eco addome 2012-13-14-15-16. In tutte i referti si evidenzia " Dimensioni fegato modestamente aumentate, incremento diffuso della brillanza parenchimale,riferibile ad infiltrazione steatosica. Colecisti distesa con pareti ispessite , nel lume è presente una formazione litiasica di 19mm". Il resto tutto nella norma. Manca l'ecografia del 2017 che per varie ragioni non ho eseguto. Per contro il mio enterologo mi ha prescritto due breath test: lattosio e overgroth del tenue. Tutto negativo. Potrei aggiungere anche 4 TC addome 2012-14-15-16. Nulla di diverso rispetto alle ecografie.
Alla fine si sono tutti orientati verso una IBS con la quale bisogna " cercare di convivere" ma io sono depresso e perplesso. Non ho ne' dolori ne' crampi e non c'è alternanza tra stipsi e diarrea. Solamente Imodium ,che assumo saltuariamente, mi causa un minimo di stitichezza. Mi sono anche rivolto ad uno psichiatra senza esito. Ma questa è un'altra storia.
Dopo averle provate tutte gradirei un vostro parere per il quale vi ringrazio sinceramente fin d'ora. Vorrei potere uscire dall'incubo della neoplasia " occulta". Aspetto i vostri consigli.
Grazie per l'attenzione

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Direi solo intestino irritabile.
L'IBS è una diagnosi di esclusione: nel suo caso è stata, correttamente, esclusa (più volte) ogni altra patologia.
Una quota dei sintomi è da ascrivere alla litiasi biliare.
Resto a sua disposizione!
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio per la disponibilità e la rapidità nella risposta. Non vorrei disturbarla troppo ma in funzione a quanto da lei esposto approfitto della sua cortesia per rivolgerle ancora qualche quesito.
- la diagnosi di IBS per esclusione è compatibile con il fatto che io non abbia dolori e non alterni diarrea e stitichezza ?
- non è possibile che i miei disturbi siano legati a patologie ascrivibili ai quadranti superiori ( problemi gastrici,pancreas, fegato ecc. ecc. ) indagati assai poco?
- Come è possibile intervenire sulla litiasi biliare a cui fa riferimento?
- E' necessario ,secondo il suo parere, ripetere la colonscopia visto che a fine 2018 saranno trascorsi 5 anni ?
La ringrazio anticipatamente per la sua cortesia e disponibiltià
Saluti

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
1) si
2) come le ho detto una parte dei disturbi può essere dovuta alla litiasi biliare
3) se ha avuto coliche o se la colecisti non funziona deve fare l'intervento di colecistectomia
4) si se ha familiarità per neoplasie del colon-retto (in caso negativo può optare per la colonscopia virtuale).
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente
Chiarissimo. La ringrazio ancora e spero di non doverLa più disturbare.
Cordiali saluti.

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Bene!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia