Utente 508XXX
Buongiorno cerco di spiegare al meglio i miei sintomi che da circa un anno mi affliggono. Ho la “cattiva” abitudine di pranzare e rilassarmi coricandomi subito dopo, in pausa pranzo un giorno mi è successo che mentre ero in dormi veglia mi sono sentito soffocare come se saltassi un respiro e di conseguenza mi sveglio di colpo da allora è iniziato il mio calvario stomaco gonfio, scariche diarroiche continue senso di malessere e giramenti di testa il medico mi disse che era ansia e mi prescrisse ansiolin. Lo presi per circa una settimana ma la cosa non passava , allora mi recai da un altro medico che mi diede esomeprazolo credo si scriva così 40mg e mi prescrisse una gastroscopia che ho fatto settimana scorsa risultato gastrite erosiva ernia iatale e 3 piccole ulcere ora sto attendendo i risultati delle biopsie che mi hanno fatto ma il mio malessere continua chiedo se il mio stomaco nelle condizioni che è ora può provocare tutti questi sintomi? Mi sto preoccupando non poco. Ringrazio anticipatamente cordiali saluti.

[#1] dopo  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
VIBO VALENTIA (VV)
CINQUEFRONDI (RC)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Non stia ad allarmarsi. La problematica gastrica può realmente essere alla base della sua sintomatologia. Continui la terapia, eviti di sdraiarsi appena dopo mangiato ed eventualmente aggiunga qualche procinetico prima del pranzo per favorire lo svuotamento gastrico


Cordialmente
Primario di Gastroenterologia ed Endoscopia, Osp. San Giuseppe - Milano
Centro di COLONSCOPIA ROBOTICA
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Tre piccole ulcere ed una gastrite erosiva possono generare i suoi sintomi!
Attenda il referto dell'istologia per verificare l'esistenza di H.P. e per poter iniziare eventuale terapia eradicante.
Continui la terapia con esomeprazolo fino al ritiro del referto istologico!
Cordialmente!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia