Utente 416XXX
Buonasera
Vi scrivo in merito a una situazione per cui avevo gia' chiesto consulto a Luglio, e che si protrae ormai da Giugno.
Parto col dire che ho sempre sofferto di questo presunto "colon irritabile" a detta del mio medico curante, mi capitano da anni ormai occasionali episodi di dolore, comunque somatizzo molto le situazioni con dolori nella zona dell'intestino.
A Giugno ho cominciato ad accusare un malessere generale nella zona del colon appunto, comunque un mal di pancia diffuso, a volta a destra e a volte a sinistra, comunque mai in un punto preciso.
Questa situazione si e' protratta fino ad oggi.
Alterno 2-3 giorni di benessere e regolarità a settimane di dolori e dissenteria, magari anche 2-3 volte al di. In questi mesi mi sono recato da 2 gastroenterologi, e ho eseguito una ecografia delle anse intestinali, dalla quale è risultato tutto negativo.
Ho effettuato esami del sangue e delle feci e dovrei avere l'esito fra una quindicina di giorni.
Tutti i medici che vedo sostengono si tratti di colon irritabile. Il fatto è che è una situazione debilitante, in particolare la mattina quando devo recarmi al bagno almeno 2 volte, soprattutto in ambito lavorativo.
Non ho praticamente perso peso.
Volevo capire comunque, perché i precedenti attacchi duravano al massimo qualche ora, mentre adesso é ormai mesi che convivo con questo fastidio, se è riconducibile al colon irritabile, e se è possibile che non ci sia una cura concreta. Grazie

[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Da quanto descritto confermerei intestino irritabile.
La terapia non è uguale per tutti.deve trovarla insieme al gastroenterologo che la segue.
Deve solo avere pazienza.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia