Utente 471XXX
Salve
Spiego il mio problema: da ormai molto tempo soffro di stipsi(feci a pallina secche o a fili sempre secca) alternata a diarrea (ma molto meno frequente) e di questo dolore a livello dell'ultima costola lato destro! Vado da una gastroenterologa che mi prescrive dei lassativi che prendo per un breve periodo e così comincio ad andare di corpo ma semi solido senza particolar risultati e inoltre il dolore non se ne va; si presenta sempre dopo mangiato tempo 20 minuti circa e a secondo della posizione che dopo il pasto assumo...
Decide di fare una gastroscopia, Esito= tutto perfetto... Esami del sangue (molto specifici) non evidenziano problemi epatici e di nessun altro genere tranne la alfa glicoproteina acida poco bassa e la sideremia poco alta! Coprocultura non evidenzia Helicobacter e nemmeno sangue occulto nelle feci e nessun tipo di batteria o virus.
Valori che singolarmente presi ( calcproteina e sideremia) secondo la dottoressa non hanno significato! Allora programmiamo una colonscopia che dovrò eseguire a breve.
Nel durante mi prescrive del normix che mi ha fatto sentire bene come non mai! 4cp die e dopo 3 Gg non sentivo nemmeno più il dolore e andavo di corpo che era una meraviglia, mi sono letteralmente sentito rinascere.
Appena finita la terapia (durata 7gg) mi disse di prendere i fermenti lattici e allora comincio a prendere i fermenti lattici, e piano piano tempo 3 giorni e il dolore si ripresenta insieme alla stipsi che mi porta a non andare di corpo anche per 3 giorni di fila.
In sunto la dottoressa suppone qualcosa di funzionale, possibile Flora intestinale messa male in parole spicce ma la stransce un po' questo dolore così presente che io riferisco.

A questo punto vi chiedo davvero un mano perché sono abbastanza giovane e portarmi questo dolore da circa 3 anni mi sta facendo impazzire... Grazie mille davvero.

[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Verosimilmente intestino irritabile.
A distanza di più non si può dire.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 471XXX

Salve grazie mille per la risposta, ma quindi questi due valori sideremia a 173 e alfa 1 glicoproteina acida a 47 non significano nulla?

[#3] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Da soli, no.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 471XXX

Grazie allora aspetterò la colonscopia... Un ultima domanda, come é possibile che con il normix mi possa essere sentito così bene e dopo averlo smesso di nuovo male?

[#5] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Probabilmente aveva una disbiosi intestinale.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente 471XXX

Salve, oggi ho nuovamente parlato con la dottoressa che vuole eseguire degli esami sulla funzionalità epatica insieme ad hiv hcv e hbv poiché crede possono essere collegati al dolore in quella zona ed a un livello di quei due parametri (alfa glicoproteina e sideremia) sballati.
Si può pensare ad una epatite?
Lo suppone perché lavoro nell'ambito sanitario e più volte sono venuto a contatto con pazienti con epatiti.
Tutto questo per togliersi totalmente dubbi sulla possibilità che il dolore sia causato da altre sedi e non dall'intestino.

[#7] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
44% attività
20% attualità
16% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2012
Il fegato è l'unico organo del nostro corpo che non duole.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia