Utente 498XXX
Buongiorno, da ormai sei mesi soffro di diarrea cronica, nel senso che ogni mattina appena sveglia devo correre in bagno. Spesso anche due o tre volte, sporadicamente l'evacuazione è unica. Quasi sempre le feci sono poco formate e di colore marrone chiaro. Non ho dolori se non qualche lieve crampo appena prima di andare in bagno. A questo sintomo si aggiunge la continua aria nella pancia (soprattutto mentre sto mangiando o subito dopo) e eruttazioni soprattutto notturne e al risveglio, talvolta accompagnate da nausea, spesso da mal di testa e senso di fastidio allo stomaco. Ho già fatto esame feci anche per la ricerca di helycobacter ed è risultato negativo. In regola anche l'emocromo, rilevato tre volte in sei mesi, mentre i valori sballati erano prolattina (74) che dovrò rifare a breve avendo sospeso la pillola anticoncezionale (che assumevo per 4 fibromi uterini) ed è stato rilevato sangue nelle urine. in regola ves, proteina c reattiva, elettroforesi proteica, creatinina, ferittina leggermente bassa ma nella norma. da ecografia addominale non sono emerse anomalie, inoltre ho fatto esami del sangue per sospetta intolleranza al glutine (negativo) da alcune settimane sto seguendo una dieta suggerita da una nutrizionista che comprende comunque ogni tipo di alimento e sto assumendo fermenti lattici, ma non sto notando miglioramenti anzi il volume delle feci è probabilmente aumentato. Non so più cosa pensare, sono mesi che faccio esami e tento di curare al meglio la dieta - ho eliminato totalmente alcol che mi ha fatto stare male con vomito e mal di testa in due occasioni nonostante si trattasse solo di un bicchiere di vino - ma non noto nessun miglioramento.

Grazie

[#1] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Probabilmente solo intestino irritabile.
In alternativa potrebbe essere una SIBO.
faccia una visita gastroenterologica per confermare/confutare questa ipotesi.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 498XXX

Grazie per la risposta, in realtà l'ho già fatta alcuni mesi fa e mi è stato appunto detto sindrome intestino irritabile, solo che non noto alcun miglioramento e neppure nei periodi di relax come le vacanze. Anzi i sintomi vanno peggiorando e ho anche perso 3 chili in sei mesi. Non ho mai fatto la ricerca di sangue occulto nelle feci, che comunque non ho mai notato, ritiene servirebbe? Questa sorta di 'intolleranza' all'alcol può essere legata a problemi epatici? Le transaminasi erano a posto. Grazie ancora

[#3] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
L'alcol non c'entra.
Riconsideri il quadro con il gastroenterologo che la segue.
Probabilmente deve solo modificare la terapia.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 498XXX

Per scrupolo ho fatto la ricerca di sangue occulto nelle feci, risultata positiva in concentrazione 494 ng/ml. Bassa invece la calprotectina. A questo punto devo fare una colonscopia? il mio gastroenterologo continua a rassicurarmi ma con una così alta concentrazione di sangue e i continui disturbi non sono per niente tranquilla

[#5] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Faccia una colonscopia
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#6] dopo  
Utente 498XXX

Buongiorno dottore, la disturbo ancora perché nel frattempo ho fatto la colonscopia, non è stato riscontrato nulla nonostante il sangue occulto nelle feci. Nel frattempo però i miei sintomi sono peggiorati... continua diarrea, continue eruttazioni anche a stomaco vuoto e di notte (nonostante assumessi pantoprazolo da oltre un mese, ora sospeso perché ho iniziato ad avere bocca amarissima e asciutta), nausea e difficoltà a digerire qualsiasi cosa tanto che mangio sempre meno. Sono passata da 52 a 47 chili nell'arco di sei mesi circa. Raramente ho dolori, solo qualche leggera fitta sotto allo sterno ogni tanto. Sono anche molto preoccupata e ansiosa, piango spesso ma è legato al fatto che non riesco a capire da dove arriva questo malessere e cercando i sintomi su internet ho trovato tumore pancreas e stomaco. Nei prossimi giorni ho una visita con un altro gastroenterologo, a fine settembre avevo fatto ecografia dell'addome e non era risultato nulla. Ormai i sintomi sono talmente invalidanti da non riuscire a pensare ad altro...

[#7] dopo  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 88
Iscritto dal 2012
Ripensi alla SIBO
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia