Utente 557XXX
Salve, ho 35 anni e ultimamente si verificano episodi alquanto strani. Soffro di reflusso gastroesofageo che si verifica quando mi alimento con cibi acidi e caffè ma soprattutto, soffrendo di dispepsia, la pressione dell'aria che si forma nello stomaco, porta la valvola ad aprirsi e far fluire così il reflusso acido. Negli ultimi mesi ho notato filamenti di sangue rosso vivo nel catarro. Questo è trasparente e non viene su con la tosse ma semplicemente lo sento in gola e nell' espellerlo noto traccie di sangue. Non ho mal di gola, faringite, tosse o bronchite. Ho fatto gastroscopia due anni fa dove non si evidenziavano ulcere né lacerazioni ma gastroduodenite. Ora vorrei capire queste tracce ematiche provengono dai bronchi, dallo stomaco o dall' esofago. Metto in evidenza che sono una fumatrice nell' ordine di 5 sigarette al giorno ma non accuso problemi respiratori. Vi ringrazio per l' attenzione

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Sicuramente non proviene dallo stomaco o esofago, ma dal cavo orale, trachea o vie respiratorie


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 557XXX

La ringrazio dottore per la risposta. Ma se dovesse provenire dalla trachea o cavo orale allora sarebbe da attribuire al reflusso ? Invece se dovesse provenire dalle vie respiratorie sarebbe da attribuire ai bronchi/polmoni esatto?