Utente 566XXX
Salve a tutti, ho 29 anni è da circa un mesetto oramai a questa parte che accuso dei fastidi a livello digestivo, ovvero grande quantità di eruttazione durante tutta la giornata, intestino che fa rumore come se avessi fame, e diarrea principalmente dopo i pasti che più che diarrea sono feci molli e sfilacciate con traccie di cibo male assorbito alternando però momenti con feci semi normali dalla consistenza solida. Il tutto è iniziato da quando mi hanno diagnosticato tramite gastroscopia ernia iatale con reflusso allora avvertivo solo bruciore retrosternale durante la notte e gola arrossata, e qualche giorno dopo iniziata la terapia per reflusso ho iniziato ad accusare anche i sintomi intestinali. Da quel che ricordo ho sempre avuto un attività intestinale abbastanza sensibile sopratutto dopo pasti pesanti (mc donalds, sushi, osterie ecc) ma dopo qualche scarica di diarrea il tutto passava. Ora è un mese che sono in questa situazione e anche se non avverto un particolare dolore vero e proprio nella zona addominale ma solo un lieve fastidio prima di evacuare sul lato dx che poi passa subito dopo defecato, tutto ciò mi sta un po turbando poichè durante le mie giornate lavorative non riesco a concentrare tutte le mie energie e la mia testa è sempre rivolta a questo problema che non vuole sapere di passare. Il mio gastroenterologo mi ha prescritto esame di calcprotectina per valutare un eventuale stato di infiammazione del mio intestino, secondo voi da che cosa può dipendere tutto questo? Passo giornate intere con ansia inverosimile per lo sconforto di non stare bene con il mio intestino.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Sembra reflusso e intestino irritabile, ma spesso l'intestino è "irritato" da qualche intolleranza alimentare

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente 566XXX

Grazie mille Dottore, approfitto della sua gentilezza per chiederle se sia possibile che i sintomi del reflusso e del colon irritabile si manifestino nello stesso momento anche se sono due patologie distinte e come mai possa succedere ciò?

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Può succedere. Ad ogni modo anche un ' intolleranza al lattosio per esempio può dare disturbo fa reflusso e intestinali.
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente 566XXX

Salve dottore torno ad aggiornarla sul mio problema che ormai da un mese si manifesta a giorni alterni. Non avverto più dolore addominale intenso ma solo un gonfiore e sensazione di gonfiore e aria generalmente prima di evacuare. Alterno giornate quasi sempre con 1/2 evacuazioni giornaliere, la prima sempre di mattina appena sveglio dove le feci risultano formate ma morbide dal colore che può variare dal marrone chiaro tendente al giallastro al marrone scuro normale. Ma ciò che mi fa preoccupare è che molte volte ho la seconda evacuazione quasi sempre dopo il pranzo ed è quasi sempre diarrea dal colore giallastro accompagnata da borborigmi e rumore intestinale prima dell'evacuazione che poi si allevia. Durante il giorno avverto discreti fenomeni di eruttazioni più o meno frequenti e discreto movimento intestinale. Da precisare che sono stato in ferie all'estero per 10 giorni con due amici e i problemi intestinali sono comparsi come detto a giorni alterni con scariche , forme e colore varie, alcuni giorni solamente una scarica con feci formate, alcune quattro scariche con feci grumose e con pezzi di alimenti all'interno, alcuni con stitichezza e feci dure ed alcune volte con feci molli e non formate di colore giallastro, premetto che sono andato in un paese sudamericano con cibo e temperatura diversa dalla nostre e che anche i miei due amici hanno avuto problemi intestinali e di evacuazione. Comunque detto ciò ne ho parlato con il mio gastroenterologo che mi ha prescritto esame della calcprotectina fecale di cui il valore è risultato di 38 mg/kg su 50 riferimento normale. Continuo anche ad avere una patina bianca sulla lingua che non vuole andare via . Vorrei solo capire di che cosa di tratta visto che ho 29 anni e non ho mai sofferto per un periodo così prolungato di questi disturbi intestinali così fastidiosi che mi stanno facendo avere un tenore di vita decisamente scarso siaa a livello fisico che psicologico. Visto che la calcprotectina è risultata negativa e devo portarla ancora in visione i problemi che avverto tutt'ora e che non Sembrano vogliano cessare da che cosa possano essere causati secondo la sua esperienza? È la mia ernia iatale con il mio reflusso, potrebbe essere un virus intestinale o batterio? Un intolleranza che mi si è palesata tutto di un tratto? Non so più in che parte muovermi mi dia un indicazione caro dottore.

[#5] dopo  
Utente 566XXX

Gentile dott. Cosentino mi farebbe piacere ricevere un suo pensiero. Dopo alcuni giorni e dopo la visita da un gastroenterologo che mi ha prescritto degli antispasmici e dei fermenti la situazione è migliorata, niente più diarrea, diciamo che ora il mio alvo è lievemente stitico quasi normale, ma con lieve sforzo in fase di evacuazione. La cosa che ancora mi preoccupa caro dottore è la presenza di notevole meteorismo intestinale che si manifesta soprattutto nelle prime ore del mattino e della giornata. La lingua di colore biancastro che non cenna ad andare via soprattutto di mattina, e il dimagrimento eccessivo che ho avuto in questo mese e mezzo (pesavo 94 ad inizio ottobre ora ne peso 87) sono alto 175. È vero che ho modificato la mia dieta, ho eliminato cibi fritti, alcool, e cibo spazzatura ma non ho mai perso così tanto così velocemente nemmeno quando praticato palestra, e questa cosa mi sta preoccupando arrivando a pesarmi anche più volte al giorno associando questa condizione ad una brutta situazione. Ora il mio medico vuole farmi fare una colonscopia. Lei crede che sia realmente il caso di farla? Ricordo che ho gia effettuato analisi della calcprotrctina ed è risultato negativo. Mi faccia sapere la sua preziosa opinione caro Dottore.

[#6]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Non vedo nulla di grave e soprattutto non vedo indicazione alla colonscopia
Dr Felice Cosentino, Clinica La Madonnina - Milano
Gastroenterologia/Endoscopia, Centro per la Disbiosi intestinale.
www.endoscopiadigestiva.it

[#7] dopo  
Utente 566XXX

Gentile dottor cosentino torno a disturbarla a distanza di giorni, il meteorismo , le eruttazioni e la diarrea si sono nettamente migliorate quasi sparite. Sto seguendo una terapia a base di esoprazolo la mattina e di faringel mattina e sera. Unica cosa che mi preoccupa ancora è anche se ho ricominciato a mangiare qualcosina di più sostanzioso però stando sempre attento a non sforare ad eliminare alcool, dolciumi , fast food, e cibo spazzatura è il mio peso che sta scendendo settimana dopo settimana, come le ho detto nel precedente post a fine settembre era intorno ai 94/95 kg per 175cm Mentre ad oggi sono arrivato ad una situazione di 86kg. So che ancora sono in sovrappeso e che il mio peso forma.dovrebbe essere sui 78kg ma le domando, io che sono stato sempre un soggetto che ha fatto molta fatica a perdere kg anche quando facevo molto sport. E normale che solamente eliminando alcuni alimenti dalla mia dieta possa ridurre drasticamente il mio peso? Ho paura che dietro questo calo di peso così repentino si possa nasconde qualcosa di più serio e questa idea non mi abbandona. Intre dottore la faringite anche con la cura anti reflusso non sembra attenuarsi ho sempre bocca secca e gola rossissima come ci fosse un erosione crede che la terapia sia quella giusta o la faringite dovrò tenermela a vita? Grazie dottore