Utente 421XXX
Buonasera dottori,
mi rivolgo a voi perché è ormai un anno che digerisco a fatica, soffro di gastrite cronica e colon irritabile e ammetto che sono sempre tesa. Non solo a livello dello stomaco ma anche spalle, collo e tutto il resto del corpo. Non so se la tensione prolungata nel tempo possa avermi causato questi problemi. I miei maggiori disturbi sono ritardato svuotamento gastrico e difficoltà nel deglutire il cibo che è comparsa negli ultimi 4 mesi. Ho avuto un paio di episodi in cui mi svegliavo di notte con forte mancanza di respiro, oppressione al petto, bocca secca e saliva schiumosa. Credo quindi che da 4 mesi ad oggi ho anche iniziato a soffrire di reflusso molto forte. A volte mi pare anche che mi causi asma. La cosa peggiore è che nell ultimo mese riesco a mangiare sempre meno con serenità. Bocconi leggermente più asciutti o grandi anche se masticati molto bene mi rimangono in gola e a volte mi danno un senso di soffocamento e oppressione al torace. Non riesco mai a mangiare più di mezzo pasto e sono dimagrita di 5kg ormai in un mese arrivando a pesare 40. 5kg. Sono molto preoccupata e non so più cosa fare. Il mio gastroenterologo dice che per lui è inutile fare una gastroscopia siccome l aveva già fatta 3 anni fa con anche colonscopia e non era uscito molto. Solo una lieve infezione da helicobacter e lieve gastrite cronica. Io però peggioro ogni giorno e di certo non posso smettere di mangiare. al momento sto prendendo esoxx dopo i pasti e mi ha tolto l esomeprazolo che avevo preso da 40mg per un mese e mezzo perché non mi dava molti benefici. Non so cosa fare, voglio solo risolvere il problema il prima possibile siccome non voglio che l infiammazione all esofago diventi cronica. Ho già altri problemi tra cui sinusite cronica e gastrite e intestino irritabile. Ho 28 anni non voglio avere tutti questi problemi a questa età dove dovrei semplicemente vivere serena.
Secondo voi la gastroscopia potrebbe aiutarmi in una diagnosi e cura?

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Durante la gastroscopia sono state fatte biopsie esofagee nell'ipotesi di esofagite eosinofila?
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 421XXX

Buongiorno dottore,

non all esofago che io sappia, perché i miei disturbi erano sempre localizzati più nello stomaco/intestino.

È da agosto circa che sto soffrendo di problemi all esofago. Sono iniziati con i risvegli notturni in cui sentivo di soffocare e mi svegliavo con difficoltà a respirare, tachicardia e bocca schiumosa. Poi ho avuto un brutto episodio dove avevo appena fatto colazione con barretta all avena e una banana e dopo 2/3 min dalla deglutizione ho iniziato a sentire un senso di oppressione e soffocamento alla gola.
Avevo molta tosse e ogni volta che tossivo sentivo questo ammasso in gola che mi opprimeva e soffocava. Mi sono spaventata tanto.
Mi è poi ricapitato un paio di volte con altri cibi e ora tendo sempre a mangiare con calma, masticare bene e sempre cose più oleose o semi liquide per paura che ricapiti. Ma ciò nonostante sembra che se butto giù un certo quantitativo di cibo anche razionandolo mi da sensazioni sono simili. Ormai mangiare una pizza o un panino è per me impossibile.
Molte volte ho anche brividi di freddo dopo circa 5/10 minuti dall inizio del pasto e noto anche molte eruttazioni durante il pasto. Le giuro che sono disperata, mi sento sempre debolissima ho dolori in tutte le articolazioni e a volte le gambe sembrano non reggere più il mio peso. Fare una semplice scalinata o scenderla è faticoso, mi viene la tachicardia e una sonnolenza come poche. Ero andata anche in pronto soccorso 3 settimane fa dove mi fecero analisi per anemia, infiammazioni, infezioni ma tutto era nella norma a loro parere. In più da quando soffro di reflusso ho anche la sensazione che a volte mi venga l asma quando cammino per 5/10 minuti o faccio le pulizie in casa. Sento come se non passasse più come so deve l aria nei bronchi. Sto infatti pensando di andare anche dall otorino e chiedere una laringoscopia per vedere se il reflusso ha danneggiato qualcosa.
Non so più che pesci prendere e i medici che ho visto non hanno saputo darmi una direzione e mi sento abbandonata a me stessa senza sapere dove sbattere la testa.