Utente 559XXX
Soffro da un po’ di tempo (mesi) di disturbi allo stomaco, principalmente nausea, a periodi alterni.
Non riesco, a causa della mia ipocondria, a far nessun tipo di controllo.
La paura di scoprire un male incurabile mi tiene lontano da qualunque approfondimento nella speranza che prima o poi passi da sè.
Spesso in passato questo sistema ha funzionato ma ora il disturbo è più insistente, radicato e purtroppo invalidante.
Oltre alla nausea continua ho, a volte bruciore, che riesco a calmare con un malox.
Due volte, in sei mesi, ho avuto diarrea.
Non ho per fortuna perso peso, in questo periodo passo dai 75 ai 77.
5 kg variabile in base allo stato di ansia che accompagna i sintomi.
La mia domanda: è possibile individuare la causa di questi sintomi nell’ansia ed escludere quindi gravi patologie nella situazione descritta?
Può sembrare stupido, ma già questa convinzione potrebbe spronarmi a fare controlli che stanno diventando un incubo per me...

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Potrebbe trattarsi di gastrite.
Le consiglio:
Visita psichiatrica
Visita gastroenterologica.
Cordialmente.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2] dopo  
Utente 559XXX

Grazie per la risposta. Ho prenotato una visita da un gastroenterologo. Volevo capire nel frattempo se questa sintomologia è collegabile a questa ansia che mi sta logorando...

[#3]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Infatti per prima cosa le ho consigliato una visita psichiatrica.
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#4] dopo  
Utente 559XXX

La ringrazio come sempre per la celere risposta. Vorrei provare a fare una domanda a cui non so se sia possibile dare una risposta. Esiste un’età specifica in cui il rischio di un tumore a stomaco, pancreas, colon e fegato? Esiste una prevenzione da iniziare a seguire dopo una certa età?

[#5]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non esiste una età precisa.
Tranne che per il pancreas si possono fare esami di "prevenzione".
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia