Esofagite da reflusso che non passa

Salve dottori
è da circa 3 settimane che soffro di un fastidio sotto lo sterno che ha riflessi dietro la schiena, tra le scapole, con sensazione di muco in gola e talvolta al mattino bollicine bianche ai lati della lingua.
In piu talvolta, sensazione di acido alla base della gola. Quando ho questo fastidio e faccio un respiro profondo e trattengo il respiro diciamo che il fastidio allo sterno aumenta un po, se pero non ho fastidio e mi sento bene e faccio analogamente un respiro profondo non ho alcuna sensazione di fastidio. Talvolta ho anche voce un po' rauca.
Questi sintomi peggiorano dopo i pasti ma diciamo che permangono per gran parte della giornata.
Ho gia sofferto in passato di gastrite con gli stessi sintomi, comunque meno di 1 mese fa (senza questa sintomatologia) ho fatto anche elettrocardiogramma ed era ok.
Ho assunto piu o meno dall'inizio dei sinotmi (non per curarli ma per migliorare il quadro immunitario visto il periodo) 0"Vitamina C brevettata a pH tamponato" solgar e ogni tanto bevuto qualche caffe anche se decaffeinato (cosa che non mi fa bene).
In passato ho fatto 2 gastroscopie. . l'ultima (maggio 2019) ha evidenziato una gastrite atrofica e assenza di helicobater che avevo prima e che ho curato (evidenziato tramite il test con il soffio nell'apposito palloncino)
Ho assunto pantoprazolo 40 per circa 2 settimane e marial dopo pranzo e cena... con pochi risultati, poi anche sentito telefonicamente il gastroenterologo di riferimento (Che non fa visite in questo periodo) mi ha detto di prendere lucen 40 2 volte al giorno per non piu di 7gg piu marial (che non ho ma ho piloryal che credo sia uguale). La notte va meglio il problema e' il giorno,
Per ora ne ho assunto 40 solo al mattino un po sto meglio ma non passa... non volevo subito attaccare con due dosi da 40.


Avete suggerimenti o pareri sulla cura?
In questi casi e' piu indicato un preparato a base di magnesio alginato (marial) o Sodio alginato (gaviscon advance)?
L'uso di sciroppi per tosse che proteggono la mucosa nel caso di tosse (cosa che non ho se non raramente ma piu per la presenza di muco nella parte bassa della gola) puo essere d'aiuto?
Grazie
[#1]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,7k 2,1k 87
Direi che ha una terapia completa e può iniziare il 40mgx2 per 7 giorni. Gli antiacidi deve testarli per valutare quelli più efficaci.

Accorgimenti per l'alimentazione:

https://www.medicitalia.it/minforma/scienza-dell-alimentazione/787-il-reflusso-gastro-esofageo-a-tavola.html

Cordialmente

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2]
dopo
Utente
Utente
Dottore grazie per la risposta. Ritiene utile provare qualche giorno con due dosi da 20 di lucen mattina e sera invece di partire subito con la dose di attacco di 40 due volte al di? o sarebbe una perdita di tempo ...Venendo gia da poco piu di 2 settimane di peptazol 40 e penso 3 4 giorni di lucen 40 alla mattina ..temo un po una dose cosi forte.

grazie
[#3]
Dr. Felice Cosentino Gastroenterologo, Chirurgo apparato digerente, Chirurgo generale, Colonproctologo 66,7k 2,1k 87
Può fare 40 al mattino e 20 alla sera per 10 giorni.

Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

Il reflusso gastroesofageo è la risalita di materiale acido dallo stomaco all'esofago: sintomi, cause, terapie, complicanze e quando bisogna operare.

Leggi tutto

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio