Utente
Salve.
Premetto che soffro di gastrite già dal 2007.
Mi era stata diagnosticata un gastrite cronica follicolare attiva ed erosiva senza presenza di HP.
Sono circa 12 giorni che durante la giornata almeno una volta, emetto sangue con la saliva... Ho anche dolore retrosternale intermittente.
Il medico di base attribuiva a sanguinamento gengivale ma non fuoriesce sangue durante il lavaggio dei denti.
Inoltre qualche volta il sangue esce accompagnato dal dolore retrosternale.
Su consiglio del gastroenterologo ho prenotato una gastroscopia che farò a breve ma non mi ha dato indicazioni su cosa possa essere e quindi sono molto preoccupata.
Sto prendendo Omeprazolo da 20 una volta al giorno da circa11 giorni.
Nei primi giorni il sangue era rosso vivo ma stamattina era un pò più scuro sempre misto a saliva.
Ho eseguito analisi emocromo prove di coagulazione glicemia urea creatinemia sodio (*134) potassio cloro calcio ast got alt gpt albumina colesterolo proteina c reattiva elettroforesi sieroproteica (*gamma globuline 19, 70) proteine totali ed è tutto nella norma.
Potrebbe essere un tumore dell'esofago o stomaco?
Sono molto preoccupata... perché non mi era mai successo.

[#1]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Prenota una visita specialistica
Nessun tumore all'esofago anche perché il sangue nella saliva non può venire dal canale alimentare. Può venire dalle vie respiratorie ma solo con la tosse. Nel suo caso è presuminile che il sangue sia di natura gengivale


Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#2] dopo  
Utente
Buonasera dottore. Dubito purtroppo che il sanguinamento possa essere di natura gengivale perché quando spazzolo i denti non fuoriesce sangue e da qualche mese ho effettuato una accurata pulizia dentale, A volte si presenta dopo il dolore retrosternale e a volte avverto semplicemente il sapore di sangue. Non può essere collegato alla gastrite erosiva? Potrebbe trattarsi di un'ulcera? Inoltre nonostante l'assunzione di omeprazolo ,avverto dolori ( ieri alle 10.30 e alle 24) Durano qualche minuto e poi si alleviano. In caso di cancro all'esogago o allo stomaco non vi è mai emissione di sangue dalla bocca?

[#3]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Assolutamente no. Il sangue dell'esofago o dallo stomaco viene emesso con il vomito (ematemesi) è solo in caso di sanguinamento massivo, mentre minimi sanguinamenti (come in caso di ulcera, gastrite, tumore) l'emissione avviene con le feci. Il sangue nella saliva può derivare dal cavo orale o dalle vie respiratorie superiori.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#4] dopo  
Utente
La ringrazio della rapida risposta che almeno parzialmente mi tranquillizza. Allora che mi consiglia di fare? La gastroscopia la farò anche per tenere sotto controllo la gastrite e anche perché nella gastroscopia del 2007 erano presenti focolai di metaplasia intestinale di tipo incompleto. Ma per saper la provenienza del sangue quale ulteriore indagine posso fare ?

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Una visita con l'Otorino
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#6] dopo  
Utente
Grazie dottore. Prenderò al più presto un appuntamento.

[#7] dopo  
Utente
Buonasera. Ieri ho eseguito una EGDS che indica: Agevole introduzione dello strumento sotto visione. Nulla all'esofago; cardis a circa 38 cm dall'arcata dentaria superiore e continente. Nulla al fondo gastrico.Nel corpo, versante grande curvatura si rinviene un'area intensamente iperemica su cui si eseguono biopsie, Antro gastrico, soprattutto in sede iuta-pilorica la mucosa appare iperemica ed erosa:eseguite altre biopsie a tale livello per la ricerca dell'Helicobacter Pylori. Piloro in atteggiamento di chiusura ma facilmente superabile. Nel bulbo duodenale, sulla parete anteriore, si rinviene un polipo sessile di circa 3 mm di diametro che viene asportato e recuperato per determinazione isto-patologica. Nulla alla II porzione del duodeno.
Il medico mi ha detto che non devo tanto preoccuparmi del polipo ma piuttosto delle erosioni presenti in gran parte dello stomaco che possono degenerare.Mi ha prescritto il pantoprazolo da 40 mg . Devo preoccuparmi? Le erosioni possono nascondere un tumore non visibile con EGDS?