Morsa e gonfiore durante i pasti

Buongiorno, ho 44 anni e vi espongo un problema che mi dura da quasi 1 anno e mi sta creando un forte preoccupazione.
Durante i pasti, soprattutto alla sera ma mi succede anche a pranzo quando faccio un pranzo completo (quando invece a pranzo mangio molto poco come della frutta e al massimo un primo piatto questo problema non mi succede), dopo avere terminato il primo pasto e quindi mentre inizio a consumare il secondo pasto, avverto un morsa allo stomaco nella parte alta.
Questo mi porta a dovere interrompere il pasto e a volte non completarlo.
Poi Alzandomi i piedi sento che piano piano mi passa rimanendo una sensazione di gonfiore per altri 30 minuti.
Praticamente questa morsa (simile ad un restrizione /crampo) l'avverto ogni volta che faccio un pranzo completo (già quasi dopo aver terminato il primo piatto).
Io non mangio molto e mangio porzioni piccole e di certo non mi abbuffo e cerco di seguire un alimentazione regolare (riso integrale, pesce, carne bianca e verdura).
sono alto 1. 80 e peso 701 kg.
Feci Gastroscopia agosto 2018 e mi trovarono una Gastrite antrale.
L'ottorino visitandomi mi ha detto che ha notato un leggero reflusso gastroesofageo.

Questa morsa l'avverto praticamente quando incomincia a riempirsi lo stomaco e quando consumo pasti completi (al mattino non l'avverto facendo una colazione molto leggera a basa di thè, biscotti integrali, fette integrali e noci).


Vi ringrazio per la Vostra cortesia e scusate se mi sono dilungato troppo.
[#1]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4,8k 223
Rispondo molto volentieri, ma per favore mi mandi il reperto completo della gastroscopia. Vediamo se è da ripetere o se va completata con una radiografia dell' esofago.

Prof. alberto tittobello

[#2]
dopo
Utente
Utente
Buongiorno Prof Tittobello, Grazie mille per la risposta. Le scrivo il referto della gastroscopia del 20/08/2018: esame condotto fino alla seconda porzione duodenale. Esofago normocanalizzato, regolare per calibro, decorso e rivestimento mucoso. Linea z regolare posta a 40 cm dalla rima labiale, coincidente con lo iato diaframmatico. Stomaco a regolare plicatura contenente normale quantità di succhi gastrici. La mucosa dell'antro è iperemica senza evidenza di lesioni circoscritte. Piloro pervio. Bulbo duodenale e seconda porzione indenni. Conclusioni: Gastropatia antrale e esame istologico negativo.
Referto e diagnosi istologica: Prima biopsia: Mucosa gastrica di transizione antro - corpo con note di flogosi cronica e iperplasia rigenerativa e foveolare. Negativo a Elicobater. Seconda Biopsia:Mucosa gastrica di tipo fundico con flogosi cronica (grado lieve).
Le comunico inoltre che ho una tossa fastidiosa da circa 2 mesi. Il 9/4/2019 l'ottorino mi aveva riscontrato un reflusso gastroesofageo. Grazie mille
[#3]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4,8k 223
La gastroscopia è praticamente normale. L' endoscopista non parla dei movimenti dello stomaco ( la motilità gastro-intestinale ) ma si può presumere che non sia perfetta. Proverei a prendere uno dei prodotti chiamati " procinetici ", ma non posso prescriverli io, lo deve fare il suo medico, se è d ' accordo.

Prof. alberto tittobello

[#4]
dopo
Utente
Utente
Grazie mille per la risposta. Ne parlerò con il medico di Famiglia. Quindi la radiografia all'esofago non è necessaria?. Un ultima informazione: la tosse secca che ho (è piu un fastidio a livello della gola che mi fa tossire spesso tranne di notte) è da imputare ad un eventuale reflusso o infiammazione dell'esofago. Grazie mille. Se dovessero poi continuare i problemi , mi piacerebbe scriverle di nuovo . Grazie
[#5]
Prof. Alberto Tittobello Gastroenterologo 4,8k 223
Sì, la tosse è quasi certamente da correlare al reflusso. La radiografia potrà diventare necessaria se la terapia non otterrà l' esito desiderato.

Prof. alberto tittobello

Quali argomenti vorresti approfondire su Medicitalia? Partecipa al sondaggio