Utente
Buongiorno Dottori,

avrei bisogno del Vs.
aiuto per capire se sono celiaca oppure no.


Ho fatto visita con medici gastroenterologo differenti e le risposte sono completamente opposte.


Primo medico: celiachia iniziale a causa del valore alto degli esami ematici (ANTICORPI ANTI PEPTIDI DEAMIDATI DELLA GLIADINA IgA 43 U/mL (positivo se maggiore di 10) e valore borderline (23 linfocitiintraepiteliali CD3+/100 enterociti) anche se i villi sono normali si tratta di una iniziale celiachia che deve essere opportunamente gestita

Secondo medico: lei non ha celiachia.
Il valore ematico elevato di (ANTICORPI ANTI PEPTIDI DEAMIDATI DELLAGLIADINA IgA 43 U/mL (positivo se maggiore di 10) non è confermato dalla biopsia.
Al massimo potrebbe avere una sensibilità al glutine.


Sintomi: ogni tanto ho gonfiore di stomaco.


Di seguito riporto tutti i referti in mie mani

ESAMI EMATICI:

- Sangue occulto: negativo
-
- Anticorpi Anti Transglutaminasi IgA 0.5 U/mL (negativo)
-
- ANTICORPI ANTI PEPTIDI DEAMIDATI DELLAGLIADINA IgA 43 U/mL (positivo se maggiore di 10)
-
- ANTICORPI ANTI PEPTIDI DEAMIDATI DELLAGLIADINA IgG 0.6 U/mL (negativo)
-
- ANTICORPI ANTI ENDOMISIO (EMA) NEGATIVO

- IGE Totali Allergologiche 451.0 ** kU/l intervallo 0.0 - 100.0

ISTOLOGICO GASTROSCOPIA:

NUMERO DI FRAMMENTI PRESENTI: 7

Mucosa dell’intestino tenue con villi presenti di forma regolare e cripte regolari

Sono presenti circa 23 linfociti intraepiteliali CD3+/100 enterociti

Nell’asse dei villi e nella restante tonaca propria è presente un infiltrato logistico cronico linfoplasmacellulare lieve con isolati granulociti eosinofili.


Mucosa duodenale con villi nella norma e numero di linfociti intraepiteliali nei limiti della norma

Mucosa gastrica antrale con gastrite cronica con flogosi lieve, semplice, quiescente.
HP:0
Mucosa gastrica ossintica esente da alterazioni significative.
HP:0


Potreste gentilmente darmi un vostro parere per capire cosa fare?


Non vorrei fare una dieta per celiaci se non serve effettivamente

Grazie per un vostro aiuto.

[#1]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Non c'è celiachia.
Lei è, però, allergica a qualcosa (IgE elevate).
Ne parli con un allergologo.
Cordiali saluti!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#2]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Confermo il dubbio di sensibilità al glutine (e non di celiachia). Potrebbe comunque effettuare il test genetico per aver maggior chiarezza (se negativo esclude la possibilità della celiachia futura).

Fosse mia paziente le direi di escludere il glutine e valutare la risposta sulla sintomatologia.

Cordialmente
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it

[#3] dopo  
Utente
Buongiorno dottori,

innanzitutto grazie per la rapida risposta

anche da voi ho ricevuto due risposte diverse:

Dr. Marco Bacosi: Non c'è celiachia.

Dr. Felice Cosentino: Confermo il dubbio di sensibilità al glutine

Dr. Cosentino: potrebbe gentilmente dirmi quali test genetici mi consiglia di eseguire per avere una certezza di celiachia?

non vorrei escludere il glutine se non necessario.

grazie per la vostra risposta.

[#4]  
Dr. Marco Bacosi

Referente scientifico Referente Scientifico
52% attività
20% attualità
20% socialità
POMEZIA (RM)
ROMA (RM)

Rank MI+ 92
Iscritto dal 2012
Celiachia (intolleranza al glutine ) ed ipersensibilità al glutine (non celiaca) sono due cose diverse!!!!
MARCO BACOSI MD PhD
Spec. in Gastroenterologia ed Endoscopia Digestiva
Dott. di Ricerca in Fisiopatologia Chirurgica e Gastroenterologia

[#5]  
Dr. Felice Cosentino

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
MILANO (MI)
ROMA (RM)
CINQUEFRONDI (RC)
CROTONE (KR)
REGGIO DI CALABRIA (RC)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2008
Deve effettuare la determinazione di HLA-DQ2/DQ8 che, se negativa, è significativa da un punto di vista diagnostico per escludere la malattia celiaca. Se positiva, anche parzialmente, indica invece una predisposizione alla celiachia. Quindi il test è utile per escludere la celiachia e non per fare diagnosi.
Dr Felice Cosentino, Gastroenterologo/Endoscopista - Milano (Clinica La Madonnina), Roma, Calabria (Crotone,Reggio)
www.endoscopiadigestiva.it