Utente
Salve Dottori, vorrei avere una vostra opinione: il colon irritabile... quando si può diagnosticate?
Io ho fatto giá esami sangue anche per vedere se ci sono delle infiammazioni ma non ho null, idem nell’ecografia... tutto ok.
È lo stesso diagnosticabile?

In passato ho avuto leggeri crampi che venivano in concomitanza con il bisogno di evacuare e una volta aver evacuato... (tutto ciò ad inizio novembre) poi a metà novembre tranquullizzandomi (poichè sono molto ansioso) sono spariti... e ad oggi non ho più avuto episodi di diarrea e/o crampi, anche se noto che quando mi agito... tendono ad essere molli.
Ultimissima cosa... a novembre avevo del leggero muco che andava dal giallo all’arancione (3 casi) mentre a dicembre solo 2/3 volte l’ho avuto leggerissimo e bianco... mentre ora non più.
Le feci invece, alternano sempre... a volte più dure e a volte più morbide ma comunque formate.
Colore va dal marrone al marrone chiaro con evacuazione 1
Volte al giorno massimo 2, invece a novembre che avevo tansissima ansia... anche 3/4 volte molli con presenza a volte di muco e crampi.
Grazie

[#1]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Prenota una visita specialistica
Nella ordinarietà clinica la diagnosi di "sindrome dell'intestino irritabile" viene posta in presenza di sintomi addominali (dolori, meteorismo, variazioni delle evacuazioni...) non necessariamente tutti presenti nello stesso tempo, e sulla esclusione, attraverso indagini di laboratorio e strumentali (radiologia, endoscopia, ecografia...), di malattie con lesioni anatomiche, in modo da inquadrare l'insieme dei disturbi come "funzionali".
Allego il link all'articolo, per completezza
https://www.medicitalia.it/minforma/gastroenterologia-e-endoscopia-digestiva/332-colon-irritabile-sindrome-dell-intestino-irritabile-ibs.html
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#2] dopo  
Utente
Grazie Dottore per il suo intervento. Ho letto con estrema attenzione il suo articolo e mi ritrovo in praticamente in quasi tutte le sintomatologie descritte. Volevo solo chiederle una cosa: dato che appunto si va ad esclusione.. avendo fatto ecografia ed esami per escludere infiammazioni e sono risultate tutte nella norma.. si può parlare di colon irritabile? O per poter parlare di esso bisognerebbe avere qualche valore sfasato per quanto riguarda le infiammazioni? Grazie

[#3]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
È possibile inquadrare questa sintomatologia in sindrome dell'intestino irritabile; generalmente non ci sono parametri biochimici alterati.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#4] dopo  
Utente
Salve Dottor Scuotto, l’altra volta è stato esaustivo ma volevo comunque avere di nuovo un suo parere. Siccome sono ipocondriaco e ansioso. Siccome lunedì ho la visita gastroenterologica riassuntiva... stamattina ho avuto un leggero mal di pancia accompagnato da diarrea e si è consluso lì il fastidio. Alla sera verso le 21 ho evacuato non diarroico ma comunque molle e non formato E verso le 22 appena dopo aver mangiato.. sono andato di nuovo, sempre molle e sempre non formato (e in questi ultimi giorni prima dell’esame sono aumentate anche le flatulenze) Non è la prima volta che in uno stato ansioso e/o preoccupato accada ciò. (Sono il ragazzo che aveva aperto il topic per l’ALT) la mia paura è che possa trattarsi di qualcosa di brutto ecco.. quindi vorrei un suo parere. Più che altro è che con l’ansia mi si aggiunge anche Una leggerissima acidità noto Accompagnata alcune volte da eruttazioni (non sempre) comunque in queste situazioni (di acidità) mi viene secchezza alla gola dove inizia la trachea (non sempre) e a volte capita che mi venga catarro e che io Mi debba schiarire la gola.. ma è raro e quando capita basta una schiarita e passa. Per quanto riguarda l’acidità.. è appunto leggerissima e tende ad andare e a venire (tipo stasera assieme all’ansia) il tutto comunque è sopportabilissimo però mi desta preoccupazione Grazie

[#5]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La rassicurazione che posso darle in un consulto online è limitata al fatto che da quello che espone non si ravvisano elementi di pericolosità. L'ansia in genere rende meno sopportabile la sintomatologia e pone in condizioni di allarme non giustificato. Tuttavia la visita medica fisica sarà il contesto nel quale potrà avere chiarimenti esaurienti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#6] dopo  
Utente
Grazie Dottor Scuotto per avermi risposto e rassicurato. Il mio problema principale è che temo possa esser qualcosa di brutto. Il mio difetto è che erroneamente guardo su internet e quindi mi lascio a volte influenzare e questo ha un impatto negativo su di me. Grazie per la risposte

[#7]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
"Il mio difetto è che erroneamente guardo su internet ..."
E non lo faccia.
Oppure vada su siti come medicitalia.it :-)))
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#8] dopo  
Utente
Grazie Dottore, ha perfettamente ragione :) volevo chiederle un’ultima cosa e poi prometto di non pensarci più. Siccome la mia paura è legata al fegato ed al pancreas secondo lei.. se io avessi avuto qualcosa d’importante.. in 3/4 mesi si sarebbe acceso un campanello d’allarme? Poi aggiungo anche questa domanda: nel colon irritabile è normale avere feci lucide,molli e marrone chiaro?
Nell’ecografia c’è scritto che il fegato è di regolari dimensioni ed ecostruttura E pancreas regolare ecostruttura. Posso star tranquillo? (Per quanto riguarda milza, reni ecc è tutto perfetto non è stato riscontrato nulla di anomalo) grazie

[#9]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se l'ecografia segnala che fegato e pancreas sono nella norma, ci dobbiamo credere.
Variazioni nell'aspetto delle feci nell'intestino irritabile sono molto frequenti.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#10] dopo  
Utente
Ah ok, ho capito. Ma questi organi in presenza di problemi tendono ad ingrossarsi e/o anche ad assumere forme anomale? Oltre ovviamente allo sballo degli esami del sangue ovviamente

[#11] dopo  
Utente
Salve Dottore Scuotto, le scrivo per aggiornarla e anche per tenere aggiornato chi magari legge e/o leggerà questo topic. Sono appena tornato dall’ospedale di pavia e mi hanno detto di stare tranquillo, non ci sono patologie organiche e ancje loro mi hanno detto che per quanto riguarda i valori di ALT a 44 (max 41) sono da non considerarsi come un valore clinico patologico. Io, per sicurezza.. mi sono fatto mettere tutte le epatiti (anche perchè mi vedevano ansioso e quindi me li hanno messi anche per tranquillizzarmi ulteriormente) per questi valori di ALT mi hanno detto che basta mangiare anche qualcosa di grasso prima degli esami (anche durante la settimana) per avere questi valori. Ad ogni modo, ora dovrò fare sempre dieta per il reflusso e dieta povera di lattosio.. poiché la gastroenterologa vuole vedere se si tratta di sali biliari, poiché con il lattosio ho questi episodi a volte di reflusso e diarrea.prossima visita di controllo a febbraio. Lei cosa ne pensa dei sali biliari? Mi hanno detto che non è assolutamente niente di grave. Grazie mille per i consulti.

[#12]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
No. Non è nulla di grave.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#13] dopo  
Utente
Perfetto. Poi volevo fargli le ultime 2 domande e poi mi sarò tolto ogni dubbio.
1) L’ipotesi dei sali biliari fa sempre parte della analisi differenziale? Se non dovessero esserci sali biliari.. si potrà allora parlare di colon irritabile?
2) siccome per lunedì sono stato in ansia e tensione sabato e domenica e lunedì stesso.. sto accusando tipo come se fosse un fastidio costale da postura sbagliata.. ma invece di avercelo alle costole.. lo ho nellq zona laterale all’addome, precisamente al lato destro dell’addome dove appunto penso passi il colon. L’addome non è dolente e neanche gonfio. A volte mi da la sensazione di essere teso (l’addome). Però, da sabato avendo molta tensione e molta ansia ho iniziato ad accusare ciò. Passo comunque molte ore seduto per lavoro ed infatti quando mi alzo a volte per quache minuto mi da fastidio la schiena e le spalle. Per il resto è un fastidio sopportabilissimo che va e viene da sabato. Anche se devo dire che per alcune tensioni famigliari.. non sono ancora del tutto tranquillo. Il numero delle evacuazioni comunque è tornato normale e per oggi non sono andato ancora. Lei cosa ne pensa? Grazie

[#14] dopo  
Utente
Ps ho ritirato ora i risultati per epatite A,B,C e sono tutti negativi

[#15]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Che sia da sali biliari o da altri motivi la situazione clinica non presenta apprezzabili differenze, ma è possibile che un approccio terapeutico sia più efficace di un altro.
Da quello che scrive la situazione procede verso il meglio; se desidera farla peggiorare può fare elevare il livello d'ansia portando sui sintomi minimi un'attenzione eccessiva.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#16] dopo  
Utente
Si, ha perfettamente ragione. Infatti i miei sintomi in momenti di tranquillità passano.
Il mio problema è l’ipocondria e di conseguenza l Ansia. La mia paura è quella di avere un brutto male.. anche se a pavia mi hanno rassicurato e anche altri dottori, la mia paura rimane.. poiché leggo che a volte i sintomi tipo non so.. del tumore al pancreas vengono confusi con un’altro. Secondo lei fra questi risultati e quelli dell’altro consulto quindi: emocromo, esami epatici ed eco.. posso stare tranquillo? Grazie infinite per tutto il supporto e la disponibilità che mi ha dato in questo periodo.

[#17]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
" La mia paura è quella di avere un brutto male"
Conosce, per caso, un male bello?
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#18] dopo  
Utente
Certo che no Dottore, io però con brutto male intendo tumori (anche loro bruttissimi ovviamente)

[#19]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se può consolarla, ci sono malattie molto più brutte dei tumori!
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#20] dopo  
Utente
Si, (purtroppo) ne sono al corrente. Per quanto riguarda la domanda di prima... in base agli esami che gli ho esposto in questi ultimi giorni... posso stare sereno? Grazie

[#21]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Direi di sì.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#22] dopo  
Utente
Grazie Dottor Scuotto. La ringrazio per essermi stato accanto nel rispondere ai miei dubbi. Ne approfitto anche per augurarle buone feste!!

[#23] dopo  
Utente
Salve Dottore, vorrei farle 3 domande per togliermi dei dubbi...
1) se non dovesse trattarsi di sali biliari (visto che la mia gastroenterologa vuole vedere se c’è o meno.. quindi andare per esclusione) potrebbe quindi essere preso in causa il colon irritabile?
2) diarrea da sali biliari Implica quindi anche mal assorbimento o il mal assorbimento è altro?
3) ogni tanto quindi sporadicamente.. sento (mia sensazione) tipo come delle micro punture.. un po’ in basso a destra, un po’ a sinistra. Sono molto sporadiche.. quindi non continue e sopratutto sono leggerissime. Credo sia dovuto all’ansia (presumo e spero) ma non vengono sempre. Per il resto mi sembra di sentire tensione nel basso addome. Oggi sono amdato solo una volta in bagno.. ho iniziato con feci formate e poi concluso con feci molli diarroiche (sia feci normali che diarroiche erano marroncine) L’evacuazione è iniziata con crampi in basso andati via non appena ho evacuato e ho notato già da un bel po’ che ho anche diverse eruttazioni. Tutto ciò è riconducibile a colon irritabile? Per il resto a parte ogni tanto questo lieve senso di pizzico che è leggerissimo e sporadico.. e questa sensazione di tensione al basso addome.. non ho altro (questi pizzichii se mi distraggo o che non li sento o li sento raramente)Bruciore di stomaco e reflusso sono praticamente passati se non in qualche raro caso.. poiché mangio cose che non andrebbero mangiate e per il resto nulla. Al tatto non ho dolori e/o rigonfiamenti. Ci tengo a precisare che questi pizzichii li sento solo in basso a destra, in basso a sinistra e raramente destra tipo accanto all’ombellico o comunque quella zona laterale quasi centrale diciamo via di lì.
Grazie

[#24]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
I disturbi generalizzati d’ansia in particolare sono cinque volte più comuni fra i pazienti con sindrome dell’intestino irritabile rispetto alla popolazione generale.
I fattori psicologici sono anche alla base della distorsione cognitiva che i pazienti con disturbi funzionali gastrointestinali hanno nei confronti dei loro sintomi.
Per questi motivi, giunti a questo punto, lei DEVE richiedere una consulenza psicologica.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.

[#25] dopo  
Utente
Grazie Dottore, infatti mi sono già messo in moto per andare da uno psicologo, poiché riconosco le l’ansia mi sta giocando brutti scherzi. Per quanto riguarda le domande 1 e 2... lei cosa ne pensa? Grazie

[#26]  
Dr. Alessandro Scuotto

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
COMO (CO)
SARONNO (VA)
MILANO (MI)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
1) "se non dovesse trattarsi di..." Non si parla mai per ipotesi con il paziente, è una cosa che si fa nei consulti tra specialisti e nei convegni.
2) si chiama "diarrea da malassorbimento di sali biliari", è una condizione non frequente, ma il malassorbimento riguarda i sali biliari che poi provocano nel tratto a valle dell'intestino una irritazione responsabile dei sintomi.

Ora penso che, con questa ultima replica, sia giunto il momento - per il suo bene - di porre termine a questo consulto.
Alessandro Scuotto, MD, PhD.