Vaginite batterica

Partecipa al sondaggio
Salve a tutti.

Ho un infiammazione che non riesco a curare da oramai due anni.

Tamponi sempre negativi.

Ph molto alto 6, 5.

I sintomi principali sono le perdite, molto dense con un odore molto simile all’aceto.
Ho fatto cure con antibiotici e ovuli ad ampio spettro.

Assumo regolarmente fermenti.
Ho in alimentazione sana e bilanciata.
Svolgo attività fisica e bevo 2 litri d’acqua al giorno.

A volte soffro un po’ di cistite.
Ma passa in fretta grazie alle tisane e un po’ di dimannosio
Attualmente non ho nessuna terapia.
Sto aspettando l esito dell ennesimo tampone.

Non ho nessuna pieghetta e ciclo mestruale abbastanza regolare (30-33 giorni).

Diverso ginecologi non hanno riscontrato cisti o microcisti.
In linea generale confermano leucorrea.

Non riesco ad avere rapporti, ma non per il dolore ma in quanto ho perdite eccessive è molto acquose.

Pap test negativo con flogosi di grado moderato.

Spero in un vostro parere.
[#1]
Dr. Ivanoe Santoro Ginecologo, Senologo 8.5k 282 6
Gentile Signora
La situazione che viene esposta nella sua richiesta è alquanto comune nelle giovani donne. Spesso si tratta di una irritazione chimica da eccessivo ed improprio uso di detergenti, lubrificanti, lavande od ovuli antisettici o antibiotici veri e propri. Testimone ne è l'alterazione del pH vaginale, indubbiamente virato verso la basicità. Tenga inoltre presente che i vari tamponi risultano positivi quando i germi in causa sono ancora in uno stato di vitalità, tanto da poter dare luogo a "colonie" nel mezzo di coltura/trasporto di cui i tamponi sono dotati. In caso di una flogosi da agenti microbici già inerti per l'azione o di terapie o solo dell'azione del sistema immunitario, i tamponi risultano spesso negativi, pur non testimoniando la pregressa reazione infiammatoria.
Sarebbe il caso si sottoponesse ad una visita ginecologica, comprensiva di Thin Prep durante la quale dovrebbe esporre le sue abitudini igieniche personali quotidiane, al fine di evidenziare comportamenti scorretti che potrebbero essere alla base del suo problema.

Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
già Direttore f.f. UO OST/GIN Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2]
Utente
Utente
Grazie per la risposta Dottore.
Recentemente ho fatto un altro tampone effettuato in laboratorio ed è risultato negativo a gardrenella e thricomonas.
Il ginecologo mi ha prescritto delle lavande a base di magnesio clorulo. Non le faccio tutti giorni ma comunque le perdite ci sono sempre. Sto utilizzando anche degli ovuli riequilibranti.

Per quando riguarda l igiene personale, utilizzo un detergente con ph 5.00 e sono molto scrupolosa.

Psicologimente è molto demoralizzante e imbarazzante , perché oltre al fastidio fisico, l’ odore viene percepito anche all esterno, e le visite ginecologiche lo confermano.

A breve farò il test da Lei suggerito. La ringrazio nuovamente per la sua consulenza.
Vaginite

La vaginite è un'infiammazione della vagina che spesso può colpire anche la vulva (vulvo-vaginite). Le principali cause, i sintomi, cura e prevenzione.

Leggi tutto