x

x

Cambio pillola, pillola yasmine e perdite ematiche

👉Vuoi usare la coppetta mestruale ma non sai quale scegliere? Leggi la guida

Gentili Dottori,
Sono una ragazza di 19 anni e vi scrivo per chiederVi un parere riguardo alcuni problemi causati dall'assunzione della pillola.
Dunque, ho iniziato a prenderla per regolarizzare il ciclo, che nel mio caso compariva circa ogni 2-3 mesi, con flusso abbondante e forti dolori addominali, oltre che problemi umorali. La prima pillola che mi è stata prescritta è stata YAZ, ma ho dovuto interromperla quasi subito: esattamente al 15° giorno, riscontravo una cistite e (come seppi più tardi) una vaginite provocati, stando all'urinocoltura, dallo STAPHYLOCOCCUS SAPROPHYTICUS. Ho provato due blister, ma i dolori erano insopportabili, e senza ciproxin non passavano, perciò decisi di cambiare pillola contro il parere del ginecologo, che mi aveva detto di continuare a prendere YAZ altri sei mesi almeno, per vedere se la cistite era provocata effettivamente dalla pillola, o da rapporti sessuali. Come ben potete capire, sei mesi di Ciproxin non è proprio il massimo...Allora ho spiegato la situazione ad un'altra ginecologa, che mi ha prescritto la pillola YASMINE e Cistiflux, per evitare la ricomparsa di cistiti. Premetto che anche lei esclude la pillola come causa dei miei disturbi, però, non avendo rapporti sessuali,io escludo il contagio da parte del partner, proposto dai due specialisti. Sono al 15° giorno di YASMINE, ma ho un'emorragia(visto che il ciclo dovrebbe essere terminato da tempo) sin dal 1° giorno di assunzione, con doloro addominali, aumento di peso e comparsa di cellulite. Inoltre, ho riscontrato una crescita del seno continua...Ho cambiato misura in meno di 1 mese. Quindi, mi piacerebbe sapere se queste cistiti erano provocate dalla vecchia pillola, e se questi sintomi della nuova pillola sono normali. Aspettando un aVostra risposta, Vi porgo i miei saluti.
[#1]
Dr. Marcello Sergio Ginecologo 14,7k 309 185
Gent.sig.na avendo avuto problemi con queste pillole, l'alternativa e' il cerotto o l'anello vaginale. Non credo che la pillola possa averle procurato le cistiti, mentre potrebbe darle gli effetti collaterali da lei accusati.
Saluti

Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#2]
dopo
Utente
Utente
La ringrazio, ho capito...Un'ultima cosa: Devo utilizzare il cerotto o l'anello vaginale perchè il mio corpo non "sopporta" la pillola? E crede che questi problemi possano sparire poco a poco, continuando ad utilizzare la pillola, in modo da abituare il fisico? Forse non ho capito bene io, ma l'anello vaginale per essere usato devo "inserirlo", giusto? Ma io sono ancora illibata....
[#3]
Dr. Marcello Sergio Ginecologo 14,7k 309 185
Puo' cambiare perche' il meccanismo di assorbimento del cerotto o anello e' differente. Potrebbe darle minori effetti collaterali rispetto alla pillola (col tempo potrebbero diminuire)
Saluti
[#4]
dopo
Utente
Utente
Va bene, La ringrazio per la sua celere e gentile risposta. La saluto cordialmente.

Gli anticoncezionali: metodi ormonali, di barriera o intrauterini, come scegliere il contraccettivo giusto? Quando ricorrere alla contraccezione d'emergenza?

Leggi tutto

Soffri di allergia? Partecipa al nostro sondaggio