Utente
Buongiorno,

scrivo per cercare di avere un quadro più chiaro circa la mia mancata ovulazione. Premetto che mi trovo in un Paese africano e che, in seguito ad un'ecografia ginecologica (venerdì scorso), stamattina ho fatto un prelievo del sangue per verificare i seguenti ormoni: FSH, LH, prolattina, estradiolo, progesterone.

Da 2 mesi io e mio marito stiamo cercando di avere un figlio. A metà agosto ho interrotto la pillola Diane che in modo non continuo ho assunto per un totale di circa 4 anni avendo problemi di acne che, però, solo l'isotretinoina è riuscita a guarire; infatti, i vari dosaggi ormonali prescrittimi in passato sia dal dermatologo che dal ginecologo erano sempre risultati perfetti.
Le prime mestruazioni sono ricomparse dopo 45 giorni dalla sospensione, le seconde dopo 28 giorni tornando quindi regolari, così come le successive.
Avendo però trovato un pò "strane" le ultime (più perdite marroni che vero e proprio ciclo, con flusso di sangue durato solo un giorno) e non notando cambiamenti di muco cervicale, mi sono insospettita e ho deciso di fare una visita. Era il 12o giorno, l'ovulazione avrebbe dovuto essere vicina e, invece, come sospettavo, di follicoli non vi era traccia (solo uno piccolissimo..può essere?)
Mentre riordinava la strumentazione, la ginecologa mi disse: "O è già scoppiato o questo mese non ci sarà ovulazione, adesso vediamo". Quando le ho chiesto: "Come facciamo a vedere (dal momento che aveva già riposto tutto)?", mi invitò a mettermi seduta e mi strizzò i seni. Dal sinistro uscì un pò di liquido bianco, tipo latte. "Ecco, ciò significa che probabilmente c'è un problema nell'ovulazione legato alla prolattina. Non preoccuparti, però, tutto il resto è in ottime condizioni: utero di dimensioni perfette, belle ovaie, assenza di cisti o fibromi". In effetti, ero abbastanza tranquilla perché nel corso delle poche visite ginecologiche fatte in Italia mi ero sempre sentita dire cose rassicuranti, del tipo "hai tanti follicoli, tutto fa pensare che tu sia molto fertile..." Ora mi aggrappo a quelle parole e giungo finalmente alle domande che vorrei porre:

- è possibile che dopo tre mesi e mezzo dalla sospensione della pillola il livello di prolattina sia ancora così alto da impedire l'ovulazione nonostante il ciclo sia ormai regolare come sempre? Non è strano che non abbia né dolori al seno né cefalee?

- considerando che le mestruazioni arriveranno quasi sicuramente intorno al 27/12, il quadro delineato al 12o giorno indica con certezza che l'ovulazione non avverrà o potrebbe essere tardiva? In parole più semplici, tramite l'ecografia i follicoli quanto tempo prima iniziano a vedersi rispetto all'ovulazione?

- Al 16o giorno di ciclo quali sono i valori di riferimento della prolattina? Se il problema fosse effettivamente questo, quale sarebbe la cura e dopo quanto tempo si potrebbe sperare nel ritorno dell'ovulazione?

Ringraziando fin da ora per l'attenzione, porgo distinti saluti.

[#1]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Prenota una visita specialistica
1-si
2-con l'ecografia si vede lo stato attuale dei follicoli, con il monitoraggio follicolare si puo' vedere se crescono e se uno di questi scoppia
3-i valori dipendono dal laboratorio, comunque devono essere nella norma
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dr. Sergio,

innanzi tutto grazie per la risposta.

Oggi pomeriggio ho ritirato le analisi e, dopo aver confrontato i vari valori, son più confusa di prima.
I seguenti dati si riferiscono a ieri, ossia al 16 giorno del ciclo (stamattina la temperatura basale era ancora stabile a 36.60).
LH: 7.7
FSH: 4.5
ESTRADIOLO II: 353
PROLATTINA: 17.1
PROGESTERONE: 1.11

I valori di riferimento si basano sulla data dell'ovulazione, peccato che io non so se ovulerò e ho quindi dubbi sulla fase in cui mi trovo...Lei cosa pensa di questi valori? Mi sembra abbastanza evidente che non si possa parlare di prolattina alta, sbaglio?
I parametri del progesterone sono da 0.25 a 0.54 nella fase follicolare e da 1.5 a 20 in quella luteale: alla luce degli altri risultati, il mio 1.1 dove si può collocare?

Volendo essere sicura di aver capito bene la sua risposta, riformulo la domanda in modo più diretto: anche se venerdì scorso con l'ecografia transaddominale non si vedeva pressoché nulla, considerati i valori riportati sopra può essere che per questo ciclo debba ancora ovulare?

Trovandomi in un Paese così lontano, il parere di medici italiani è sempre ben accetto!
Grazie ancora e saluti.

[#3]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
La prolattina e' normale. Il progesterone sembra aumentare di poco, ma in maniera insufficiente per una fase luteale (dovrebbe ripeterlo dopo qualche gg per vedere se aumenta).
Se i suoi cicli sono lunghi (45gg) potrebbe ancora ovulare, se si sono regolarizzati (28gg) e' improbabile. Dovrebbe monitorare l'ovulazione con gli stick che dosano il valore dell'LH (se si trovano in commercio nel Paese di cui parla)
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#4] dopo  
Utente
Gentile Dr. Sergio,

torno da un tour di ben 4 farmacie, nessuna traccia del "détecteur à ovulation", qui in Africa Nera la fertilità è già molto elevata di suo..!
Oggi ho avuto un lieve dolore all'altezza dell'ovaia sinistra, non è una suggestione, negli ultimi 3 mesi l'ho sempre avvertito intorno al 18o - 19o giorno (una volta a dx e due volte a sx).

- Ritornando alle mie analisi, vorrei chiederLe se i valori di riferimento hanno senso nonostante l'ovulazione non sia avvenuta. In sua assenza si può comunque parlare di fase follicolare e fase luteale?

- So che la pillola Diane ha elevati dosaggi ormonali. Ammesso che la mia mancata ovulazione sia ancora una sua conseguenza, quali ormoni andrebbero particolarmente "sorvegliati"?

Grazie ancora e saluti.

[#5]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
1-i valori delle analisi sembrano indicare una fase luteale iniziale, ma come detto, dovrebbe ripetere il dosaggio per vedere se variano (anche se non vi e' stata ovulazione).
2- Dopo 4 mesi non dovrebbero esservi effetti della pillola o comunque sono transitori ( i dosaggi da fare eventualmente sono quelli da lei eseguiti)
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#6] dopo  
Utente
Buonasera Dr. Sergio,

volevo aggiornarLa sul mio caso, che sta diventando sempre più "intricato".

Venerdì mattina la temperatura basale che misuro dall'inizio del ciclo è salita di ben 0,5° mantenendosi così anche ieri e oggi. Poiché il giorno prima, come avevo scritto, avevo avvertito dolore all'altezza dell'ovaia sx, resto col dubbio dell'ovulazione..
Sabato pomeriggio mi è capitata una cosa strana, ossia di avere avuto delle perdite bianche striate di rosso e un puntino rosso vivo, seguiti da perdite marroni (al momento terminate). Non mi era mai successo niente di simile 8-9 giorni prima del ciclo. Secondo Lei questo può essere significativo di qualcosa o c'è il rischio che il pensarci troppo stia giocando brutti scherzi?

Domani, 21°giorno, dovrei ripetere il dosaggio del progesterone.
Potrebbe però confermarmi che l'unico modo per avere la sicurezza di un'avvenuta ovulazione è il monitoraggio follicolare?

Grazie per l'attenzione e saluti.

[#7]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
Potrebbe essersi trattato di uno spotting ovulatorio.
L'avvenuta ovulazione puo' essere dimostrata con il monitoraggio follicolare ecografico
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"

[#8] dopo  
Utente
Gentile Dr. Sergio,

continuo ad approfittare della Sua cortesia.

Ieri mattina (23°giorno del ciclo e forse 5°po) ho fatto il dosaggio del progesterone e non può capire la mia felicità quando nel pomeriggio ho ritirato il risultato: 20.3 ng/ml (fase luteale: 1.5 - 20 ng/ml).
Al 16°giorno pm avevo infatti 1.1 ng/ml e temevo che un progesterone basso fosse la causa di una fase luteale corta (10 gg.)
- Cosa pensa di questi 2 valori? Essendosi la temperatura basale alzata di 0.5° il 19°pm, c'è qualche possibilità che abbia ovulato il 18°pm?

Stamattina però la nota dolente...sulla carta igienica ho trovato perdite marroni con un piccolo grumo di sangue rosso scuro. Possibile che ieri il progesterone fosse a 20.3 ng/ml e già oggi inizi lo spotting pre-ciclo anticipandolo di ca.4 gg.?

Grazie ancora per le delucidazioni che vorrà darmi.

Saluti e Buone Feste.

[#9]  
Dr. Marcello Sergio

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
16% attualità
20% socialità
ROMA (RM)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2009
I dosaggi sono buoni.Lo spotting se durato solo un giorno non dovrebbe destare problemi.
Saluti
Dr. Marcello SERGIO
Specialista in Ginecologia ed Ostetricia
www.marcellosergio.it
"La ginecologia a portata di donna"