Utente
Buongiorno.
La mia compagna (35 anni) è incinta di 8 settimane. Poichè la prima ecografia - fatta più omeno tra la 4^ e la 5^ settimana dal possibile concepimento - ha evidenziato la presenza di due sacche gestazionali, oltre alle indicazioni del ginecologogo in merito alla gravidanza gemellare abbiamo iniziato a consultare "manuali" e testi specialistici. Su uno di essi è riportato che molto molto spesso uno dei due ovuli fecondati viene riassorbito dall'utero nel giro di poche settimane. E' vero? In quale percentuale ciò avviene e per quale motivo? C'è modo di evitarlo?
Altra domanda. Il ginecologo sostiene che l'unico parto sicuro per una gravidanza gemellare sia quello cesareo. La mia compagna, che ha già avuto un figlio in modo naturale 10 anni fa, desidererebbe moltissimo poter partorire nauralmente. E' possibile? In quali casi ciò può avvenire con sicurezza e in quali invece è sconsigliato? Quali sono i principali problemi - oltre alla nascita prematura - cui possono andare incontro i gemelli?
Vorremmo inoltre sapere se in Italia esistono centri o strutture specializzate per seguire gravidanze gemellari e se ci sia qualche medico particolarmente conosciuto e competente a cui chiedere un consulto.

Grazie e buona giornata.

[#1]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,

i siti su cui può trovare informazioni sulle gravidanze gemellari sono

www.medicinafetale-aouc.it (il mio sito per il centro di medicina fetale di careggi)

e

http://www.ilmondodeigemelli.org/

dove tra l'altro trova elencate alcune delle strutture di riferimento.

Il fenomeno del vaninshing twin, cioè delle gravidanze che iniziano come gemellari con aborto di uno dei due embrioni è molto comune, per lo meno il 20%, come del resto è relativo anche alle gravidanze singole.
Se i due feti sono cefalici è possibile il parto per via vaginale, anche se il primo è cefalico ed il secondo no, ma in questo caso deve assistere il parto un ostetrico molto esperto. Per tutti gli altri casi è indicato il parto cesareo.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2] dopo  
Utente
Gentile Dr.ssa Pontello,

grazie per le preziose indicazioni.
Abbiamo consultato i siti che ci ha indicato, trovando moltissime informazioni utili e diverse risposte alle nostre domande.

La ricontatto per questo motivo.
La mia compagna è entrata intanto nella 11^ settimana, ha sostenuto una seconda visita ginecologica che ha evidenziato la perfetta salute dei feti e l'ottima chiusura della cervice uterina. Inoltre, la gravidanza procede benissimo, senza nausee nè altri "incovenienti" tipici, se non una comprensibile stanchezza.
Nonostante questo, complici le mille informazioni che si trovano su libri e riviste che dipingono la gravidanza gemellare come assolutamente rischiosa, la mia compagna, pur non avendolo ammesso apertamente, teme di compromettere la salute dei gemelli avendo rapporti sessuali completi.

Ha ragione lei, è davvero pericoloso? C'è un periodo oltre il quale è bene astenersi (da quanto mi risulta è l'ultimo trimestre quello più critico)? Dovrei assecondarla? Come posso rassicurarla senza apparire "di parte"?

Grazie, buona giornata e buon lavoro.

[#3]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Gentile Signore,

parlatene con il vostro ginecologo. Se la signora sta bene e non ci sono contrazioni, non vedo perchè astenersi dai rapporti, utili anche dal punto di vista psicologico ad entrambi come momento di coesione della coppia. E ricordiamo sempre alle nostre pazienti che la gravidanza non è una malattia, anzi è uno dei momenti più magici della vita di una donna, e come tale andrebbe vissuta in serenità e non come se ci fosse sempre una minaccia dietro l'angolo.
Sarà il vostro medico ad accompagnarvi in questo viaggio bellissimo, è un pò come andare in aereo ci si rilassa e si guarda il panorama, non serve a niente angosciarsi su tutto quello che potrebbe succedere e non è necessario nemmeno sapere come si pilota un aereo! :)
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#4] dopo  
Utente
Gentilissima Dottoressa,

grazie per le sue rassicurazioni e consigli, fortunatamente la situazione si è risolta spontaneamente parlandone fra noi :-)

La ricontatto ora per questo motivo: l'ecografia fatta alla 13a (quasi 14a) settimana ha evidenziato uno sviluppo regolare dei feti, tuttavia le loro
dimensioni (DBP 23 mm entrambi; CRL rispettivamente 69 e 76 mm) ci sembrano piuttosto ridotte. Cosa ne pensa? Quali sono mediamente le dimensioni in questo
stadio della gravidanza?

Grazie ancora e buona giornata.

[#5]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
Le misure i sembrano nei limiti per l'epoca di amenorrea.
Che cosa vi ha detto il medico che ha eseguito l'esame?
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#6] dopo  
Utente
Gentile dottoressa,

l'ecografista ci ha detto che lo sviluppo dei feti è nella norma, che sono ben "attaccati" all'utero e che non presentano anomalie rilevabili da un'analisi ecografica. Di uno dei due ha anche individuato il sesso (maschio), ma non ha fatto commenti ulteriori sulle loro dimensioni...

Lei cosa ne pensa?

Il 2 settembre la mia compagna effettuerà l'amniocentesi, mentre la prossima ecografia è stata fissata (dall'ecografista) per il 12 ottobre. Nel frattempo sosterrà una visita ginecologica già programmata.

Approfitto della Sua cortesia e disponibilità per chiederLe a quale struttura potremmo rivolgerci per un consulto. Abbiamo fiducia nei medici che stanno seguendo la gravidanza, ma sia la mia compagna che io siamo dell'avviso che è sempre bene ascoltare più di un giudizio, specie per una gravidanza "particolare" come quella gemellare. Siamo infatti alla ricerca di un centro o di uno specialista che abbia grande esperienza in questo ambito (gravidanza gemellare).

RingraziandoLa nuovamente, anche da parte della mia compagna, La saluto cordialmente augurandoLe una buona giornata.

[#7]  
Dr.ssa Valentina Pontello

56% attività
20% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 96
Iscritto dal 2007
L'ecografia va bene, e non c'è nessun motivo per chiedere seconde opinioni rispetto a quanto detto dal vostro ecografista. Se rimangono dei dubbi, vuol dire che non ci si fida poi molto del proprio medico, allora tanto vale cambiare ecografista.

Sul discorso della consulenza, un centro altamente specializzato è sicuramente l'ostetricia del sant'orsola a bologna, centro di eccellenza conosciuto in tutta italia.
Dubito che comunque vi possano dire di più rispetto a quanto già sapete.
E' bene affidarsi soprattutto ad un buon centro ecografico, per la gestione ostetrica (controllo esami, visite ginecologiche, etc) non c'è poi tanta differenza rispetto ad una gravidanza singola.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi