Utente
Gentili dottori, vi scrivo perchè sono preoccupata e confusa.
Assumo Belara da più di un anno, ogni mese però, verso le ultime sette pillole del blister, si presentano delle perdite marroncine.
Questo mese ,dovendo andare in vacanza, per evitare d'avere il ciclo proprio in quei giorni, ho prolungato l'assunzione di Belara per 6 giorni. Aggiungo inoltre che ho avuto un rapporto completo in concomitanza con la prima settimana del blister.
A differenza di TUTTI gli altri mesi però, non ho avuto le solite perdite dalla tredicesima pillola in poi. Ho assunto tutte le pillole,però non l'ho mai fatto alla stessa ora, ma con una differenza anche di qualche ora.
L'emorragia da sospensione si è presentata puntuale, la mattina del quarto giorno di sospensione.
Non ho avuto sintomi premestruali e nè dolori durante il ciclo (avendo l'utero retroverso, nonostante assuma la pillola, si fanno sempre sentire anche se più lievi).
Detto questo,cercando d'informarmi in internet,sono venuta a conoscenza di diversi casi di donne che, assumendo il contraccettivo e avendo lo stesso l'emorragia da sospensione, hanno scoperto al quarto mese d'essere in gravidanza.
Ora, considerando le perdite intramestruali che ho ogni mese, l'orario sballato d'assunzione della pillola,i pochi dolori durante il ciclo (anche se le perdite sono state abbondandi e vive, come sempre) posso essere incinta? Che affidabilità ha l'emorragia da sospensione per poter escludere una gravidanza?

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Se la pillola è stata assunta in modo regolare(senza dimenticanza di qualche pillola),contemporanea assunzione di farmaci o sostanze che potrebbero interferire con l'effetto contraccettivo,si parla di indice di fallimento dello 0,2-0,1 %,quindi tra i metodi più sicuri.
SALUTONI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
La ringrazio.
Ciò che mi preoccupa sono l'assenza di dolori e delle perdite intramestruali. Nonostante si sia presentata l'emorragia da sospensione posso stare tranquilla o non è da considerare , in genere, affidabile?
Inoltre, assumere la pillola in orari differenti durante tutta la durata del blister (con una differenza massima di 3 ore)può comportare dei rischi?

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Nessun problema.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Premetto che il 28 Aprile ho appuntamento dalla ginecologa, per cercare di rimediare il problema delle perdite intramestruali ed effettuare i controlli di routine.
Le perdite, come letto in precedenza, possono essere dovute sia al dosaggio della pillola, che a problemi "fisici"; se la causa fosse la prima, ovvero un dosaggio sbagliato per il mio organismo, può essere compromesso l'assorbimento e quindi l'effetto contraccettivo?

Inoltre, leggo pareri discordanti riguardo la sospensione dell'assunzione dopo periodi prolungati. Assumo la pillola da ormai due anni, senza interruzioni, mi consiglia un "reset" di qualche mese?

La ringrazio per la sua cortesia.

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Non sono d'accordo sui reset ,perchè espongono la donna al rischio di una gravidanza indesiderata.In letteratura non esiste nessuna evidenza scientifica che le varie sospensioni possano avere effetti preventivi su eventuali alterazioni del ciclo dopo pillola.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#6] dopo  
Utente
Scusi se le ripropongo la stessa domanda, ma non ho ricevuto una risposta riguardo le perdite intramestruali,a meno che non abbia ben capito io, ma ci tengo ad avere chiarezza:Le perdite, come letto in precedenza, possono essere dovute sia al dosaggio della pillola, che a problemi "fisici"; se la causa fosse la prima, ovvero un dosaggio sbagliato per il mio organismo, può essere compromesso l'assorbimento e quindi l'effetto contraccettivo?

Mi scuso per l'insistenza.

[#7] dopo  
Utente
Nonostante non abbia più ricevuto risposta scrivo un ulteriore intervento.
Ieri ho effettuato la visita ginecologica, durante la quale mi sono stati fatti pap-test, tampone ed ecografia transvaginale. Immagino che se fosse in corso una gravidanza, con l'ecografia se ne sarebbe accorta no?
La ginecologa ha detto che le perdite che si presentano ogni mese sono spotting, provenienti dall'endometrio inspessito perchè assumo la pillola e non comportamo una diminuzione dell'effetto anticoncezionale.
Per rimediare il problema delle perdite mi ha prescritto una pillola diversa , yasmin.

Cosa ne pensa? E' d'accordo con la collega?

[#8]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
sono d'accordo con la Collega mi ha anticipato nella risposta,non ho altro da aggiungere.
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#9] dopo  
Utente
Riguardo al mio timore di una gravidanza però non ha risposto. Con l'eco transvaginale se ne sarebbe accorta?

Ancora grazie e buon weekend.

[#10]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Sicuramente,almeno la camera ovulare!
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#11] dopo  
Utente
Ora non ho altre domande! :D
Grazie ancora!

[#12]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI