Utente
Buongiorno dottori, ho un dubbio enorme. Vi racconto: ho 29 anni e sto cercando un bimbo da quasi un anno ma da poco abbiamo scoperto un varicocele a mio marito operato un mese fa....quindi aspettiamo ancora i risultati. Nel frattempo io sono in cura da 4 anni in quanto fui operata per una cisti endometriosica e dopo la pillola di continuo abbiamo cercato la gravidanza. Ora a luglio mi reco per il solito controllo e il mio gine dice che ho un piccolo mioma di 2 cm che non sporge in cavità per il resto ovulo normalmente a detta sua. Arriviamo al quesito: da qualche mese controllo l'ovulazione con gli stick persona e fortunatamente ho sempre individuato il picco (dx maggiore della sx) e il giorno dopo tornava nuovamente negativo, muco presente prima del picco e dopo 14 giorni dal picco dello stick mi arriva il flusso preceduto da 2/3 gg di spotting. Il giorno 12 ottobre decido di fare un ecografia da un noto medico esperto di ecografie ginecologiche e prenatali, l'ecografia era fissata per le ore 15 e io alle 13 dopo aver trattenuto la pipi' per ben 4 ore e senza bere faccio uno stick che è negativo (la destra non si vedeva se non sforzandosi in controluce) bene mi trovavo al 14 giorno del ciclo (u.m. 29/09) e pensavo di non aver ancora ovulato in quanto ultimamente i miei cicli sono di 30/32gg mentre mi fa l'eco tv mi dice bè signora questo mese avrà il ciclo più corto in quanto lei ha già ovulato e si vede il corpo luteo e mi dice vede che l'ovulazione è avvenuta tra stanotte e stamattina forse è ancora in tempo per avere rapporti ( rapporti che non ci sono stati in quanto mio marito è fuori per lavoro)! e continua dicendo che fra 14 gg mi verrà il ciclo. Il mioma è di 27mm intramurale e non da particolari problemi. Torno a casa e il giorno successivo faccio uno stick:
14pm ecografia dal quale si evince che ho ovulato stick negativo
15pm stick sx si sbiadisce e dx si intravede
16pm stick con dx forte e sx debole (picco)
17pm la mattina invece che verso le 13 stick torna negativo.
Capirete il mio sconcerto, mi dico forse con me gli stick sbagliano...forse evidenziano il picco dopo che si è anche formato il corpo luteo, ebbene oggi sono passati 16 gg dall'ecografia e da ieri ho il mio solito spotting e credo che per domani mi verrà il ciclo proprio come me lo sarei aspettato se non avessi fatto l'eco ma solo stick! Come è possibile tutto ciò? Se devo contare dal giorno del flusso come primo giorno del ciclo bè questo ancora non è partito, vi chiedo voi cosa ne pensate? il medico ha sbagliato? devo buttare gli stick? il mio corpo fa gli scherzi? grazie mille

[#1]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Vi sono cicli in cui il follicolo si trasforma in corpo luteo senza rompersi (LUF sindrome o sindrome del follicolo non rotto e luteinizzato).

La spiegazione di quanto le è accaduto sembrerebbe proprio in questo.

Attenda il prossimo cilco e ricominci daccapo con gli sticks (ecco perchè il monitoraggio tramite sticks è meno affidabile rispetto a quello ecografico!!).



Saluti ed auguri per la Vs ricerca.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli

[#2] dopo  
Utente
Grazie mille dott. Santoro, quindi Lei pensa che il medico non abbia sbagliato e che quindi possa aver visto realmente un corpo luteo? Il fatto che io possa avere questa sindrome LUF vuol dire che non ho mai ovulato da quando ho smesso la pillola? e quali sono gli esami per poterla individuare? La aggiorno e la informo che il ciclo non è ancora partito insomma non è incominciato ancora il flusso vero e proprio ma solo spotting quindi si è allungata anche la fase luteale? La ringrazio per l'attenzione

[#3]  
Prof. Ivanoe Santoro

Referente scientifico Referente Scientifico
48% attività
16% attualità
16% socialità
SOLOFRA (AV)
MERCATO SAN SEVERINO (SA)
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Ciò che Le ho riportato è un'ipotesi che ha valore, peraltro, solo per il ciclo in esame. Non vi è assolutamente alcun parametro (se non il monitoraggio continuo ecografico ed ormonale dei cicli successivi) per prevedere se il fenomeno si ripresenterà nuovamente oppure no.



Saluti ed auguri.
Prof.Dr.Ivanoe Santoro
Spec.Ostetrico/Ginecologo
Resp. UOS di P.S.OST/GIN e Med.Perinatale Ospedale di Solofra(AV) Prof. Anatomia Umana Univ. Napoli