Utente
Buongiorno, vorrei chiedervi alcune informazioni. Ho già avuto molte risposte dal web, ma le informazioni sono tante e tendono a conforndermi. Vorrei sapere quali sono gli esami che vengono prescritti solitamente in caso di abortività ripetute. Tra una ventina di giorni devo andare a fare la visita di controllo ginecologica a seguito del raschiamento che ho dovuto fare il 3 gennaio scorso. Nell'attesa ho tante domande che attendono riposta...spero di trovare informazioni mirate tramite il vostro consulto. Oltre a sapere quali sono gli esami di routine, vorrei sapere se sono a pagamento o se sono mutuabili. Saperlo non farà la differenza, li faremo comunque, ma ho informazioni discordanti in merito e so che sono piuttosto costosi. Alla visita di controllo il ginecologo dovrebbe prescriverci questi esami, ho avuto due aborti spontanei, uno nel 2008 e uno a inizio 2009. In seguito abbiamo avuto una splendida bambina che ora ha 21 mesi, e da pochissimo, come dicevo, una revisione uterina a causa di una "gravidanza bianca". Il ginecologo a chiesto un esame istologico della placenta perchè vuole escludere che si tratti di una mola vescicolare. Tutto corrisponderebbe. Solo i valori delle HCG ripetute dopo aver verificato che la camera gestazionale era vuota mi fa sperare che non lo fosse, hanno continuato a scendere, anche se lentamente: la visita risale al 3/10/11. i prelievi del sangue sono il 6/10 valore 18.800 il 13/10 valore 9.800 il 17/10 valore 4.800 il 24/10 valore 1.099. Potrebbe essere che si tratti di una mola vescicolare con questi valori? Ho letto che di solito salgono molto velocemente. Da qualche giorno ho una leggera nausea, acidità e un dolore alla pancia come per l'arrivo del ciclo, ma invece ho delle perdite trasparenti, come quando c'è l'ovulazione. Potrebbe essere che l'ovulazione mi dia dolori? Dopo quanto tempo da un raschiamento ci si può aspettare il primo ciclo? Potrebbe essere dovuto all'arrivo del ciclo? Potrebbe essere il caso sfortunato della mola che non è stata portata via definitivamente? Spero proprio di NO! Purtroppo il risultato dell'esame non posso averlo prima di 10 giorni e inizio a fremere...
Ringrazio tantissimo per l'attenzione e spero di non aver fatto troppe richieste e aver fornito abbastanza informazioni per rispondere...
Grazie ancora

[#1]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Le consiglio di leggere il mio articolo sull'abortività ripetuta:
https://www.medicitalia.it/minforma/ginecologia-e-ostetricia/144-abortivita-ripetuta.html.
Per il costo degli esami deve valutare presso i vari CUP(cambiano da Regione a Regione).
Importante conoscere l'esito dell'esame istologico,prima di affrontare una nuova gravidanza(e attendere l'esito degli esami descritti nel mio articolo).
In questi casi potrebbe risultare utile l'uso della pillola (per il dopo raschiamento).
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#2] dopo  
Utente
Grazie per la sua gentile e pronta risposta, grazie del servizio che presta tramite il sito, è davvero confortante poter contare sul parere del medico specialista!
Ho letto il suo articolo, è davvero molto interessante. Certo ora dovrò aspettare l'esito dell'esame istologico e fare gli esami che ci verranno prescritti per capire se ci sono dei problemi riguardo all'abortività ricorrente. Vedo dal suo articolo che ce ne sono davvero tantissimi, se non ho capito male il ginecologo mi ha parlato di mappa genetica mia e di mio marito ed esami per verificare se c'è una malattia autoimmune. Sono solo questi che si fanno generalmente? Escludo fattori anatomici e le malformazioni uterine dato che non sono mai stati evidenziati problemi in precedenza, i fattori genetici sono da valutare così come i fattori immunologici.Dei fattori endocrini non ne avevo mai sentito parlare prima......secondo lei sono da prendere in considerazione? E per quanto riguarda i fattori ambientali mi incuriosisce molto il discorso dei terminali video...in che modo influiscono? Io lavoro tutto il giorno, o quasi, al computer...
Le chiedo inoltre in che modo influisce l'uso della pillola per il dopo raschiamento, serve a regolarizzare il ciclo?
Grazie ancora infinitamente
Saluti

[#3]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
La pillola serve:
1. una ripresa adeguata dell'endometrio.
2. evitare una gravidanza in questo momento,in attesa degli esami
3.normalizzare il ritmo mestruale.
SALUTI
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI

[#4] dopo  
Utente
Grazie ancora per la sua risposta, ieri ho ritirato il risultato dell'esame istologico e con sollievo il risultato è stato "esclusione mola vescicolare".
Ho contattato il ginecologo che mi segue per avvisarlo e abbiamo parlato dell'ipotesi di assumere la pillola, anche lui come lei mi ha confermato che sarebbe buona cosa e me l'ha prescritta. Ora devo solo aspettare che torni il ciclo.
Mi resta la curiosità di sapere in che modo può influire il terminale video sui casi di abotività ripetuta. Immagino che sia un fattore che incide in modo marginale, ma può spiegarmi brevemente come?
Intanto la ringrazio ancora e la saluto cordialmente

[#5]  
Dr. Nicola Blasi

Referente scientifico Referente Scientifico
60% attività
20% attualità
20% socialità
BARI (BA)

Rank MI+ 100
Iscritto dal 2007
Tutto legato all'inquinamento elettromagnetico,sono tutte ipotesi al vaglio di lavori clinici.
Saluti
dott.Nicola Blasi
specialista in Ginecologia e Ostetricia. Patologia Cervico-vaginale e vulvare.

BARI