Utente 231XXX
Salve,
Desidero rivolgerVi una domanda che mi pongo da tempo.
Assumo da anni la pillola anticoncezionale, anche se vorrei cambiare metodo, magari usare evra o forse nuvaring.
Navigando in rete ho scoperto che alcune erbe e sostanze interagiscono con l'azione contraccettiva di questi farmaci. In particolare cito:
- pompelmo
- finocchio
- tisane in generale
- estratti di soia
- cannella
- melograno
Mi sapreste in quale forma e quantità questo potrebbe accadere? Per esempio io faccio largo uso di camomilla o tisane (spesso contenenti finocchio, oppure verbena, anice, cardo, liquirizia, ecc.), oppure mi capita di bere succo o spremuta di pompelmo o mangiarne il frutto, o altrimenti anche ho recentemente acquistato delle barrette vitasnella che "potrebbero contenere estratti di soia". Posso assumere tranquillamente tutti questi cibi/bevande o devo fare particolare attenzione a qualcosa? E le stesse indicazioni valgono anche per il cerotto e per l'anello o solo per la pillola?
Grazie di cuore se avrete la premura di darmi il Vostro parere!

[#1] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Gentile Signorina,

le interazioni più importanti riportate sono quelle con l'iperico o erba di san giovanni, che per attivazione enzimatica annulla l'effetto della pillola.
Per il resto non ci sono problemi particolari.
La soia può essere assunta come alimento, gli integratori a base di soia non hanno alcun razionale, in quanto lei è in terapia estroprogestinica (si usano in menopausa).
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#2] dopo  
Utente 231XXX

La ringrazio tantissimo! Quindi un qualsiasi quantitativo giornaliero delle sostanze sopracitate non mette a rischio la sicurezza contraccettiva? E - se ho capito bene - i "potenziali estratti di soia" contenuti nello snack dietetico vitasnella non creano problemi? (mi perdoni, il mio problema è che non conosco in quali altre forme possa presentarsi la soia se non quella del cibo!)

[#3] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Nessun problema x le sostanze citate e per il vitasnella.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#4] dopo  
Utente 231XXX

Grazie infinite! Se dice che devo preoccuparmi esclusivamente dell'iperico e mi conferma che lo stesso discorso vale per Nuvaring (insisto a chiederlo solo perché questo non passa dallo stomaco e mi dà l'idea che non possa avere interferenze.. Se non al massimo con sostanze immesse in vagina!) allora sono più tranquilla! Nel frattempo non posso che augurarLe una splendida fine di settimana!

[#5] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Le interferenze valgono anche per il nuvaring, che sempre pillola è.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#6] dopo  
Utente 231XXX

Perfetto! Allora comincerò con nuvaring.. L'altro giorno l'ho acquistato e il farmacista si è raccomandato che corressi a casa per metterlo in frigo. Io in realtà son dovuta star fuori ancora un'oretta scarsa, dice che possa essersi rovinato? Nel frattempo è stato in auto e poi l'ho messo in frigo, dove la temperatura è di 2,5º. Ieri sera ho terminato il blister di pillola e oggi verso le 13, per essere certa che si mantenga l'efficacia contraccettiva, inizierò nuvaring. Dice che va bene? Inoltre per la questione del calore mi domandavo: se per caso facessi un bagno, un bidet o una doccia bollente e per qualche motivo(magari perché senza che me ne accorga fuoriesce)nuvaring venisse a contatto con l'acqua calda? E (non credo ma nel dubbio meglio domandare) in caso di rapporti in acqua? Ultima domanda: se per sbaglio nuvaring cadesse nel water?
Grazie mille

[#7] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
1- nessun problema, può stare tranquillamente a temperatura ambiente
2- nessun problema per il bagno, lo può sciacquare anche in acqua calda (non bollente)
3- solitamente il nuvaring non si suicida :)
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#8] dopo  
Utente 231XXX

Ahahah!:) (e se invece per assurdo succedesse?lo butto e ne metto un altro?:()
Quindi per il punto due vado tranquilla con bagni docce bidet e quant'altro, tranquillizzandomi anche se venisse a contatto con l'acqua calda(che in inverno potrebbe essere MOLTO calda)per via di penetrazione (il raro esempio di prima.. In cui però a questo punto forse farei meglio a toglierlo per quell'episodio e rimetterlo entro tre ore) o per sfortuna (magari non me ne accorgo ma durante bagno/doccia è parzialmente fuoriuscito e quindi tocca l'acqua)?
Non riesco a non approfittare della Sua gentilezza e scriverLe una lunga risposta per aggiungere qualcun altro tre miei dubbi(ma se esagero me lo dica pure!!!!!!):
1)L'ho inserito da due ore, non lo sento e spero se ne stia fermo: ma se è a solo mezzo dito dall'apertura della vagina (non riesco a spingerlo più su) è troppo basso?????
2)mi conferma anche Lei che posso evitare già da oggi di aggiungere precauzioni e andare tranquilla che sono già protetta 100%, avendo assunto ieri l'ultima pillola alle 19?
3)controllerò spesso, inserendo un dito, se è al suo posto. la sua azione non è annullata a toccarlo troppo spesso(anche più volte all'ora)?nemmeno se venisse a contatto con qualsiasi sostanza(es. Crema per la mani, residui d'urine, detergenti vari)?certamente mi laverò sempre le mani ma nei casi estremi in cui non abbia la possibilità o abbia solo magari salviette umide del supermercato vorrei comunque essere sicura che in ognuno di questi casi l'efficacia contraccettiva rimanga garantita. In generale: c'è qualcosa con cui l'anello potrebbe diminuire la sua sicurezza contraccettiva in caso ne venisse a contatto(compreso il fatto di toccarlo troppo spesso)?
4)se "sbucasse", quindi non per intero, mi limito a spingerlo su oppure devo tirarlo fuori e sciacquarlo? Stando parzialmente fuori per più ore riduce l'efficacia? .. Inoltre ovviamente suppongo che toccherebbe gli slip, e siamo al "problema" della domanda 3n
5)lampade abbronzanti, sauna, bagno turco,o in generale temperatura corporea Elevata(es. Febbre, stare a lungo appoggiati al termosifone)danno problemi? 
6)per sciacquarlo, basta tenerlo fermo sotto l'acqua corrente o bisogna strofinarlo(perché ho paura che perda ormoni!)? poi lo devo asciugare o lo rimetto bagnato?
7)se uscisse ad esempio durante un rapporto e toccasse qualcosa(lenzuola, pavimento o qualsiasi altra superficie)è un problema? Mi conviene toglierlo durante i rapporti? Quante volte al mese lo si può togliere????
8)se appunto si sfilasse durante un rapporto e non avessi la possibilità di sciacquarlo prima di reinserirlo, l'efficacia contraccettiva potrebbe ridursi?
9)se esce, non me ne accorgo, e non so quante ore è stato fuori, come devo comportarmi? 
10)se invece sta fuori meno di tre ore, la copertura è garantita 100%? E dopo le 3 ore sono a rischio anche i rapporti precedenti?
11) se parto per un viaggio e devo portarmi dietro un anello di scorta, magari d'estate, quali precauzioni devo adottare? Bustine termiche?
12) (ultima) se -sempre per assurdo- si rompesse e magari me ne accorgo dopo un po'?
Ecco, spero di non averLa annoiata. È che vengo da moltissime paranoie sull'assunzione della pillola e voglio partire con questo contraccettivo sicura dei suoi dettagli. Spero capirà! Per ora buona giornata!

[#9] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
1- se non lo sente, è messo bene.
2- perchè non dovrebbe essere protetta?
3- nessun problema a toccarlo, ma cerchi di dimenticarlo, è il bello dell'anello...
4- se si "affaccia" fuori, basta rispingerlo dentro, comunque non succede (al massimo durante la defecazione, ma torna subito indietro)
5- no
6- basta sciacquarlo normalmente, ad ogni modo se non ci sono perdite o disturbi, non lo levi
7- non importa toglierlo durante il rapporto, a meno che non dia noia al suo fidanzato
8- no
9- non esce da solo
10- sì. teoricamente sì, in pratica ci vuole più tempo per far partire un'ovulazione
11- la busta termica può bastare
12- non si rompe
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#10] dopo  
Utente 231XXX

È stata pazientissima, non so come ringraziarla. D'ora in poi cercherò di viverla più tranquillamente, anche se la cosa che mi spaventa di più è il contatto con acqua bollente durante bagno doccia o bidet (ma posso sempre smettere di lavarmi;-)..... Ovviamente scherzo!)!...... Comunque mi ha tranquillizzata e spero che con l'abituarsi al metodo spariranno anche le paure più piccole. Le mando un augurio di buon fine settimana. Grazie di cuore davvero!

[#11] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Si figuri :)

buon fine settimana anche a lei!!! :)))
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#12] dopo  
Utente 231XXX

Non me ne voglia, ma con un po' di faccia tosta, io....... Devo interpellarla di nuovo.
Purtroppo essendo il primo giorno sono piena di domande e Lei è un po' il mio punto di riferimento oggi!
Rileggevo la conversazione e non capivo se mi ha detto che 1) il contatto accidentale (ad esempio in caso di "anello sporgente" durante la doccia o bagno o bidet o rapporti in acqua) con l'acqua bollente non dà problemi.......2) il contatto con una qualsiasi superficie, tessuto, materiale(o in generale sostanza) non ne compromette l'efficacia....3) la parziale fuoriuscita dell'anello a tempo indeterminato ne riduce l'efficacia(immagino una situazione in cui sporge un po' e io non riesco a "sistemarlo" prima di molte ore per cause di forza maggiore)? 
... Le spiego subito, poco fa mi sono fatta una bella doccia bollente e pian piano mi accorgevo che saliva la paranoia sulla temperatura dell'acqua e il rischio che lavandomi entrasse in vagina....... E da lì sono ripartite tutte le domande e i dubbi e sono tornata a disturbarLa :-(
Insomma questo è quanto, so che la contraccezione non va vissuta con cosi tanto timore (motivo percui ci sto lavorando con uno psicologo, lui stesso mi ha consigliato il passaggio a nuvaring, o almeno il tentativo).
Sempre ringraziandoLa per la pazienza nei confronti di una ragazza spaventata (e forse a questo punti anche un po' infantile......), Le auguro buonanotte.......

[#13] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
1 e 2) nessun problema
3) non esce


buona giornata a lei :)
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#14] dopo  
Utente 231XXX

Lo so che non esce e mi auguro che in effetti sia così......!! Nonostante tutto essendo io un caso umano a cui spesso capitano le cose più improbabili (davvero!), vorrei sapere quanto di Nuvaring deve fuoriuscire e per quanto tempo perché questo perda l'efficacia....... Ieri sera dopo cena ero seduta e -probabilmente per via del fatto che soffro di colite e dopo i pasti mi si gonfia molto la pancia- ho sentito l'anello scendere un po'. Ho subito cambiato posizione e l'ho anche rispinto più su, ma nel caso (anche forse utopico) in cui si "affacciasse"(intendo da un millimetro fino a tre quarti dell'anello fuori), anche per più di tre ore, l'efficacia permane o diminuisce? e se -come diceva lei- questo accadesse in bagno e per sbaglio ci strofinassi la carta igienica?
Prometto che dopo queste due domande non La disturberò più e per altri eventuali dubbi aprirò un'altra discussione!!!!!!!!!!!

[#15] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Non succede niente, stia serena.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#16] dopo  
Utente 231XXX

Gentile dottoressa, so di averle detto che per ulteriori dubbi avrei aperto una nuova discussione ma mi trovo in una situazione per la quale preferisco rivolgermi a lei, alla quale ho già spiegato le premesse e che è stata così gentile nelle precedenti risposte. 
Ovviamente se la disturbo non risponda e io capirò. Il mio problema è questo, anzi sono due:
1) ho avuto il mio primo ciclo da privazione, che è arrivato il giorno prima del giorno solito(che con la pillola era fisso e preciso anche come orario)con delle perdite color marrone scuro. Il giorno dopo e quello successivo si è"normalizzato",diventando rosso e abbastanza abbondante. Oggi il ciclo si presenta di nuovo scarsissimo, quasi inesistente, e di colore marrone scuro (di preciso è tornato così ieri sera). Posso imputare al nuvaring (e alla pausa saltata lo scorso mese) questo fenomeno o devo preoccuparmi che non abbia funzionato a dovere?
2) per tutto questo primo mese ho controllato in media 10 volte al giorno che l'anello fosse al suo posto. Questo per evitare di trovarlo sporgente(magari di molti cm)e non sapere da quante ore era così. Proprio in questi giorni però ho letto sull'argomento che anche se l'anello fuoriesce in parte, finché non esce DEL TUTTO significa che è abbastanza a contatto con le pareti vaginali in modo da adempiere pienamente al suo dovere(anche nel caso in cui fosse metà fuori e metà dentro......o anche più fuori. Insomma, finché riesce a restare "appeso" almeno un po' all'interno). Io non lo so quanto davvero può sporgere l'anello prima di uscire, ho il grosso timore che rimanga per tante ore più fuori che dentro, magari per tutto il giorno o per giorni, senza che me ne accorga, oppure che rimanga un po' fuori ma che basti a non farlo funzionare a dovere...... E che io non me ne accorga perché non ho controllato. Quello che non capisco soprattutto è: ponendo il caso che anche se rimane moltissimo di fuori possa far efficacia visto che una piccola parte dell'anello tocca le pareti vaginali, quest'affermazione vale anche nel caso in cui la situazione permane per tante ore (quindi più delle fatidiche 3ore), magari per tutto il giorno? Quanto dell'anello deve fuoriuscire perché diminuisca anche di poco il suo effetto? So che lei mi ha già risposto "non esce", ma l'anello mi sta molto in basso e ho paura che talvolta sporga di fuori senza che me ne accorga, e vorrei sapere come comportarmi in questo ipotetico quanto forse impossibile caso. soprattutto vorrei smettere di sentirmi in obbligo di controllare ogni due ore (come faccio ora per evitare il rischio che stia sporgendo e non funzioni) perché sta diventando limitante e fonte di stress.
La ringrazio molto.

[#17] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
1) tutto ok, con la pillola succede
2) l'anello non può uscire, smetta di tormentarsi su questa cosa.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#18] dopo  
Utente 231XXX

Le assicuro che la mia migliore amica usa l'anello e per ben due volte (in due cicli di anello diversi, quindi neanche a dire che era posizionato male:-( ) l'ha trovato per caso (andando in bagno, quindi non controllandolo perché avesse sentito fastidio) sporgere di due cm almeno, preoccupandosi non poco per le conseguenze della cosa, visto che non sapeva da quante ore era così, non sapeva se magari prima era stato sporgente anche di più, non sapeva se anello sporgente=anello fuori(quindi con le conseguenze descritte nel libretto per "se l'anello esce", senza precisare "esce" di quanto)........!!!!! Io ho il suo stesso problema (colite con stipsi) e infatti l'ho trovato più volte all'imboccatura della vagina, tant'è vero che riuscivo a toccarlo senza nemmeno inserire il dito. Vorrei tanto che non succedesse, ma a seguito di esperienze così non posso che preoccuparmi. Inoltre mi capita che dopo un rapporto o del semplice petting (perdoni i dettagli) la vagina sia particolarmente dilatata e lubrificata e l'anello scivoli inevitabilmente "all'uscita", anche se lo spingo su. Una sera dopo una situazione del genere mi sono addormentata e non so come fosse posizionato l'anello: non mi stupirei se fosse rimasto qualche ora sporgente, in quelle condizioni "scivolose" che favorivano la fuoriuscita! Sta di fatto che al risveglio era di nuovo giù, proprio li che si affacciava!!!!! Ecco spiegato il perché di tutta questa angoscia!!!!! Non me la sento proprio di escludere che le poche volte che non ho controllato per più di 3 ore l'anello sia in parte fuoriuscito, chissà di quanti cm e chissà per quanto tempo............. Motivo percui lo controllo in perpetuo e non riesco a darmi pace.
Comunque, se lei crede che non debbo preoccuparmi(nonostante io sia scettica......ma assolutamente non per lei! La sono per l'esperienza mia e della mia amica!) seguirò il suo consiglio. Speriamo di non avere brutte sorprese nel futuro! La ringrazio di nuovo per la pazienza.

[#19] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Non sarebbe meglio forse passare ad un preparato per os, se non si sente sicura?
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi

[#20] dopo  
Utente 231XXX

Intende la pillola? Ci penserò sebbene conosca le interazioni (quelle farmacologiche sono di più e più probabili) e inoltre si rischia con vomito e diarrea (io ho colite, non ho quasi mai diarrea ma quasi sempre evacuazioni molli......e non sto mai tranquilla sull'assorbimento della pillola, se è avvenire o no). È difficile, la soluzione sarebbe l'iniezione contraccettiva ma pare non si faccia più. Peccato, speravo che nuvaring fosse adatto a me e invece non fa che darmi timori. La ringrazio ancora

[#21] dopo  
Dr.ssa Valentina Pontello

52% attività
8% attualità
20% socialità
FIRENZE (FI)

Rank MI+ 80
Iscritto dal 2007
Le interazioni valgono anche per il nuvaring.

Hanno introdotto in italia da poco un contraccettivo con impianto sottocutaneo, contenente solo progestinico. Si informi presso il suo medico.
Dr.ssa Valentina Pontello
www.medicinamaternofetale.it
Sostiene CiaoLapo e Associazione Progetto Endometriosi